Cultura

Una mostra fotografica per il primo centenario dello scautismo cattolico

Una mostra fotografica per festeggiare i cent'anni dello scautismo cattolico in Italia. L'appuntamento è nel chiostro della biblioteca comunale in via dei Pileati con due giornate che, sabato 13 e domenica 14 maggio, permetteranno di rivivere il...

Una mostra fotografica per festeggiare i cent'anni dello scautismo cattolico in Italia. L'appuntamento è nel chiostro della biblioteca comunale in via dei Pileati con due giornate che, sabato 13 e domenica 14 maggio, permetteranno di rivivere il primo secolo della proposta educativa scout in Italia e di scoprire parte della storia dei gruppi di Arezzo e delle vallate. Questo continuo impegno educativo sul territorio nazionale è raccontato da una mostra fotografica che ripercorre la strada che lo scautismo ha compiuto da quel lontano 16 gennaio 1916 in cui nacque l'Asci (Associazione Scautistica Cattolica Italiana), fino ad arrivare ad oggi e all'attuale Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) che raggruppa in tutta Italia oltre 182.000 soci.

La mostra, dal titolo "1916-2016: cento anni di scautismo cattolico in Italia", sarà inaugurata alle 10.30 del sabato dai responsabili di zona dell'Agesci di Arezzo Francesco Spadini e Claudia d'Ippolito, con il saluto del direttore della biblioteca Enrico Meacci, delle istituzioni locali e dei responsabili regionali dell'Agesci Lorenzo Croci e Tania Cantini. Successivamente si terrà la presentazione del libro "1916-2016, il nostro album di famiglia" alla presenza dell'autore Piero Gavinelli, ex capo scout d'Italia dell'Agesci che ha stilato un vero e proprio diario dell'avventura scout attraverso i decenni, con i volti e le parole degli uomini e delle donne che l'hanno resa possibile. Le immagini e le testimonianze di quest'opera sono alla base della mostra allestita nel chiostro della biblioteca che è alla sua prima esposizione in Italia. «Lo scautismo cattolico italiano ha appena festeggiato i suoi primi cent'anni - commentano Spadini e D'Ippolito. - Abbiamo vissuto un secolo di impegno nell'educazione dei giovani, capaci di essere cristiani e cittadini significativi, in grado di lasciare un'impronta nella realtà attraverso scelte di servizio. Questo importante traguardo è stato festeggiato non solo dall'Agesci, ma anche da tutte le altre associazioni scout cattoliche attive sul suolo nazionale». "Siamo molto lieti di ospitare questa mostra - spiega Meacci - le immagini esposte in questi due giornidi mostra sono riprodotte anche in un libro che la biblioteca ha acquisito e che sarà consultabile a chiunque ne farà richiesta". Nel chiostro della biblioteca ci sarà anche un angolo speciale per le immagini e i colori dello scautismo aretino, che la cittadinanza conobbe per la prima volta il 26 agosto 1922 in occasione del secondo convegno diocesano di Gioventù Cattolica con la presentazione della squadriglia "Aquila" del riparto Asci Arezzo 1 Giovani Esploratori Cattolici.

Al momento, lo scautismo aretino vede sette gruppi attivi con 680 associati: l'Arezzo 14 che fa capo al centro storico, l'Arezzo 2 con sede nella parrocchia del Sacro Cuore, l'Arezzo 7 situato nelle parrocchie di San Marco e dell'Orciolaia, l'Arezzo 8 nella parrocchia di San Donato, oltre a Casentino 1, Cortona 1 e Valtiberina 1.

Per l'intero week end la mostra sarà aperta ad ingresso gratuito la mattina dalle 9.30 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30, costituendo una preziosa occasione di conoscenza per la cittadinanza e per le nuove generazioni della proposta scout.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una mostra fotografica per il primo centenario dello scautismo cattolico

ArezzoNotizie è in caricamento