menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
5-SantAndrea-Giostra-giugno-2018-festeggiamenti-2

5-SantAndrea-Giostra-giugno-2018-festeggiamenti-2

Venerdì biancoverde. Il 20 luglio la cena della vittoria di Sant'Andrea

Il 20 luglio sarà un giorno di festa. In via delle Gagliarde hanno segnato la data con il circoletto rosso, come quello colpito da Tommaso Marmorini nella carriera che ha sparigliato le carte della Giostra. Il popolo di Porta Sant'Andrea si...

Il 20 luglio sarà un giorno di festa. In via delle Gagliarde hanno segnato la data con il circoletto rosso, come quello colpito da Tommaso Marmorini nella carriera che ha sparigliato le carte della Giostra. Il popolo di Porta Sant'Andrea si radunerà per la cena della vittoria e non sarà una cena qualsiasi.

C'è da brindare al 37esimo trionfo in piazza, che ha portato il Divus in cima all'albo d'oro del Saracino per la prima volta nella storia, seppure in coabitazione con Porta Crucifera. Un traguardo che il quartiere biancoverde ha intenzione di celebrare con la giusta enfasi, anche perché l'obiettivo è stato raggiunto dopo una rincorsa durata decenni, cominciata quando la filastrocca più scandita sulla lizza cominciava con "Sant'Andrea poverino...".

La location più probabile per la cena è Santa Maria delle Grazie, con il tavolo d'onore e quello dei commensali disposti all'interno del giardino che si trova davanti alla chiesa. Si tratterebbe di una prima volta assoluta, anche se la decisione ufficiale verrà presa nel consiglio di lunedì prossimo. Non è ancora tramontata definitivamente l'alternativa di piazza Sant'Agostino, dove venne allestita la cena della vittoria nel settembre 2013.

Inedito il giorno del grande evento, che sarà un venerdì. I quartieristi biancoverdi avranno la possibilità di partecipare alla notte della festa e poi partire per un weekend al mare, magari con il foulard nella valigia.

Prima del grande evento, il calendario prevede il cenino per sabato 30 giugno (ore 20.30) nel cortile del Museo. Menù: lasagne al forno e spiedini misti con sformato di zucchine, acqua e vino. Costo: 13 euro a persona (8 euro per i bimbi). Sabato 14 luglio si svolgerà invece il Te Deum di ringraziamento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento