Venerdì, 23 Luglio 2021
Cultura

Da Gaber alla Carmen, un fine settimana di grandi eventi a teatro. La mappa del divertimento

VENERDI' 19 GENNAIO ***** Arezzo  Borsa di Studio Bruno Bernacchia II edizione, 2017/2018 L’associazione “Amici di Bruno”, nell’ambito delle attività di promozione della seconda edizione della Borsa di Studio intitolata...

petrarca-teatro1
VENERDI' 19 GENNAIO







*****


Arezzo


Borsa di Studio Bruno Bernacchia II edizione, 2017/2018 L'associazione "Amici di Bruno", nell'ambito delle attività di promozione della seconda edizione della Borsa di Studio intitolata all'indimenticato Bruno Bernacchia, organizza gli "Incontri con gli storici" alle ore 17 Biblioteca Città di Arezzo. Ilaria Pavan e Marco Rovinello converseranno su "La cittadinanza e i poteri La cittadinanza in Italia fra norme e pratiche: storia, rotture, continuità presenta e modera Giuseppe Mascambruno".



*****
















Arezzo L' Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze di Arezzo riprende l'attività culturale con un incontro sul tema "Saffo, poetessa e donna ". Il professor Claudio Santori, vicepresidente dell'Accademia, interverrà con uno studio " sulla donna più dotata fra tutte le donne che scrissero poesie".
Saffo, celebre e fascinosa poetessa greca, che visse tra il VII e VI secolo a.C , fu definita "sacra" nonché "dolce sorridente" dal grande poeta Alceo di Mitilene, suo contemporaneo, sotto il duplice profilo, appunto, di poetessa e donna. L'appuntamento è per le 17,30 in via dell'Orto n.28 presso la Casa del Petrarca - sede storica dell'Accademia, con ingresso libero e gratuito per la cittadinanza.

*****
Arezzo


Nasce l'Albero dell'Aurora in Sant'Agostino. Una memoria di libri dedicata alla "Biblioteca di Riccardo"

Due nuovi alberi spunteranno già adulti in piazza Sant'Agostino di Arezzo. Sono gli "Alberi dell'Aurora", che come frutti danno libri da leggere, da scambiare o da prendere in prestito. L'idea di Sergio "Cico" Nenci, realizzata artisticamente dal regista e scenografo partenopeo Bartolo Incoronato, prende spunto dal concetto contemporaneo del bookcrossing, cioè dallo scambio di libri effettuato lasciando la copia già letta in un luogo pubblico a disposizione degli altri. Gli alberi dei libri si affiancano così alla panchina "parlante" contro la violenza sulle donne, già visibile da tempo fuori il Circolo Aurora.
I due alberi sono dedicati alla figura di Riccardo Gambi, frequentatore del Circolo Aurora e dirigente di una cooperativa per la distribuzione dei giornali: prima di morire prematuramente nel 1999 a 32 anni, egli mise da parte i tantissimi libri che trovava allegati al quotidiani sino a costituire una biblioteca aperta a tutti nei locali del circolo, ben presto ribattezzata "La Biblioteca di Riccardo".
Ad arricchire la serata, condotta da Francesco Maria Rossi, ci saranno i reading di Eleonora Rossi e Bartolo Incoronato con la colonna sonora di Silvio Trotta e Michela Fracassi.
L'appuntamento è per le 22 presso il Circolo Aurora.
Ingresso libero con tessera Arci

******









Castiglion Fibocchi




























Capolona
Cavriglia La stagione del Teatro Comunale di Cavriglia aprirà il nuovo anno alle 21 e 30, per il cartellone di Fondazione Toscana Spettacolo, con Roberto Alpi, Laura Lattuada, Agnese Nano e Isabel Russinova protagonisti de "Il Seduttore". Nella trama Roberto Alpi, attore in varie soap opera molto amate e seguite dal pubblico, vestirà i panni di Eugenio, uomo di mezza età che gestisce un'agenzia di viaggi ed è sposato con Norma ma intrattiene due relazioni extraconiugali: la prima con Wilma, la seconda con Alina, segretaria presso l'agenzia. Una classica commedia, incentrata sull'arte "tutta italiana" della seduzione e del tradimento, tra ironia, crudeltà e comicità. Alla ricerca dell'amara verità.Invariati i prezzi dei biglietti rispetto alle precedenti stagioni teatrali quindi: intero ? 16 / ridotto ? 13/ ridotto punti coop ? 10
Le riduzioni verranno applicate ai minori di 18 anni, agli ultra 60enni, ai soci Unicoop Firenze e agli abbonati del Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra.
Monte San Savino Alle ore 21 nella Sala Conferenze del Museo del Cassero, Davide Vecchi presenta il suo libro: Il caso David Rossi. Il suicidio imperfetto del manager del Monte dei Paschi di Siena. L'evento, ad ingresso gratuito, è organizzato dall'Associazione 52048 Orizzonti Comuni in collaborazione con l'Associazione Cultura Nazionale. Introdurrà Alessandro Iacomoni dell'Associazione 52048 Orizzonti Comuni, interverrà l'avvocato Luca Goracci, legale della moglie. Modera l'incontro Francesca Scartoni, giornalista di Radio Effe
Pratovecchio Prosegue al Teatro degli Antei la stagione di prosa. Alle ore 21.00 va in scena Il Padre di Florian Zeller, uno dei più quotati giovani commediografi francesi, proposto da Goldenart Production con la regia di Piero Maccarinelli. Protagonisti Alessandro Haber e Lucrezia Lante Della Rovere, padre e figlia alle prese con un grosso problema: quello del cambiamento della personalità di lui a causa dell'Alzheimer. Con ironia e delicatezza, Zeller racconta lo spaesamento di un uomo la cui memoria inizia a vacillare e a confondere tempi, luoghi e persone. Con grande abilità l'autore ci conduce a vivere le contraddizioni in cui il protagonista incappa, perdendo a poco a poco le sue facoltà logico-analitiche e non riuscendo più a distinguere il reale dall'immaginario.










SABATO 20 GENNAIO







Terranuova Bracciolini Presso la sala del consiglio, a partire dalle ore 20.45, un nuovo appuntamento con il progetto "Scuola genitori" in collaborazione con Centro Psico Pedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti (CPP). Ospite della serata, il pedagogista Daniele Novara che, nell'incontro rivolto ai genitori, tratterà il tema dell'eccesso di medicalizzazione dei figli nel loro percorso di crescita emotiva e cognitiva. L'incontro dal titolo "Non è colpa dei bambini" sarà preceduto dall'inaugurazione, alle ore 17.45, dello sportello genitoriale presso il Ciaf. Una realtà che ormai da tempo, grazie alla collaborazione dei pedagogisti del CPP e all'Istituto Comprensivo Giovanni XXIII, opera nel tentativo di supportare i genitori nell'assumere un approccio pedagogico significativo nell'esercitazione del loro ruolo.

***


Arezzo Presso Casa Petrarca alle 17,30, si terrà una lettura di brani dall'opera "Le piccole virtù" di Natalia Ginzburg, organizzata dall'Associazione Culturale Interno12 di Arezzo. La voce recitante sarà quella di Alessandra Bedino.


***


















Arezzo


Teatro Petrarca - sabato 20 gennaio 2018 - ore 21
Stagione di prosa e danza 2017/2018

CARMEN
balletto in due atti
coreografia di Fredy Franzutti
da un racconto di Prosper Mérimée
musiche di Bizet, Albéniz, Chabrier, Massenet
scene di Francesco Palma
produzione Balletto del Sud

Carmen di Fredy Franzutti riprende una versione di Prosper Mérimée nella quale si esalta il carattere della bellezza medusea che seduce il pubblico da sempre, grazie anche alla popolarissima musica di Georges Bizet. Una Carmen ambientata in una Spagna letta da un punto di vista non autoctono, da autori che ne colorano la componente esotica aumentando il fascino delle caratteristiche tipiche della tradizione popolare di una terra che fu crocevia di popoli e culture. Alle musiche di Bizet si affiancano opere di altri autori come Albéniz, Chabrier e Massenet che guardano nella stessa maniera il paese e il popolo spagnolo dalla raffinatissima Parigi. Uno spettacolo che ha avuto più di 100 repliche nei più prestigiosi teatri e festival internazionali, forte delle scene a trasformazione, dei costumi accattivanti e delle molte citazioni del mondo operistico.
durata: 1h 35'

Prezzi biglietti:
platea e I ordine di palchi: intero ? 30 - ridotto ? 27
II e III ordine di palchi: intero ? 20 - ridotto ? 17
IV ordine di palchi: intero ? 10 - ridotto ? 7

Riduzioni:
fino a 30 ed oltre 65 anni di età;
iscritti alle associazioni teatrali del comune di Arezzo legalmente riconosciute;
dipendenti dell'Ente promotore;
soci Coop
Arezzo Dalle ore 17.00, sarà visitabile la mostra GIORGIO DE CHIRICO - LA SCULTURA illustrata da Fabio Migliorati (Critico d'arte e Curatore) e da Pasquale Giuseppe Macrì (Arezzo Ars Nova). Per circa 1 ora, dall'Atrio d'onore del Palazzo della Provincia di Arezzo, la figura e l'opera di uno degli artisti più significativi del Novecento verrà trattata fra le sculture in mostra

















Bibbiena "Il figlio voluto" è il titolo di una tavola rotonda organizzata da Rotary Club Casentino, Lions Club Casentino e Fidapa Casentino sul tema del biodiritto che si terrà alle ore 17 presso il Centro Creativo Casentino a Bibbiena Stazione. Al confronto sul tema di cocente attualità, interverranno Gianni Baldini professore di Biodiritto all'Università di Firenze, Enrico Desideri Direttore Generale Usl Toscana sud-est, Senatrice Donella Mattesini Componente Commissione Sanità In Senato, prof. Luca Mencaglia responsabile della rete regionale preservazione della fertilità. L'occasione di questo confronto sarà a latere della presentazione del libro del Professor Baldini Persona e famiglia nell'era del Biodiritto, nel quale si sonda il tema molto delicato nascita e genitorialità consapevole nella famiglia che cambia e in presenza di un problema-fertilità che porta l'Italia al tasso di natalità tra i più bassi al mondo.






















*******
Cortona

Cortona si mobilita per sostenere la ricerca Telethon sulle malattie genetiche rare con una cena alle ore 20,15 presso l'impianto sportivo di Tavarnelle alla quale hanno aderito decine di associazioni di volontariato e sportive del territorio, che vede il sostegno del Comune di Cortona della Provincia di Arezzo e della Banca Popolare di Cortona.


Alla serata parteciperà anche la corale "Siyahamba" della Val di loreto .


Il Coordinamento Telethon della Provincia di Arezzo è attivo sul territorio con iniziative volte a reclutare volontari, sensibilizzare la popolazione e allestire banchetti ed organizzare eventi per la raccolta fondi da destinare alla ricerca scientifica per la cura delle malattie genetiche rare. Per partecipare alla serata è necessario prenotarsi presso la segreteria del Sindaco di Cortona 0575 637226 (costo della cena ? 20).


*******
Marciano della Chiana Il "Convivio alla Torre" è proposto dall'Associazione culturale Scannagallo come evento rievocativo, culturale e di promozione delle attività sociali: il 20 gennaio 2018 alla torre di Marciano partecipano le Associazioni Capitani dell'Arme antica (Città di Castello: Compagnia di Lanzichenecchi), Rinascimento nel Borgo (Sansepolcro: Mercato ed attività artigianali), Compagnia Giovanni dalle Bande Nere (Firenze: usi, costumi e tradizioni dell'Epoca Medicea), Effetti sonori (Foiano della Chiana: canto e musica), Semillita Atelier (Arezzo: danza storica), arricchite dalla riproposizione di piatti della tradizione a cura dell'Associazione Amici della Chianina (Sinalunga), con la partecipazione straordinaria di Messer Lurinetto (Siena). L'evento ha il patrocinio dei Comuni di Marciano e Foiano della Chiana e della Provincia di Arezzo e si inserisce tra le iniziative di carattere rievocativo con valenza allargata a tutta la Vallata volte ad una rinnovata valorizzazione dei luoghi storici e dei territori dei Comuni di Foiano e Marciano. La Valdichiana nel XVI secolo è stata teatro di eventi di portata non solo regionale ma anche europea, eventi che hanno portato alla nascita della Toscana moderna e inerenti vicende storiche e culturali di rilievo internazionale.


Si apre con questo appuntamento l'anno sociale del gruppo storico Scannagallo, nell'ottica di celebrare la propria 'maturità' al suo diciottesimo anno di attività, puntando sul proprio know-how storico e culturale fortemente radicato nel territorio di appartenenza, la Valdichiana. Si presentano le attività associative e quelle frutto della collaborazione con altre associazioni ed istituzioni mostrando un nuovo modo di progettare e di realizzare gli eventi: canti, danze, giullarie, giochi d'arme, come di consueto coniugate con un approccio conoscitivo e divertente alla scoperta del 'guado' e della tecnologia legata alla fabbricazione della lana che ha portato la Toscana antica al centro del mondo allora conosciuto. È possibile, inoltre, scoprire la storia di Marciano e della Guerra di Siena con le visite guidate all'interno della Torre. Ospite d'eccezione è il diretto discendente del comandante della guarnigione Lattanzio Pichi dal Borgo, alla cui presenza si degustano piatti tipici.


Un evento risultato e presentazione della rete di Associazioni e Enti pubblici con ulteriori obiettivi, come la creazione del "Ciclo delle battaglie medicee" che hanno fatto la storia della Toscana (Montemurlo, Gavinana, Scannagallo, l'assedio di Firenze). Il ciclo della guerra di Siena, infatti, ha connotato la fisionomia della Toscana sino ai giorni nostri e rappresenta un tema-itinerario turistico culturale di ampia valenza ed interesse.


I successivi appuntamenti nel territorio, già in programma, sono la "Festa del Ciambellino", che si svolge da 4 edizioni la domenica delle Palme a Foiano della Chiana: un mercato rinascimentale ispirato all'assedio di Foiano nei giorni precedenti la Battaglia di Scannagallo con la collaborazione dell'Amministrazione (25 marzo 2018). In estate, l'evento principale rimane la Battaglia di Scannagallo (7-8 luglio 2018) con la ricostruzione di un accampamento militare presso Pozzo della Chiana. In stretto collegamento con i luoghi storici ed il Tempio di S. Stefano e con una elevata cura nella ricostruzione degli abiti, delle armi e della vita militare e civile del XVI secolo l'evento punta al coinvolgimento anche del centro storico di Marciano, ripercorrendo inoltre il cammino che aveva portato gli eserciti al fosso di Scannagallo, recuperando anche l'elemento naturalistico.


Torre di Marciano, dalle ore 18:00


Ingresso con tessera Scannagallo, dalle scalette del Porticciolo
















Montevarchi Dopo la pausa natalizia riprende il ciclo di lezioni/conferenze per la conoscenza e l'approfondimento di importanti aspetti culturali e artistici del '500 a Firenze. Alle ore 17 in Palazzo del Podestà il Prof. Andrea Baldinotti parlerà del tema "Nobiltà e bellezza: la Dama con l'ermellino di Leonardo da Vinci". L'iniziativa vedrà la presenza del Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai, che porterà i saluti dell'Amministrazione Comunale. Andrea Baldinotti si è formato con Carlo Del Bravo, professore dell'Università degli Studi di Firenze. Si è occupato di vari argomenti, soprattutto di pittura toscana dell'Ottocento (ha curato con Vincenzo Farinella la mostra: Egisto Ferroni e la pittura dei campi, Livorno 2002), e del Seicento (ha curato con Riccardo Spinelli e Bruno Santi, la mostra: Giovanni Martinelli pittore di Montevarchi, maestro del Seicento fiorentino, Montevarchi 2011). Su Masaccio ha scritto un saggio sull'iconografia degli affreschi Brancacci nel 2002 all'interno del volume: Masaccio e Masolino: il gioco delle parti. "La dama con l'ermellino" è, assieme alla "Gioconda", il più noto ritratto di Leonardo da Vinci - spiega Andrea Baldinotti - Nel corso dell'ultimo secolo, la storiografia artistica ne ha indagato ripetutamente ogni aspetto, svelandoci la probabile identità dell'effigiata (la giovanissima Cecilia Gallerani, amante del duca di Milano Ludovico il Moro), penetrando, sulla scorta delle più diverse ipotesi interpretative, nel complesso universo dei suoi significati simbolici, scandagliandone struttura e tecnica esecutiva. L'intervento offre una nuova interpretazione del dipinto, alla luce di nuovi elementi iconografici, confermando quanto Leonardo tenesse in conto, sia a livello letterario che d'immagine figurativa, i motivi della tradizione medievale ed umanistica. Il concetto cardine che Leonardo adombra nella raffigurazione encomiastica della Dama non è infatti quello di una celebrazione della sua virtù in termini di "moderazione" o "castità", bensì di "nobiltà": secondo l'accezione che al vocabolo avevano conferito i testi poetici e letterari riferibili al magistero dantesco o a quello di coloro che ne raccolsero l'eredità in pieno Quattrocento. Il ciclo di conferenze continuerà fino al 14 aprile, con cadenza mensile all'interno del Palazzo del Podestà. La rassegna è curata dal Prof. Antonio Natali. Ecco le date degli altri appuntamenti: Sabato 17 febbraio 2018 ore 17 Fabrizio Paolucci "Alle origini del museo pubblico. Gli Uffizi tra XVI e XVII secolo". Sabato 24 marzo 2018 ore 17
Vincenzo Farinella "La Liberazione di San Pietro dal carcere, prima e dopo Raffaello". Sabato 14 aprile 2018 ore 17 Alessandra Giannotti "La Sala Grande di Palazzo Vecchio, pantheon della scultura fiorentina del Cinquecento". Un percorso complesso e affascinante che intende affrontare con l'aiuto di valenti studiosi, luoghi e artisti, capolavori di un'epoca fondamentale per Firenze e per l'Italia in generale.
Si ringrazia l'Associazione Amici della Biblioteca e il Dott. Sergio Neri per la collaborazione prestata nell'organizzazione del ciclo di conferenze.Pieve Santo Stefano Si è aperta sabato 13 gennaio al Teatro Papini di Pieve Santo Stefano la quarta edizione di "Pieve Classica", rassegna musicale che spazia dal classico al moderno e che proseguirà fino alla metà di aprile. La prima serata ha visto protagonista la danza, con la scuola Academy Ballet di Città di Castello che ha messo in scena "Il piccolo principe", balletto liberamente ispirato al libro di Antoine de Saint-Exupéry, le cui vicende fanno da filo conduttore alle coreografie.Sabato 20 gennaio, la stagione prosegue con il Quartetto Cherubini (sax 4et) in concerto, una proposta musicale dal percorso suggestivo, che attraversa epoche e generi differenti. Il Quartetto Cherubini, nato nell'ottobre del 2015 all'interno della classe di sassofono del maestro Roberto Frati del Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze, è composto da Simone Brusoni (sax soprano), Adele Odori (sax contralto), Leonardo Cioni (sax tenore) e Ruben Marzà (sax baritono). Il quartetto ottiene subito successo e visibilità grazie anche alla partecipazione a diversi concorsi e dall'estate del 2016 svolge un'intensa attività concertistica, esibendosi per alcune importanti rassegne concertistiche sia in Toscana sia nel resto d'Italia.Il repertorio del Quartetto Cherubini si basa prevalentemente sulle opere originali per quartetto di sassofoni, con particolare attenzione agli autori francesi, e presenta anche trascrizioni. Il nome scelto dai suoi componenti, oltre a omaggiare il compositore, il Conservatorio e la città di provenienza del complesso, vuol essere anche un riferimento al rigore e alla ricerca nel repertorio originale, ispirandosi al quartetto d'archi, il quartetto per eccellenza della musica da camera.Come di consueto ogni serata prevede anche la presentazione di una attività imprenditoriale del territorio. Questa seconda serata è dedicata alla Pizzeria "Da Michele" di Pieve Santo Stefano.Appuntamento, dunque, a sabato 20 gennaio alle 21.15 al Teatro Papini di Pieve Santo Stefano per la seconda serata di "Pieve Classica" e il concerto del Quartetto Cherubini.
Sansepolcro Prosegue la stagione teatrale di Laboratori Permanenti: alle 21 presso il Teatro Alla Misericordia andrà in scena Zugzwang, spettacolo teatrale basato sul racconto "Schachnovelle" di Stefan Zweig, scritto e diretto dal regista britannico Giles Smith, con Giuseppe Menzo, Mirco Tahoun, Asia Coronella e Dalila de Marco della compagnia Oroboro.

Zugzwang è la storia del campione mondiale di scacchi e del dottor Wilhelm Bach che lo sconfigge. Zugzwang utilizzerà quattro attori, proiezione, suono, musica e marionette.


Negli scacchi, come in un bel racconto, l'inaspettato ha un valore speciale. Alla fine, la bellezza degli scacchi, o la bellezza di una storia, è qualcosa che capisci e cogli "vedendo". La combinazione di mosse, la posizione finale, sono belle perché le vedi. Quando un grande maestro pensa a una bella mossa, egli "vede" la scacchiera nella sua immaginazione. Zugzwang racconta molteplici storie, per creare un fantastico spettacolo audio-visivo, invitando il pubblico a capire il potere della nostra immaginazione, trasformando il racconto di Stefan Zweig in una bella metafora sula incapacità umana di smettere di scavare sempre più profondamente nella tomba.



La compagnia teatrale Oroboro (in residenza artistica in questi giorni presso il Teatro Alla Misericordia di Sansepolcro) nasce nel 2017, anche se i fondatori Giuseppe Menzo, Mirco Tahoun, Asia Coronella e Dalila de Marco si erano già incontrati nel 2014 al Centro Internazionale La Cometa dove si sono diplomati.


INFO E PRENOTAZIONI


laboratoripermanenti.promotion@gmail.com


334.5441166 - 328.4186716


Ingresso intero 9 euro - ridotto 6 euro


Si ha diritto al biglietto ridotto presentando la tessera Laboratori Permanenti, Kilowatt, Amici della Musica


Friendly Card: ingresso 4 spettacoli 20 euro












DOMENICA 21 GENNAIO







Anghiari


Terzo appuntamento con Meamovies Winter edition, domenica ti aspettiamo al Teatro Stabile di Anghiari, proietteremo un capolavoro del cinema italiano diretto da Mauro Bolognini e scritto a tre mani da Moravia, Pasolini e Visconti. Un appuntamento unico come la sede che ospiterà la proiezione



Qui di seguito la trama del film:
Davide è un giovane delle borgate che non ha alcun mestiere: è disoccupato e, poiché, malgrado la sua giovane età, ha già un figlio, avrebbe urgente bisogno di trovare un lavoro. La madre del bambino è Ivana, anche lei molto giovane. I due si vogliono bene e pensano di sposarsi. Davide, disperato, si reca da uno zio, uomo di pochi scrupoli, che ha un giro di affari più o meno puliti; poi si imbatte in una sua vecchia fiamma, Marina, la quale ora fa la ragazza-squillo, e, mediante un ricatto, gli procura un posto di facchino. Davide viene a contatto anche con l'amica dell'industriale Romani, per il quale appunto ha incominciato a lavorare, ma il lavoro dura soltanto poche ore. Quando viene la sera, Davide, avvilito, non ha il coraggio di tornare a casa. Nel ripensare ai fatti del giorno, ricorda che mentre cercava un luogo tranquillo per intrattenersi con Marina, era capitato in un appartamento, il cui proprietario, un uomo solo, morto il giorno avanti, era esposto tra quattro ceri. Davide aveva notato al dito del defunto un grosso anello di valore. Nello stato di abbattimento in cui si trova gli sembra che rubare quell'anello sia l'unico modo per uscire dai guai: il denaro che ne ricaverà vendendolo gli permetterà d'affrontare con maggiore tranquillità la lotta per l'esistenza.

****


Arezzo Continua la decima edizione della rassegna di danza contemporanea d'autore Invito di Sosta, ideata e organizzata dall'Associazione Sosta Palmizi, con il sostegno del Comune di Arezzo. Alle 17 al Teatro Mecenate, per il terzo appuntamento in programma, sale sul palco l'eccentrico duo Igor&Moreno - creato dai britannici acquisiti Igor Urzelai e Moreno Solinas - con A Room For All Our Tomorrows, selezionato per la NID platform 2017 e la British Dance Edition 2016 dove i danzatori immaginano e urlano al pubblico un alternativo mondo possibile rispetto a quello reale.



I protagonisti sono due, ma la performance parla di tutti noi, delle vite segrete che abbiamo quando siamo tra gli altri. Parla di quei momenti in cui l'equilibrio ci abbandona e ciò che ci resta è soltanto il desiderio viscerale di gridare. È un viaggio emotivo, ironico e delicato al tempo stesso. È una performance che si fa luogo, a room for all our tomorrows, una stanza per tutti i nostri domani, per immaginare come le cose potrebbero essere rispetto al modo in cui sono ora.


Una performance mozzafiato che indaga con precisione millimetrica la relazione interpersonale ed estende i canoni che delimitano il concetto tradizionale di danza.


Al termine dello spettacolo il pubblico potrà confrontarsi con gli artisti, partecipando a un prezioso momento di conoscenza e approfondimento.


INFO - Ingresso spettacoli: Intero ? 10 / Ridotto ? 8 (studenti, disabili e over 65 anni) / Altre riduzioni ? 6 / Abbonamento a cinque serate ? 30. Promozione speciale Invito di Sosta e Altre Danze: acquistando tre biglietti, interi o ridotti, il quarto è in omaggio. Orario spettacoli h 17:00. Masterclass + spettacolo ? 6.


Associazione Sosta Palmizi tel: 0575 630678 / 393 9913550 | email: info@sostapalmizi.it | www.sostapalmizi.it










Arezzo












Arezzo


L'Accademia D.I.M.A. di Arezzo anche per l'anno accademico 2017/2018 si conferma essere uno dei riferimenti didattici e culturali di primo ordine per Arezzo e non solo.
Le novità sono state numerose: dalle nuove sedi nel centro storico, nei locali parrocchiali di San Gemignano e nella prestigiosa Casa Petrarca, alla collaborazione con un'altra storica realtà aretina come il Gruppo Polifonico "F. Coradini", passando per nuovi importanti reti di collaborazioni internazionali.

E il nome di D.I.M.A. è riconosciuto in tutto il mondo grazie anche all'attività artistica dei suoi due direttori, l'argentino Omar Cyrulnik e l'aretino Giorgio Albiani, che dal 2013 formano DuotanGO, uno dei più interessanti ensemble chitarristici degli ultimi anni che ha al suo attivo più di 200 concerti tra Argentina, Cile, Italia, Spagna, Germania oltre che al disco VERDEMAR - La Musica degli italiani in Argentina.

I due chitarristi hanno iniziato il 2018 con una settimana ricca di concerti e musica tra Francia e Italia.

A concludere questa settimana di concerti un appuntamento tutto aretino: infatti domenica 21 gennaio alle ore 17.30 nel Salone del Circolo Artistico di Arezzo, nell'ambito della stagione concertistica 2017/2018, DuotanGO si esibirà in Paisaje latino - musiche dal Sudamerica. Un'occasione unica per ascoltare i direttori di D.I.M.A. dal vivo ad Arezzo. Ingresso libero.

*****


Secondo appuntamento per la rassegna Jazz On The Corner Winter ad Arezzo: dopo il successo del concerto del trio del sassofonista Daniele Malvisi, domenica 21 sarà la volta di "Addarubrush Trio", il progetto portato avanti da Mirco Rubegni (tromba), Matteo Addabbo (organo hammond) e Simone Bruschi (batteria). La collaborazione tra i tre musicisti nasce in occasione di un progetto comune con la rivisitazione per big band e organo del disco "The Cat" di Jimmy Smith.



Il trio pesca a piene mani tra le composizioni della corrente musicale più popolare degli anni '60: il soul-jazz. Nat e Cannonbal Adderley, Horace Silver, Bobby Timmons e il già citato Jimmy Smith sono tra gli autori dei brani riproposti. Puro e sano divertimento da suonare e condividere con il pubblico, questo è ciò che i musicisti ricercano principalmente nei loro live.

"soul-jazz has stayed alive and made a healthy comeback in recent years" (AllMusic)


Appuntamento dunque domenica 21 gennaio alle ore 22.00 presso il Circolo Culturale "Aurora" di Piazza Sant'Agostino ad Arezzo. Ingresso libero con tessera Arci.


La rassegna Jazz On The Corner, organizzata dall'omonima associazione e dal Circolo Culturale Aurora, si conferma come uno dei punti di riferimento per la proposta jazz di alto livello nel Centro Italia, a dimostrazione di come la qualità si possa ancora riscontrare anche al di fuori dei grandi festival, dei grandi circuiti e delle grandi città. Un programma ricco, fatto di veri progetti, che segue per lo più il solco della tradizione, ma che lascia spazio a sperimentazioni e alla tanta originalità dei progetti dei musicisti più giovani e talentuosi.

*****

Arezzo


Alle ore 18, secondo e ultimo appuntamento del nuovo format APERI-VARIETE' di Teatro di Zucchero!
In questa seconda parte ritroverete la compagnia romana San Carlino, che in tutti questi anni è sempre stata presente nel cartellone di Teatro di Zucchero con le loro storie interpretate da fantastici burattini fatti a mano e con dietro attori bravissimi, come Caterina Vitiello, che in questa domenica ci farà divertire con la storia di un personaggio napoletano un pò maldestro, Pulcinella!


A seguire avremo la delicatezza del corpo esile di Bianca Francioni, mimo professionista proveniente dalla Scuola parigina di Marcel Marceau e il suo Carillon, concludendo con le performance aeree della scuola di discipline aeree Contraerea Arezzo, che si esibiranno su tessuto e trapezio
-----------------------------------------------------------------------------------------
Costo del biglietto:


Adulti: solo spettacolo 10?/spettacolo + apericena 13 ?


Bambini: solo spettacolo 8 ? / spettacolo + apericena 10 ?


E' necessaria la prenotazione per gruppi maggiori di 8 persone.










Bucine Alle ore 17 pomeriggio dedicato al cinema con il film Azur e Asmar di Michel Ocelot. Diesis Teatrango/Kanterstrasse Teatro DOMENICHE PER FAMIGLIE - Cinema (indicato per bambini dai 4 anni) Azur e Asmar Regia: Michel Ocelot Voci: Cyril Mourali, Hiam Abbas Francia,Belgio,Spagna, durata 99min, anno 2006. Il regista artigiano Michel Ocelot, mescola il mondo Occidentale con quello Orientale raccontando una favola luccicante e buona, contrapposta ai pregiudizi che derivano dalle diversità umane. Un messaggio chiaro ed universale sull'incontro di più culture e la ricchezza che ne deriva.

Alla proiezione seguirà un breve laboratorio sul palco con i bambini presenti. Coordinano: Beatrice Marziali e Rosa Marotta.


Teatro Comunale di Bucine via del Teatro 14, Bucine (AR) www.comune.bucine.ar.it


Info & prenotazioni: t. 055 99 16 63 ? cell 338 3662475 sms e whatsapp 339 89 36 957 info@diesisteatrango.it


*****


Bibbiena Alle ore 17 al Teatro Dovizi di Bibbiena, in occasione della rassegna "Salotto della cultura", si terrà l'evento dal titolo "Marinella: Storie di donne fra Nietzsche e De André".
Concerto tenuto dal gruppo "De André e la filosofia".
Con:
Elisa Pieschi - violoncello
Lorenzo Rossi - violino
Alessandro Ristori - chitarra e voce
Melania Matti - voce
Simone Zacchini - pianoforte e narrazione filosofica

















Castiglion Fiorentino




Castelfranco di Sopra

















Cortona Appuntamento al Maec alle 17

Lucignano Centro il Garage BIMBI A TEATRO! Spettacoli per bambini dai 3 ai 105 anni. Direzione artistica: Caterina Cidda Organizzazione: Dulcamarateatro - Centro il Garage ass. cult. Contatti: 3491995647 - centroilgarage@gmail.com - www.centroilgarage.blogspot.it Alle ore 17 al teatro Rosini "Pirati" di e con Irene Paoletti e Valeria Petri Compagnia Arts & Crafts Ingresso 6 euro Bambini sotto i 3 anni gratis Pirati! Anzi, Piratesse. Creature terribili e temibili, ma anche eroiche, avventuriere capaci di divertimento, trasgressione, forti passioni; paladine del coraggio, sprezzanti del pericolo, imbattibili strateghe, accese da lampi di follia, di gioia e di rabbia, ma capaci allo stesso tempo di contemplare un tramonto o un cielo stellato con la poesia propria del grande specchio d'acqua che le contiene, che le strapazza, che le dondola, che le culla, IL MARE. Straordinarie avventure tra mari in tempesta, mostri marini, strani personaggi, luoghi esotici e meravigliosi per celebrare la magia che sta dietro ogni storia pirata nell'immaginario fantastico dei bambini.. (e degli adulti!): la vastità e l'emozione infinita del mare, libro illustrato dalle mille sorprese, protagonista dei sogni notturni di un bambino le cui vele oniriche si aprono al vento dell'immaginazione accompagnate dalle storie fantastiche ascoltate nel suo lettino prima di addormentarsi.

*****


Montagnano Quando i Romani nel 265 a.C. conquistarono l'Etruria la valle della Chiana divenne colonia romana: l'Imperatore Adriano nel 123 fece continuare fino a Firenze la via che Cassio Longino aveva già costruito da Roma a Chiusi. Montagnano sembra datare da questo periodo romano il suo sviluppo: forse da Monte di Jano o Giano, adorato dai popoli romani quale Deorum Deus. Sarà sicuramente questo l'inizio della conferenza sul tema 'Montagnano alle origini. Antico centro della Valdichiana' a cura del Sindaco di Monte San Savino Margherita Scarpellini, nota etruscologa, in programma alle ore 17.30 al teatro San Prospero di Montagnano. Una conferenza aperta al pubblico, organizzata dall'associazione culturale il Giogo, dove il primo cittadino di Monte San Savino illustrerà nei dettagli la storia del paese inserito nel più ampio contesto etrusco e romano della Valdichiana.

*****


Monte San Savino



La Pro Loco di Monte San Savino, l'Arcipretura e la Confraternita di Misericordia, in collaborazione col Centro Sportivo Italiano e con l'Amministrazione Comunale, promuovono l'evento "Benedizione degli Animali, dei foraggi e degli attrezzi agricoli" per domenica 21 Gennaio 2018.


La Benedizione è un'antica tradizione collegata alla ricorrenza di Sant'Antonio Abate che fa parte del patrimonio culturale delle nostre terre; l'evento di domenica, che viene proposto anche in molte altre realtà in tutta Italia, è un modo per riscoprirla recuperando non solo il valore del legame con la storia agricola e sociale del nostro territorio, ma anche in considerazione dell'importanza crescente che gli animali, in particolar modo quelli domestici, hanno nella vita delle persone e delle famiglie.


La Benedizione sarà preceduta, alle ore 11, dalla Santa Messa. A tutti i partecipanti alla benedizione sarà rilasciato un ricordo. In caso di maltempo la benedizione si terrà all'interno del Chiostro della Chiesa di Sant'Agostino.









Terranuova Bracciolini Alle 17 all'auditorium Le Fornaci, Diffusioni Kids presenta Caino e Abele, di Manuela Capece e Davide Doro. Compagnia Rodisio

Spettacolo di danza (break dance)
Età suggerita: da 8 anni


EOLO AWARD 2017 Miglior progetto creativo


Caino e Abele: questa storia antica, semplice e crudele ci serve, perché ritroviamo qualcosa di oggi. La raccontiamo priva dei suoi aspetti religiosi, prendendo dalla Bibbia e dal Corano i passaggi fondamentali di un intreccio topico, per arrivare ad una narrazione simbolica e contemporanea.
Caino e Abele sono due ragazzi di oggi, come tutti i giovani sono forti e belli, pieni di entusiasmo ed energia. E come tutti i giovani devono ancora imparare tutto della vita, guardano il mondo con occhi curiosi e braccia impazienti, le loro gambe non si fermano mai. Ascoltano, guardano, sentono tutto, sentono il ritmo della terra, sentono il beat, Caino e Abele sono due giovani breakers.
Raccontiamo questa storia con la break dance, una danza di strada, una street dance che affonda le sue radici nella ribellione degli anni 70, che gioca con il ritmo, che mescola e ricrea stili differenti.


PRENOTAZIONE CONSIGLIATA:
comunicazione@festivaldiffusioni.com
t. / whatsapp: +39 377 98 78 803


BIGLIETTERIA
Diffusioni kids (pomeridiane): ? 5
Iscritti a Zoo.lab per Diffusioni kids 1 accompagnatore + 1 bambino: ? 6


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Gaber alla Carmen, un fine settimana di grandi eventi a teatro. La mappa del divertimento

ArezzoNotizie è in caricamento