Val di Chiana in fantasia con la scuola a teatro

Una casa per la fantasia, un salotto per l’immaginazione, una platea di piccoli (e meno piccoli) spettatori con gli occhi sfavillanti d’energia. È la magia del teatro che incontra la scuola, gli studenti, i docenti, i cittadini di oggi che...

scuola foiano al teatro mario spina

Una casa per la fantasia, un salotto per l’immaginazione, una platea di piccoli (e meno piccoli) spettatori con gli occhi sfavillanti d’energia. È la magia del teatro che incontra la scuola, gli studenti, i docenti, i cittadini di oggi che racconteranno il domani. Al Teatro Verdi di Monte San Savino e al Teatro Comunale Mario Spina di Castiglion Fiorentino ultimi appuntamenti della rassegna “Mappamondi”, la rassegna di teatro che mette in dialogo l’universo dell’arte teatrale con il mondo della scuola curata dalla Rete Teatrale Aretina e realizzata in Val di Chiana in collaborazione con Officine della Cultura.

Ultime giornate in festa, per l’edizione 2017/18, con un artista poliedrico, affascinante per fantasia, colori e narrazione: Gek Tessaro. In scena, dalla magia della lavagna luminosa di Tessaro, “Il cuore di Chisciotte”, un racconto per immagini risultato vincitore nel 2012 del Premio Andersen che giovedì 22 febbraio, alle ore 21:15, segnerà anche il penultimo appuntamento della stagione teatrale 2017/18 del Teatro Verdi a cura di Comune di Monte San Savino, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Officine della Cultura, distribuendo a tutti il privilegio del racconto perché, come scrive Tessaro: “quello di raccontare è il più bel mestiere del mondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dai 3 ai 19 anni sono quasi 2000 gli studenti che hanno trascorso un’ora a teatro, in tempo di scuola, osservando e studiando l’immaginario. Numeri in crescita per l’edizione che va a chiudersi di Mappamondi in Val di Chiana anche grazie al progetto “La bottega dello spettatore” promosso dalla Rete Teatrale Aretina e sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Grazie alla bottega le porte del teatro all’italiana si sono spalancate anche per gli studenti dell’Istituto Omnicomprensivo “G. Marcelli” di Foiano della Chiana che, con appositi pullman, sono potuti accorrere gratuitamente sia al Verdi che al Mario Spina, attraversando la Val di Chiana con l’emozione di un incontro che resterà negli occhi forse per la vita intera. In loro compagnia, con appositi appuntamenti di didattica della visione teatrale realizzati direttamente nelle classi ad anticipare la visita in platea, gli studenti degli Istituti Comprensivi di Monte San Savino e di Castiglion Fiorentino e dell’Istituto Statale d’Istruzione Superiore “Giovanni da Castiglione” di Castiglion Fiorentino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Coronavirus, sei nuovi casi nell'Aretino. Contagiati 19enni di ritorno da una vacanza all'estero

  • Muore in moto a 51 anni: dramma alle porte della provincia di Arezzo. Era in viaggio col figlio

  • Miss Toscana a 17 anni, il teatro Petrarca, gli affetti. Anna Safroncik: "Vi racconto la mia Arezzo"

  • Pioggia di bonus in arrivo: sconti sulle cene al ristorante, scarpe, vestiti e arredi

  • Altri nove positivi in provincia di Arezzo: per lo più giovani e giovanissimi rientrati da Grecia, India e Romania

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento