Cultura

Torna l'Antiquaria, Benvenuti al Petrarca e Alessio Boni a Castiglion Fiorentino

E' un fine settimana ricchissimo di iniziative ad Arezzo e in provincia. Il primo weekend di novembre riporta la Fiera Antiquaria in centro ad Arezzo, al Petrarca c'è L'avaro di Moliere con Alessandro Benevenuti e Alessio Boni, in questi giorni al...

Fiera Novembre

E' un fine settimana ricchissimo di iniziative ad Arezzo e in provincia. Il primo weekend di novembre riporta la Fiera Antiquaria in centro ad Arezzo, al Petrarca c'è L'avaro di Moliere con Alessandro Benevenuti e Alessio Boni, in questi giorni al cinema con La ragazza nella nebbia, è a Castiglion Fiorentino alla Sagra del cinema. E poi tutte le celebrazioni del 4 novembre, gli appuntamenti musicali, quelli gastronomici e la chiusura della mostra Grand Tour.

VENERDì 3 NOVEMBRE

Anghiari Torna l'inverno e tornano le jam session firmate Mearevolutionae, questa sera, per la prima jam ala nostra sala prove risuonerà con un sound tipicamente anni '80 in stile GLAM Rock. Vi aspettiamo quindi nella nostra sede in Loc. Motina 84, Anghiari (Arezzo)

Arezzo Stagione di prosa al Teatro Petrarca: alle 21 in scena L'avaro Arezzo Libreria Feltrinelli, ore 18. Presentazione del libro Sconvolti. Arezzo Si tiene oggi il finissage della mostra Il Grand Tour e le origini del 3D. Appuntamento alle ore 11 nel sottochiesa di San Francesco, cuore della mostra. Saranno presenti il Direttore del Polo Museale della Toscana Stefano Casciu, il curatore della mostra, Alberto Manodori Sagredo, la direttrice di San Francesco Rossella Sileno, la direttrice del Museo Archeologico Gaio Cilnio Mecenate Maria Gatto e il curatore del Fotoclub "La Chimera" di Arezzo Glauco Ciacci. Sarà l'occasione per tracciare il bilancio di questi mesi e festeggiare il grande successo dell'esposizione (circa 45mila visitatori alla mostra). Durante l'evento Caffè Corsini, sponsor della Mostra, offrirà un coffee break e sarà proposta un'esibizione musicale a cura degli studenti del Liceo Musicale di Arezzo. Al termine del finissage, è prevista anche una visita guidata della mostra con un ospite speciale, un viaggiatore venuto dall'Ottocento a far da Cicerone. Arezzo Presso il Circolo Aurora alle ore 21.30, vernissage della mostra fotografica di Giancarlo Corciulo L'UOMO E LA CITTA'

Precederà l'inaugurazione un breve intrattenimento di teatro-narrazione dello stesso autore con racconti Buffi e Fantastici

Coordinerà l'incontro Francesco Maria Rossi Soci Arriva anche in Toscana uno degli appuntamenti più "gustosi" della programmazione autunnale del parco nazionale delle Foreste casentinesi all'interno di Autunno Slow. La ricchissima tradizione gastronomica di quell'ampia porzione di Appennino - retaggio di usi antichi, cartina di tornasole della maestrìa della gente nel rapportarsi a queste campagne e alle sue risorse - costituisce un elemento fondante del patrimonio culturale del Parco. Quest'ultimo concetto corrisponde antropologicamente con il modo di pensare di una popolazione, sulla base di un retroterra di costumi e abitudini comune, e il suo approccio produttivo con l'ambiente circostante. Il Parco gode di una identità comune che trascende la riperimetrazione del territorio (1923) che l'ha disgiunta amministrativamente.

Sarà imperdibile la serata a tavola all'insegna delle delizie autunnali all'auditorium Berrettarossa, che per una sera soltanto si trasformerà in un salone da ricevimento. Dopo l'antipasto misto di Grigio del Casentino dell'azienda Le selve di Vallolmo, farà la sua comparsa la tradizione gastronomica della Romagna toscana con la pluripremiata locanda la Campanara, di Pianetto di Galeata (chef Alessandra Bazzocchi), che articolerà una versione della "Lasagna ai funghi di Campigna". A seguire, per presentare primi dell'alta tradizione, compariranno due ristoranti della zona - il Tirabusciò (chef Alberto Innocenti) e la Buca (chef Miria Milli) - che offriranno al giudizio dei commensali: "involtini di maiale brado Grigio del Casentino su crema di fagioli piattellini" e "Peposo alla fornacina con purè di patate del nostro orto".

Chiude le portate, tra gli aromi del Valle chiusa rosso (az. agr. Ornina) e dei Pertinello, sangiovese e passito, il "Laghetto aromatico con marsala e cioccolato speziato" della pasticceria Dolce vita di Santa Sofia (chef Alberto Valentini).

Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie) sulla serata all'auditorium Berrettarossa di Soci (Bibbiena) si possono contattare i numeri 335. 6244537 e 335. 6244440.

SABATO 4 NOVEMBRE

Arezzo 594esima edizione della Fiera Antiquaria di Arezzo, che si terrà il oggi e domani tra le vie del centro storico della città e nella splendida cornice di Piazza Grande. Numerose saranno le opportunità di acquisto fra gli oltre 300 banchi di antiquariato, modernariato e vintage tra cui i visitatori potranno scegliere. Tra un acquisto e l'altro, molti saranno gli eventi collaterali a cui sarà possibile partecipare durante questo fine settimana.

Continua l'appuntamento, sotto le Logge Vasari, con "I Mezzi della Memoria in Mostra. Immagine, scrittura, suono" organizzato dal Museo dei Mezzi di Comunicazione. La mostra sarà aperta al pubblico ogni primo fine settimana del mese, fino al 6 gennaio 2018. Presso la sede del Foto Club La Chimera in Piazza Grande - oltre alla continuazione della mostra fotografica "Dal Fabbricone al Parco Pertini" - oggi, alle ore 11, si terrà la premiazione dei vincitori del Concorso Fotografico La Chimera e sarà inaugurata l'esposizione di tutte le fotografie che hanno partecipato alla competizione. Domani sarà l'ultimo giorno per visitare la mostra personale di pittura e scultura dell'artista toscano Giuliano Azzoni - scomparso nel 2011 e legato sentimentalmente alla nostra città - dal titolo "Se solo avessi" presso l'Atrio d'Onore del Palazzo della Provincia di Arezzo, con apertura al pubblico dalle ore 16 alle ore 20.

In occasione della Fiera Antiquaria di novembre riaprirà i battenti la sede de La Staffetta in via Bicchieraia 28, dove verrà presentato il nuovo calendario di eventi promosso dall'associazione. Oggi, a partire dalle ore 15, si parte con il primo incontro del corso di telaio manuale della dottoressa Laura Folli e con quello di scrittura creativa per bambini e adulti a cura di Federica Ambrosiano. Un occasione imperdibile sarà offerta dalla Casa Museo Ivan Bruschi che domenica offrirà l'ingresso ridotto (3 euro) a tutti i suoi visitatori, mentre sabato si potrà invece partecipare alla visita turistica "Scopri Arezzo", promosso dal Centro Guide Arezzo e Provincia, con punto di partenza alle ore 10 presso il punto informativo delle scale mobili al Prato. La visita ai luoghi più importanti del nostro centro storico terminerà proprio alla terrazza della Casa Museo Ivan Bruschi, da dove sarà possibile avere una splendida visuale della Pieve di Arezzo.

Tra i banchi della Fiera saranno inoltre nuovamente presenti i dandy, con l'evento "Barber Shop", organizzato dall'Impero Progressivo. Infine sarà possibile visitare il Museo dell'Oro di Arezzo presso il Palazzo di Fraternità in Piazza Grande e rimarranno aperte al pubblico le Logge del Grano. Arezzo Il Blocco Studentesco Arezzo organizza un mercatino del libro usato allo Spazio Lacerba di Via San Lorentino 51. Dalle 18 infatti è possibile acquistare un libro a scelta da 3? a 10? con un aperitivo incluso. Arezzo I due (Oscar Bauer alle chitarre acustiche 6 e 12 corde, Ouau lap-steel guitar e slide open tuning e Andrea Lupo Lupi ai bassi acustici ed elettrici, già compagni nella storica blues band Hotel La Salle, nei loro cd e nei loro concerti fondono con gusto ed abilità blues, folk, jazz, irish e hawaiian style. La padronanza di Oscar Bauer alle chitarre, suonate sia con lo stile chiamato fingerpicking (cioè con le dita) e con la slide (che deriva dal bottle-neck, ovvero "collo di bottiglia"), è impressionante. Difficilmente è possibile assistere ad un chitarrista che fonde una tecnica acquisita con probabili anni di studio, al feeling e il talento del musicista che ha bruciato chilometri di strada per suonare dal vivo nei più importanti clubs e festivals di tutta Italia e all'estero. E' considerato tra i migliori chitarristi acustici italiani in assoluto ed è anche endorser per alcune famose liuterie americane ed australiane

Andrea 'Lupo' Lupi, votato nel 2002 tra i 4 migliori bassisti italiani, al di là delle sempre discutibili classifiche è vero talento artistico, e risulta essere, con la padronanza ritmica del suo stile, il calore del suo suono e anche della sua voce, l'altra metà di questa coppia dall'intesa perfetta, portando, sia dal vivo che in studio, quel "qualcosa in più" che rende originale questo progetto.

Da segnalare che uno dei loro cd ("The Oak, the Cypress?", 2001) è considerato tra le 10 migliori incisioni italiane di blues acustico di sempre. Hanno inciso con il famoso trio nepalese Sukarma; hanno avuto come ospiti nei loro concerti star della musica acustica internazionale come Bob Brozman, Ed Gerhard, hanno suonato in tutta Italia e in molte nazioni europee?. ma questi pur importanti riconoscimenti passano in secondo piano rispetto all'emozione di un loro live-act: ingresso libero con tessera Arci. Bibbiena Il piombo è un metallo estremamente versatile, utilizzato dall'uomo fin dalla notte dei tempi con le più svariate funzioni. L'acquisita consapevolezza circa la tossicità di questo materiale per la salute e per l'ambiente ha portato ad una legislazione sempre più severa al fine di ridurne o eliminarne l'impiego.

I divieti sono oggi operativi in molti settori, ad esempio nel campo della produzione delle benzine, delle vernici, degli inchiostri, dei giocattoli, delle tubazioni, delle leghe per saldature, dei pesi per l'equilibratura dei pneumatici.

In molti paesi sono state introdotte anche limitazioni all'utilizzo di munizionamento contenente piombo per la caccia nelle zone umide, poiché da tempo è risaputo che gli uccelli acquatici tendono a ingerire, rimanendone intossicati, i pallini che si depositano sul fondo degli specchi d'acqua.

Più di recente, numerosi studi hanno dimostrato come l'utilizzo di proiettili contenenti piombo possa avere effetti negativi anche su molte specie di animali terrestri, sull'ambiente e sulla salute umana. Per questo diverse iniziative sono state assunte in campo internazionale per promuovere l'utilizzi di munizioni alternative, prive di piombo.

La rilevanza di questa problematica ha indotto il ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare ad incaricare l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA) a raccogliere ogni informazione rilevante in modo da disporre di un quadro conoscitivo il più possibile completo e aggiornato dei rischi derivanti dall'uso del piombo nelle munizioni e delle soluzioni che possono essere adottate.

Il Consiglio direttivo del parco nazionale Foreste casentinesi, monte Falterona e Campigna ha deliberato, a seguito delle evidenze rese disponibili da ISPRA, di approvare un documento per la prevenzione dei rischi ambientali e sanitari legati all'uso di munizioni contenenti piombo, di dare a tale documento la più ampia divulgazione, di fornire idonea informativa a Federparchi delle misure messe in campo e di inserire nel prossimo piano della performance una specifica scheda di azione per concretizzare tale impegno.

Sabato mattina, in occasione di "Oltreterra, anno III - nuova economia per la montagna" (Bibbiena - Ar), il consigliere Alessandro Andreotti, dell' Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, relazionerà sul tema e risponderà alle domande del pubblico. L'appuntamento con "Il piombo nelle carni di selvaggina destinate al consumo umano, problematiche e possibili soluzioni" è alle 10, 50 presso la sala B del Centro creativo Casentino (via Umbro casentinese, 1). Bucine Prosegue la stagione del Teatro di Bucine sabato 4 novembre alle ore 21,15 con Alessio Martinoli e lo spettacolo ESPERIMENTO DESERTO

Esperimento Deserto è una nuova drammaturgia scritta da Alessio Martinoli con il sostegno di PIM OFF e Compagnia Giardino Chiuso / Orizzonti Verticali - Arti sceniche in cantiere

Un uomo dopo aver finito di rileggere Il deserto dei Tartari di Buzzati vive una serata mondana che diventa un viaggio notturno tra realtà e immaginario

Uno spettacolo frutto di un lungo percorso di ricerca iniziato nel 2014 e condiviso con artisti e pubblico attraverso laboratori, residenze, prove aperte, interviste, passeggiate e studi.

L'esperimento è liberamente partito da Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati.

"Un uomo dopo aver finito di rileggere un libro si lascia trascinare in una monotona serata mondana che diventa un viaggio notturno sospeso tra realtà e immaginario. Il protagonista trova nella lettura una protezione, un nascondiglio sicuro dalle delusioni e dalle incertezze della vita, ma quando viene convinto ad entrare nel mondo delle relazioni si trova inaspettatamente influenzato dall'opera, più di quanto sospetti egli stesso. Abbandonato anche dal cellulare, suo compagno di viaggio, si trova a rompere gli indugi di questa attesa che qualche cosa accada, per andare alla ricerca di uno scopo, il senso della propria esistenza. Esperimento Deserto è l'inizio di una ricerca di un senso, di una direzione smarrita, è un viaggio iniziatico. Ti sei mai chiesto che funzione hai?"

Castiglion Fiorentino Seconda annata, ovvero la Sagra del Cinema a teatro che porterà al Mario Spina di Castiglioni Alessio Boni. La serata si aprirà alle 19.30 con la degustazione di vini e l'aperitivo, alle 20.30 il noto attore incontrerà il pubblico per un'intervista, condotta dalla giornalista Barbara Perissi, tra aneddoti professionali e personali per tracciare il senso dell'esperienza dell'attore. A seguire, alle 21.30, sullo schermo ci sarà la proiezione del film Complici del silenzio di Stefano Incerti.

Storie di Vite riapre le porte del teatro alla Sagra del Cinema e lo fa con uno degli attori italiani del momento, da sempre apprezzato dal pubblico e dai registi. Alessio Boni in questo periodo è sul grande schermo con La ragazza nella nebbia, film tratto dall'omonimo romanzo di Donato Carrisi che ne firma anche la regia, con Toni Servillo, Jean Reno e Michela Cescon. Da martedì 14 novembre in prima serata su Rai 1 andrà in onda La Strada Di Casa che lo vede protagonista. La serie, in sei puntate, diretta da Riccardo Donna, racconta la storia di una seconda occasione: quella che la vita offre a Fausto Morra, padre di famiglia e proprietario di una grande azienda agricola nel Piemonte. A causa di un incidente, Fausto entra in coma. Al suo risveglio, cinque anni dopo, scopre che tutto è cambiato. Alessio Boni a 19 anni, conseguito il diploma di ragioneria, lascia il lavoro di piastrellista e il lago d'Iseo dove è nato non immaginando, come lui stesso scrive nella sua bio, che non ci tornerà più. Dopo varie esperienze, prima a Milano in polizia, poi in America dove fa di tutto: newspapers delivery, lavapiatti, babysitter, ancora nei villaggi turistici come animatore, a 22 anni, vede a teatro La Gatta Cenerentola di Roberto De Simone e cambia tutto. Da lì, l'ammissione all'Accademia d'Arte Drammatica Silvio D'Amico a Roma, incontri importanti con maestri come Andreas Rallis, Orazio Costa Giovangigli, Peter Stein, gli anni di tournée teatrale (con Strehler e Ronconi), il debutto sul piccolo schermo con La donna del treno per la regia di Carlo Lizzani e sul grande con La Meglio Gioventù di Marco Tullio Giordana. È proprio l'interpretazione di Matteo Carati gli fa da trampolino di lancio. La carriera professionale spicca il volo interpreta Caravaggio, Giacomo Puccini, il principe Andrej Bolkonskij, Walter Chiari, Ulisse e perfino Dio nello spettacolo teatrale Il Visitatore diretto da Valerio Binasco.

Nel 2015 esordisce alla regia teatrale con lo spettacolo I Duellanti. Storie di Vite - il cinema da degustare è un progetto promosso dall'associazione MenteGlocale, promotrice della Sagra del Cinema, grazie al contributo e alla collaborazione del Comune di Castiglion Fiorentino, e in particolare dell'Assessorato alla Cultura. Quella di sabato 4 novembre è la prima di quattro serate con il cinema a teatro e vede anche la collaborazione di Officine della Cultura. Ingresso dalle ore 19 al Teatro Mario Spina di Castiglioni. Laterina Alle ore 21.15, il Teatro Comunale di Laterina aprirà "Storie Sospese", la sua Stagione 2017/2018 promossa da Dritto E Rovescio, con il concerto del Michele Marini OrganicTrio. Il gruppo con Michele Marini (sax e clarinetto), Lorenzo Frati (organo), Emiliano Barrella (batteria e percussioni) presenterà il nuovo album "Quintauro", un disco che sta ricevendo un'ottima accoglienza della critica e del pubblico. Pubblicato dalla Materiali Sonori, segue il precedente "Changemood" (con il quale il trio vinse il "MEI Jazz Contest dei Giovani" realizzato insieme alla rivista Musica Jazz) e conferma la vocazione alla contaminazione, all'impasto di sonorità ricercate e dai mille colori. Diverse le fonti di ispirazione che tracciano le direzioni seguite dalla band pistoiese: l'ispirazione viene dal mondo del jazz, ma vengono continuamente superati i canoni più tradizionali per approdare a elementi fusion, blues, world music. Protagonista del trio infatti è l'organo e non il classico organo elettrico, ma il caratteristico Hammond, strumento dal timbro vibrante ed energico, non consueto nelle formazioni jazz.

biglietti: platea: 12 ? interi - 10 ? ridotti galleria: 10 ? interi - 8 ? ridotti

STORIE SOSPESE - stagione 2017/2018

Teatro Comunale - via S. Giuseppe - Laterina (AR)

info e prenotazione: tel. 055.3986471 - 3382715639 - 3332354630

info@drittoerovescio.net - www.drittoerovescio.net <https://www.drittoerovescio.net>

Associazione Dritto E Rovescio

in collaborazione con il Comune di Laterina

direttore artistico: Riccardo Vannelli. Loro Ciuffenna Presentazione del libro Plastic Shop di Andrea Campucci, ore 17 alla biblioteca comunale Montevarchi Ricorre il 99° anniversario della vittoria della prima guerra mondiale e festa dell'unità nazionale e delle nostre forze armate. Un momento importante per rinsaldare i vincoli di unità del nostro paese. Il Consiglio Comunale e la Giunta Comunale hanno deciso di ricordare questi avvenimenti con una serie di iniziative che proseguiranno per tutta la giornata. Le iniziative, che si svolgeranno sabato 4 novembre, sono state organizzate in collaborazione con le Associazioni Combattentistiche e d'Arma presenti nel territorio e prevedono il seguente programma: alle ore 9 partenza da Piazza Umberto per la deposizione delle Corone ai Monumenti a Levane, Levanella, Borro al Quercio, Ricasoli, Cimitero Urbano del capoluogo, Piazzale Europa, Moncioni, via Mochi e via Calamandrei. Nel pomeriggio alle ore 17 in piazza Varchi, esibizione del Corpo Musicale "G. Puccini"; alle ore 17.30 nel Loggiato del Municipio saluto del Sindaco, Onore ai Caduti e deposizione Corona di Alloro al Monumento Caduti Guerra 1915/18; alle ore 18 nell'Insigne Collegiata di San Lorenzo Santa Messa in suffragio di tutti i Caduti. Interverranno i rappresentanti delle istituzioni locali, le forze dell'ordine, le associazioni combattentistiche del territorio. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare. Pieve Santo Stefano Il week end che si avvicina presenta due giornate di avvenimenti molto significativi per Pieve Santo Stefano. Si apre oggi alle 16 con la presentazione del libro su Stefano Bardini, il più famoso antiquario italiano, definito appunto "Principe degli antiquari", nel libro che Anita Fiderer Moskovitz presenterà a Pieve presso la Sala del Consiglio Comunale del Palazzo Pretorio. Una figura quella del Bardini , nato a Pieve Santo Stefano (1836-1922) molto importante nel panorama storico culturale italiano, come il famoso Museo Bardini di Firenze sta a dimostrare. L'autrice, Anita Moskowitz, professoressa emerita dell'università di Stone Brook ( New York) , dopo anni di insegnamento, si è dedicata allo studio della figura del Bardini e lo presenterà proprio nel luogo dove ebbe i natali.

La manifestazione , patrocinata dal Comune di Pieve Santo Stefano, è stata resa possibile dall'impegno del Centro Studi Storici e Ricerche Archeologiche di Pieve della Presidente Fioralba Errera e della biblioteca Privata Pannilunghi, Fontana , in particolare nella figura di Elda Fontana, che sta meritoriamente dedicando la sua vita allo studio del proprio Paese.

Sansepolcro Il 4 novembre 2017 ricorre il 99° anniversario della fine della Prima Guerra Mondiale e Festa dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate. Un appuntamento di grande importanza per rinsaldare i vincoli di unità del nostro paese nel ricordo dei Caduti di tutte le guerre. Anche quest'anno l'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci ed il Comune di Sansepolcro festeggeranno questi avvenimenti con una serie di iniziative nella mattinata di domenica 5 novembre.

Come da tradizione, la giornata si aprirà alle ore 10:00 presso la chiesa di Sant'Antonio con il raduno delle rappresentanze dei combattenti, dei decorati al valor militare, congiunti dei caduti, mutilati ed invalidi, protagonisti della guerra di liberazione e della resistenza, reduci della deportazione dall'Internamento e dalla prigionia.

Alle 10: 30 si terrà la Santa Messa in suffragio dei Caduti, alla quale seguirà il corteo che dalle 11:15 vedrà le varie rappresentanze sfilare per le vie cittadine fino a Porta Fiorentina, dove verrà deposta una corona d'alloro presso il Monumento ai Caduti. A concludere la manifestazione, alle 12:30, l'intervento della banda della Filarmonica dei Perseveranti di Sansepolcro.

Sarna (Chiusi della Verna) Presso il Castello di Sarna (Chiusi della Verna), con inizio alle ore 19,30, serata dedicata alla riscoperta delle tradizioni locali dell'autunno. Si inizia con la cena, nella quale si potranno degustare piatti tipici del luogo. E' gradita la prenotazione al 339/7618869. Nel prosieguo della serata, spettacolo dal titolo "Si stava meglio quando si stava peggio - Novelle al canto del fuoco", di Daniele, Marinella & Paolo. Piacevole dopocena da trascorrere a veglia ascoltando i racconti come si faceva un tempo. La cena sarà al coperto fino ad esaurimento dei posti disponibili.

Stia Da 34 anni è un appuntamento fisso, sempre molto atteso e partecipato dalla gente. Torna anche quest'anno, sabato 4 e domenica 5 novembre, la Castagnata Stiana, promossa dall'associazione Pro Stia e dal Comune di Pratovecchio Stia con la partecipazione delle associazioni e delle attività commerciali del paese.

La festa inizia sabato con la cena al teatro comunale, a base di prodotti tipici del territorio in questa stagione. Durante la serata sarà anche rappresentata la commedia brillante "La panchina", di e con Massimo Martini e David Verlato.

Domenica il copione si replica a pranzo, e poi dalle ore 15 in poi festa per le vie del paese con bruciate, vin brulé, specialità gastronomiche, musica e intrattenimento per tutta la famiglia.

Tegoleto Dopo il successo di "PSS", lo spettacolo dedicato alla memoria dell'artista aretino Roberto Ciofini, la nuova stagione del Teatro Moderno di Tegoleto si apre sulla ventesima edizione del Concorso di Teatro Amatoriale, uno degli appuntamenti teatrali più attesi dell'autunno. Organizzato dal Gruppo Teatro La Torre, con il patrocinio del Comune di Civitella in Valdichiana, il contest è diventato negli anni un punto di riferimento per tutte le realtà artistiche amatoriali del territorio acquistando fama e credibilità anche fuori i confini dell'aretino. "Il nostro concorso è diventato un appuntamento immancabile sia per gli artisti che per il pubblico- spiega Marcello Randellini, presidente del Gruppo La Torre.- Da quest'anno abbiamo infatti deciso di eliminare il titolo "Storie di paese" proprio perché i partecipanti non sono più soltanto i teatranti delle zone limitrofe, ma compagnie di un certo rilievo provenienti da ogni angolo della Toscana. Le prossime settimane avremo modo di conoscere la comicità grossetana e la goliardia fiorentina, faremo un tuffo tra i classici del passato insieme alle compagnie di Lucca e Pistoia, mentre il teatro aretino sarà rappresentato dalla monterchiese Compagnia d'Ercole". E sarà proprio la Compagnia d'Ercole di Monterchi ad aprire, alle ore 21.30, l'edizione 2017 del concorso con lo spettacolo "L'inferno può attendere", farsa in due atti scritta e diretta dal regista castellano Leonardo Caprini: una commedia intelligente e, al tempo stesso, esilarante che non mancherà di intrecciarsi ai luoghi reali del paese tiberino. Ambientata nel sedicesimo secolo, la storia ruota intorno alle vicende di Barnaba Scaglietti, notaio monterchiese caduto in miseria e assillato da angosciose questioni finanziare. Lui che deve provvedere al sostentamento dell'agguerrita moglie Giacinta, che deve garantire uno sbocco lavorativo al suo miglior allievo Leonello, e che deve far fronte alle spavalde iniziative di messer Cosimo, suo vicino di casa e focoso spasimante della sua stessa consorte, riuscirà a risolvere intelligentemente i problemi che lo vessano? In un climax di equivoci e risate, in cui le soluzioni individuate dallo stesso notaio o da chi per lui, facendo talvolta ricorso all'astuzia, alla fede o alla magia, complicano anche le situazioni più semplici fino all'inverosimile, la convinzione che si fa gradualmente strada nella mente di Barnaba è una sola: l'inferno può attendere. Gli spettacoli in gara saranno valutati da una giuria di qualità composta dall'attore Gilberto Pellegrini, dal giornalista Matteo Marzotti, da Valeria Nassini, vicesindaco del Comune di Civitella, dall'autrice Alda Ceccherini e da Antonietta Milani. Il costo di ingresso agli spettacoli della stagione teatrale è di 8 euro per il biglietto intero e di 5 euro per il ridotto. Per informazioni e prenotazioni è possibile contattare il seguente numero: 3776695294 (Marcello).

DOMENICA 5 NOVEMBRE

Anghiari Alle ore 11 presso la Chiesa della Propositura di Anghiari, in occasione della Commemorazione del 4 novembre, verrà celebrata la Santa Messa in suffragio dei Caduti di tutte le guerre.

La Santa Messa sarà seguita da un corteo che si muoverà fino alla Cappella dei Caduti, in Piazza IV Novembre, per la deposizione di una corona al monumento. Arezzo Alle ore 17 presso il Teatro Mecenate di Arezzo, la decima edizione della rassegna di danza contemporanea d'autore INVITO DI SOSTA, ideata e organizzata dall'Associazione Sosta Palmizi, con il sostegno del Comune di Arezzo, per diffondere la sensibilità verso la danza nel territorio toscano. Arezzo 594esima edizione della Fiera Antiquaria di Arezzo. Continua l'appuntamento, sotto le Logge Vasari, con "I Mezzi della Memoria in Mostra. Immagine, scrittura, suono" organizzato dal Museo dei Mezzi di Comunicazione. La mostra sarà aperta al pubblico ogni primo fine settimana del mese, fino al 6 gennaio 2018. Presso la sede del Foto Club La Chimera in Piazza Grande - oltre alla continuazione della mostra fotografica "Dal Fabbricone al Parco Pertini". Torna al Teatro Mecenate di Arezzo la decima edizione di "Invito di Sosta": la rassegna di danza contemporanea ideata e organizzata dall'Associazione Sosta Palmizi. L'evento danzante, con protagonista indiscusso il corpo, si aprirà alle ore 17 con gli assoli di due giovani artiste, Olimpia Fortuni e Francesca Antonino, e proseguirà fino a marzo con cinque appuntamenti domenicali. Inoltre oggi sarà l'ultimo giorno per visitare la mostra personale di pittura e scultura dell'artista toscano Giuliano Azzoni - scomparso nel 2011 e legato sentimentalmente alla nostra città - dal titolo "Se solo avessi" presso l'Atrio d'Onore del Palazzo della Provincia di Arezzo, con apertura al pubblico dalle ore 16 alle ore 20. Un'occasione imperdibile sarà offerta dalla Casa Museo Ivan Bruschi che domenica offrirà l'ingresso ridotto (3 euro) a tutti i suoi visitatori, mentre sabato si potrà invece partecipare alla visita turistica "Scopri Arezzo", promosso dal Centro Guide Arezzo e Provincia, con punto di partenza alle ore 10 presso il punto informativo delle scale mobili al Prato. La visita ai luoghi più importanti del nostro centro storico terminerà proprio alla terrazza della Casa Museo Ivan Bruschi, da dove sarà possibile avere una splendida visuale della Pieve di Arezzo.

Tra i banchi della Fiera saranno inoltre nuovamente presenti i dandy, con l'evento "Barber Shop", organizzato dall'Impero Progressivo. Infine sarà possibile visitare il Museo dell'Oro di Arezzo presso il Palazzo di Fraternità in Piazza Grande e rimarranno aperte al pubblico le Logge del Grano.

Arezzo È la Disney Pixar la protagonista del appuntamento di "Oltre lo schermo". Per l'occasione, il magico mondo d'animazione dei creatori di Toy Story, Cars, Alla ricerca di Nemo, Up, sarà presentato con una lezione dedicata ai bambini. Presso Casa dell'Energia si terrà una lezione conviviale alle ore 16.30. L'ingresso per i più piccoli è rigorosamente gratuito. L'incontro sarà un viaggio fantastico dentro il mondo della Disney Pixar la casa di produzione cinematografica americana specializzata in computer grafica, attraverso la storia del suo creatore, John Lasseter, e uno sguardo ai film, corti e lunghi, realizzati. Il tutto presentato con un linguaggio semplice e accessibile per i piccoli spettatori. L'evento infatti apre un nuovo percorso di Oltre lo Schermo che desidera diffondere la cultura cinematografica anche alle nuove generazioni, unendo intrattenimento e spirito didattico.

Cortona Alle ore 16 presso l'Auditorium del Centro S.Agostino è in programma la cerimonia di premiazione dell'edizione 2017 del Circuito Etrusco MTB (progetto che mette assieme per un unico calendario tra il mese di febbraio e maggio ben cinque appuntamenti di alto livello per il ciclismo in Mountain Bike).

Il circuito è composto da il Ciclo Club Quota Mille, l'AS Cavallino, Polisportiva Val di Loreto,il Gruppo Sportivo Ossaia del Circolo Arci e l'ASD Ciclismo Terontola ed oltre all'Amministrazione Comunale ha come partner la Banca Popolare di Cortona.

"Grazie a questo coordinamento, dichiara l'Assessore allo Sport del Comune di Cortona Andrea Bernardini, il nostro territorio offre ogni anno un calendario coordinato che garantisce maggiore efficacia e successo alle manifestazioni.

Come Amministrazione Comunale siamo molto contenti che queste associazioni sportive riconfermino con entusiasmo il progetto e siano coordinate tra di loro, è un modus operandi che vorremmo applicare a tanti altri settori.

Questa organizzazione ci garantisce anche una straordinaria valorizzazione delle bellezze naturalistiche e paesaggistiche di Cortona in quanto i percorsi di gara si snodano tutti all'interno del territorio comunale tra collina, campagna e zone montane. "

L'organizzazione sportiva delle Tappe è a cura dei singoli organizzatori delle manifestazioni, quella del circuito è a cura del comitato organizzatore. La cerimonia sarà l' occasione per rivedere i tanti appassionati che hanno partecipato nel 2017 alle 5 tappe del circuito e le imprese che hanno portato alle vittorie.

Quest'anno, conclude Andrea Bernardini, sarà anche l'occasione per ricordare Giovanni Infelici, colonna portante del team Quota mille, scomparso prematuramente nel 2017"

Il programma per il 2018 è già stato annunciato e partirà il 25 febbraio con il trofeo "Città di Cortona, il 4 marzo con Bacialla Bike, l'11 marzo con la gara di Ossaia, il 25 marzo con la "Scalata alla Contadina" ed 15 aprile con la Rampichiana.

Manciano Una giornata diversamente uguale, quella che si svolgerà domenica 5 novembre a Manciano , alla scoperta della Pet Therapy. Le associazioni di volontariato Voci Diverse, il club ippico Bartolomania e Speed Dog si sono riunite per far conoscere alla comunità i benefici di questa terapia. La Pet Therapy si affianca sempre più spesso alle terapie mediche e neuro-psicologiche per la riabilitazione psico-fisica. È scientificamente dimostrato che la presenza di un animale migliora la qualità della vita e aiuta a relazionarsi con gli altri.

Quella di domenica è un occasione per condividere un momento informativo e dimostrativo delle terapie effettuate con la dog therapy e ippoterapia. Sarà quindi possibile avvicinarsi a cavalli e cani per sperimentare questa esperienza. Non mancheranno le proiezioni video e un angolo dedicato ai laboratori sulla psicomotricità: "Conosciamo il cane e il cavallo". "L'angolo delle emozioni", sarà invece lo spazio riservato agli adulti.

Il programma della giornata ha inizio alle ore 10 al Centro polivalente di Manciano a Castiglion Fiorentino e proseguirà nel pomeriggio. Alle 13 è previsto il pranzo solidale, con prenotazione obbligatoria al n. 339 4169387. In caso di pioggia le attività si svolgeranno al coperto. La manifestazione ha il patrocinio del Comune.

Montevarchi L'Associazione Via dei Musei insieme a Montevarchi Rock organizza un lungo evento musicale all'Auditorium Comunale di via Marzia. "Montevarchi Rock Live" è il titolo dell'evento che prevede l'esibizione di ben 12 band nel corso della giornata, che si esibiranno ciascuna sul palco con un mini concerto di 20'. La manifestazione si svolgerà in due momenti distinti, il primo dalle 17 alle 19.30 quando sul palco si alterneranno le band Zeppelin on Fire, Ultimatum, Zen and His Ribs, All Broken 29, Ombre Rosse e Quelli del 5 che saranno presentati da Francesco Verdi. Breve sosta e poi dalle ore 21 alle 23.30 sarà la volta della Street Band, The Wild Mantras, C'Over 30, Falso Contatto, Noname, Vintage, questa volta presentati da Mariangela Mancini. 12 band con un'età che spazierà dai giovanissimi ai nonni con diversi generi di musica che spazieranno dal pop, al pop rock, al blues, all'hard rock, alla mausica di band di strada. Tra i gruppi, quasi tutti composti da musicisti valdarnesi, spicca anche una presenza "straniera", quella della band All Broken 29, composta da giovanissime cantanti e musiciste di Pisa, che al loro attivo hanno già anche la pubblicazione di un loro album. Sarà un pomeriggio e una sera all'insegna della musica. L'ingresso è libero. Pieve Santo Stefano Il giorno è dedicato a due eventi che da anni si intrecciano assieme a Pieve, la commemorazione dei caduti di tutte le guerre e la consegna del Premio Egidio Capaccini, rivolto ai ragazzi residenti a Pieve che hanno conseguito 100 ALLA Maturità E 10 agli esami di terza media.

La commemorazione dei Caduti si terrà alle 10 alla presenza della Filarmonica Brazzini di Pieve e prevede la apposizione di una corona di fiori presso il Monumento ai caduti dei giardini del Pontenuovo.

Alle 12, dopo la Santa Messa in Collegiata celebrata da Don Juan Carlos Ardila, nella sala del Consiglio Comunale si terrà la consegna del premio ai ragazzi dedicato alla memoria di Egidio Capaccini, fondatore della Tratos Cavi , ricordato inoltre per aver realizzato con metodi di fortuna il primo ponte sul Tevere dopo la distruzione di Pieve Santo Stefano avvenuta nell'estate '44 ad opera dei tedeschi in ritirata.

Famosa la foto nella quale è ritratto Egidio Capaccini davanti al ponte da lui realizzato prendendo spunto dal ponte di Brooklyn.

Poco dopo sarebbe emigrato in Argentina per far fortuna, ritornando negli anni '60 e fondando quella Tratos Cavi oggi realtà industriale importantissima , fra le più innovative del territorio, diretta dall'attuale Sindaco Albano Bragagni, che premierà i vincitori.

Non può infine mancare un caro ricordo per la compianta Grazia Cappelletti, che tanto volle assieme a Bragagni l'istituzione del premio Capaccini e che, per la prima volta dalla sua istituzione, non sarà purtroppo presente per premiare i ragazzi.

Pratovecchio Sono in programma a Pratovecchio Stia le celebrazioni per la Giornata dell'Unità Nazionale e la Festa delle Forze Armate. Il programma della cerimonia ufficiale prenderà il via a Stia con il ritrovo in piazza Mazzini (ore 10) e la commemorazione dei Caduti di tutte le Guerre presso il Cimitero Monumentale (ore 10.15) con la partecipazione della Filarmonica "Gaetano Trapani".

Successivamente le celebrazioni si sposteranno a Pratovecchio con il ritrovo in piazza Maccioni (ore 10.30) e la sfilata per le vie del paese fino in piazza Landino con l'accompagnamento musicale della Filarmonica "Enea Brizzi". A seguire la Santa Messa, in programma alle ore 11 presso la Propositura del Santissimo Nome di Gesù, e la deposizione di una corona di alloro al Monumento ai Caduti di tutte le Guerre presso il Parco delle Rimembranze. Poppi Anche quest'anno presso il monumento ai Caduti di Poppi sarà celebrata, domenica 5 novembre, la ricorrenza della festa dell'unità nazionale e delle forze armate che ricorda il 4 novembre nel 99° anniversario dalla vittoria della Grande Guerra. Tale iniziativa è resa possibile dall'Associazione Nazionale Combattenti e Reduci di Poppi che dal 1923, porta avanti una tradizione che sta per raggiungere il traguardo del secolo. "Negli ultimi tre anni sono stati effettuati numerosi interventi di recupero del complesso monumentale all'accesso del paese; in particolare ci preme sottolineare - osserva il Presidente ANCR Roberto Brezzi - che il recupero della cappella sottostante la corona esterna si è potuto concretizzare grazie al contributo di benefattori che hanno consentito anche un'intensa attività editoriale, finalizzata alla raccolta di eventi storici che hanno coinvolto la nostra comunità". Quest'anno c'è una novità: "L'enorme lapide di marmo con inciso il proclama del Diaz, lunga ben 6 metri ed alta 3, è tornata al suo splendore, opera armonizzata dal Consiglio Direttivo ANCR con l'Amministrazione Comunale e la Misericordia di Poppi, ma tutto è stato possibile grazie all'opera generosa e del tutto gratuita prestata da un nostro amico concittadino che ha riportato alla luce le lettere velate dal tempo". La cerimonia religiosa sarà officiata nella Abbazia di San Fedele in Poppi alla presenza delle Autorità civili, militari e delle numerose Associazioni locali. La cerimonia avrà termine con la consueta deposizione nell'ara votiva della Corona di alloro a riconoscimento del sacrificio che è costato la vita a ben 244 Caduti nella Prima Guerra Mondiale. Stia Da 34 anni è un appuntamento fisso, sempre molto atteso e partecipato dalla gente. Torna anche quest'anno, sabato 4 e domenica 5 novembre, la Castagnata Stiana, promossa dall'associazione Pro Stia e dal Comune di Pratovecchio Stia con la partecipazione delle associazioni e delle attività commerciali del paese. La festa inizia sabato con la cena al teatro comunale, a base di prodotti tipici del territorio in questa stagione. Durante la serata sarà anche rappresentata la commedia brillante "La panchina", di e con Massimo Martini e David Verlato. Domenica il copione si replica a pranzo, e poi dalle ore 15 in poi festa per le vie del paese con bruciate, vin brulé, specialità gastronomiche, musica e intrattenimento per tutta la famiglia.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'Antiquaria, Benvenuti al Petrarca e Alessio Boni a Castiglion Fiorentino

ArezzoNotizie è in caricamento