Cultura

VespArezzo, mille vespisti al raduno nazionale del 1° maggio

Mille vespisti da tutta Italia si ritrovano per il VespArezzo 2018. Martedì 1 maggio torna il tradizionale raduno nazionale organizzato dal Vespa Club Arezzo che, giunto alla diciassettesima edizione, darà vita ad un lungo e colorato serpentone...

Vespa Club Arezzo - VespArezzo (1)

Mille vespisti da tutta Italia si ritrovano per il VespArezzo 2018. Martedì 1 maggio torna il tradizionale raduno nazionale organizzato dal Vespa Club Arezzo che, giunto alla diciassettesima edizione, darà vita ad un lungo e colorato serpentone attraverso alcune delle strade più suggestive della città e della provincia, percorrendo circa quaranta chilometri alla scoperta delle bellezze del territorio tra monumenti, cultura, paesaggi e buon cibo. L'iniziativa, promossa in collaborazione con il Comune di Arezzo e sotto l'egida del Vespa Club Italia, rappresenta ormai un'irrinunciabile occasione per tutti coloro che hanno una Vespa (di ogni modello e di ogni epoca), e che vogliono condividere la passione per questo mezzo con una giornata all'aria aperta e in compagnia. Anno dopo anno, il VespArezzo sta vivendo una costante crescita che è testimoniata dall'aumento del numero dei partecipanti e dalla loro diversificata provenienza: per questa edizione sono attese circa mille persone tra vespisti e compagni di viaggio che arriveranno da ogni zona della penisola e dall'estero (una delegazione rappresenterà anche il Vespa Club Mons del Belgio), ribadendo l'impatto anche turistico di questa manifestazione.

«Il VespArezzo - spiega il presidente Roberto Sestini, - è nato per passare una giornata tra amici con l'obiettivo di vivere il nostro territorio e di condividere la comune passione per la Vespa. Con il passare del tempo, la manifestazione è cresciuta ed ha assunto un vero e proprio rilievo nazionale, con partecipanti da tante regioni che ogni anno attendono il 1° maggio per far tappa nella nostra città e per vivere questo giro turistico insieme a noi».

Il raduno nazionale sarà anticipato alle 17.00 di lunedì 30 aprile dall'apertura delle iscrizioni al Prato di Arezzo e da una cena per tutti coloro che saranno in città già dal giorno prima. Il 1° maggio il ritrovo è fissato per le 8.00 ancora al Prato da cui, dopo la colazione e la consegna del kit del raduno, partirà la sfilata per le vie cittadine di Arezzo e il giro turistico del corteo di Vespe che sarà guidato da due macchine elettriche del car sharing dell'Atam. La prima sosta sarà a Policiano presso il centro cinofilo "Gli amici di Argo" che, sponsor del VespArezzo insieme a Nova Verta e a Generali, offrirà un aperitivo a tutti i partecipanti. Il percorso continuerà poi per Frassineto, Alberoro e Badia al Pino, imboccando infine la suggestiva salita fino a Civitella in Valdichiana dove avverrà la visita del centro storico del paese e l'incontro con il sindaco Ginetta Menchetti. L'ultimo tratto attraverserà nuovamente la valle per arrivare fino a Villa Burali, con le premiazioni dei club partecipanti e il pranzo conclusivo a cura di Lodovichi.

«Tutti coloro che hanno una Vespa sono invitati a partecipare - aggiunge Sestini, - contribuendo ad uno spettacolare corteo con mezzi di ogni colore, di ogni tipo e di ogni epoca che attraverseranno il centro storico di Arezzo e la Valdichiana».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VespArezzo, mille vespisti al raduno nazionale del 1° maggio

ArezzoNotizie è in caricamento