Cultura

Un weekend tra dischi, concerti e le prime notti a teatro: gli appuntamenti

VENERDI' 12 OTTOBRE Arezzo Dalle ore 20.30 l'Urban Cafè inaugura la propria stagione invernale con un dj particolare, tutto da scoprire: Calzino Che Gira I Dischi. Cresciuto a “pane e Motown”, Dj Calzino spazia tra Funk e Disco, passando anche...

9_SEDIE_labperm.-min
VENERDI' 12 OTTOBRE

Arezzo Dalle ore 20.30 l'Urban Cafè inaugura la propria stagione invernale con un dj particolare, tutto da scoprire: Calzino Che Gira I Dischi. Cresciuto a "pane e Motown", Dj Calzino spazia tra Funk e Disco, passando anche per sonorità beat, surf e tropicali. Collezionista di vinili prima che selecter si diverte a sorprendere con pezzi tanto strambi quanto danzerecci. E' inoltre portatore sano di una strana malattia per l'Italo Disco ed il Funk nostrano più sconosciuto. Oltretutto Calzino fatica a stare fermo perché gli piace più ballare che metter musica quindi capita spesso di trovarlo davanti la consolle anziché dietro.




Arezzo Nei giorni venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 ottobre, dalle ore 22 in poi, al Circolo Aurora in Piazza S.Agostino sarà possibile visitare "Di razza umana", una mostra interattiva per riflettere insieme sui temi dell'integrazione, della buona accoglienza e condividere esperienze e storie solo apparentemente lontane da noi. Questo evento è curato da Centro Giovani Onda d'Urto, Associazione Circolo Eureko e Associazione Circolo Baobab.

Sabato 13 ottobre, alle ore 17:30, presso la sala "Pieve" nel Palazzo Fraternita in Piazza Grande, è la volta di "Culture in passerella", sfilata di abiti interculturali. Dopo il grande successo registrato in estate, l'Associazione Donne Insieme di Arezzo replica questa bella iniziativa che rappresenta il frutto del corso di sartoria arti e mestieri. La sfilata è un modo originale per mettersi davvero "nei panni dell'altra".

L'intero programma del mosaico "ConVivi Arezzo" si può seguire su www.facebook.com/conviviarezzo/



Chiusi della Verna Terza edizione di Libra "Casentino Book Festival", evento letterario di montagna che propone incontri a tema ed escursioni in compagnia degli autori e un programma con musica, pittura, cibo della tradizione. Libra, promosso da Cooperativa InQuiete, Comune di Chiusi della Verna, Unione dei Comuni Montani servizio Ecomuseo, Scena Natura e Coop. Eco Energie, ha il suo "quartier generale" fra Chiusi della Verna e la Vallesanta, oltre alla novità dell'anteprima a Molin di Bucchio (Pratovecchio Stia).
Alle ore 18 parte il festival con "Tra le pieghe del Novecento. Dalle Alpi alle pianure del Po, fino all'attesa della Linea Gotica". Ne parlano il fotografo Giancarlo Barzagli, Mattia Speranza autore de "Le orme degli uomini liberi" e lo scrittore Michele Marziani. Conduce Paolo Vachino. Ci saranno un bookshop, acquerelli poetici a cura di Claudio Jaccarino e Paolo Vachino, fotografica Grüne Linie di Giancarlo Barzagli (necessaria la prenotazione a info@cooperativainquiete.it.


Arezzo Doppio o meglio triplo appuntamento al Teatro Pietro Aretino di Via Bicchieraia ad Arezzo per CASA THEVENIN. La Benemerita Fondazione che è nata oltre un secolo fa, da un'idea di Suor Gabriella THEVENIN, impegnata a dare assistenza, supporto alla donne in difficoltà, alle ragazze madri, alle minorenni con problemi familiari, organizza un doppio appuntamento a Teatro, alle ore 21 andrà in scena la rappresentazione teatrale "Pensione O'Marechiaro" di Valerio Di Piramo, messa in scena dalla Compagnia Scubidù di Città della Pieve, mentre domani sia alle 17 che alle 21 sarà la volta dell'ormai famoso Mago Denì Magic che insieme a tanti altri artisti si esibiranno per donare un po' di allegria ai partecipanti. L'incasso dei tre spettacoli sarà interamente donato alla Fondazione per l'acquisto di un'autovettura.


Montevarchi L'Audioteca Poggiana e l'Accademia Petrarca di Lettere Arti e Scienze di Arezzo, d'intesa con la prestigiosa Fondazione Rossini di Pesaro, socia onoraria dell'Accademia del Poggio, e con la collaborazione dell'AIFF
(Associazione Amici dell'Istituto Francese, Firenze) nell'ambito della loro programmazione annuale di
ricerca, organizzano un Convegno a carattere internazionale dal titolo: «Che testa! Che talento!»: omaggio a Rossini.

Appuntamento alle ore 15, nella Sala Grande dell'Accademia Valdarnese del Poggio.
L'iniziativa, inserita nell'ambito dei 150 anni dalla morte di Rossini, intende offrire nuove prospettive di
ricerca intorno al compositore pesarese. L'idea del Convegno di Studi nasce non solo dal fatto che Rossini ha
soggiornato a lungo a Parigi e per alcuni anni a Firenze, ove è sepolto nella Basilica di Santa Croce, ma
anche dalla presenza, nell'Accademia Valdarnese del Poggio, di Giovanni Gherardini (librettista de La
Gazza ladra) e di Carlo Pepoli (autore di testi delle Soirées musicales) come soci onorari.
A conclusione del pomeriggio musicale, verrà servita una cena "alla Rossini" con ricette inventate dal
celebre compositore. Il prezzo è di 10 euro per i soci dell'Accademia e 12 euro per gli altri. Le prenotazioni
si chiuderanno giovedì alle 13:00.


Sansepolcro Alle ore 11 presso la Sala Consiliare di Palazzo delle Laudi si terrà la tradizionale cerimonia di consegna del Premio intitolato a Dionisio Roberti, padre agostiniano di Sansepolcro, teologo, grande figura nella storia della letteratura italiana fra medioevo e umanesimo, amico di Francesco Petrarca e di Giovanni Boccaccio. Protagonisti di questa speciale iniziativa saranno come sempre i ragazzi delle scuole biturgensi. L'evento si svolge nello stesso giorno in cui ricorre il 256 esimo anniversario della morte di Piero della Francesca. Il Dionisio Roberti è un riconoscimento che viene assegnato ogni anno ai ragazzi che hanno conseguito la votazione di 9 e 10 in terza media e di 100 e 100 e lode agli esami di maturità. Il premio consiste in una carta nominativa precaricata dell'importo di euro 105 per gli studenti delle medie e di euro 260 per quelli delle superiori, aperta presso la Banca di Anghiari e Stia che anche quest'anno compartecipa alla realizzazione dell'evento sostenuto dalla Fondazione "Marco Gennaioli" onlus. A tutti i premiati sarà inoltre consegnato un attestato di merito da parte dell'Amministrazione Comunale. Alla cerimonia saranno presenti anche il Sindaco Mauro Cornioli, l'Assessore all'Istruzione Gabriele Marconcini e le Autorità scolastiche cittadine e provinciali.

SABATO 13 OTTOBRE

Arezzo In bicicletta, da Arezzo ai borghi e alle fattorie di Sinalunga. L'iniziativa rappresenta uno dei momenti più attesi del secondo fine settimana della Fiera dell'Agricoltura che, ospitata dal piazzale adiacente alla stazione ferroviaria di Sinalunga, porterà alla scoperta delle tradizioni rurali e contadine della Valdichiana tra esposizioni di animali, mercatini di filiera corta, mostre, stand gastronomici, spettacoli e fattorie didattiche. La pedalata sarà un'occasione per scoprire e valorizzare il territorio, proponendo a persone di tutte le età una vera esperienza di turismo lento e sostenibile attraverso il collegamento tra treno e bicicletta: il sabato si aprirà alle 9.00 dalla stazione di Arezzo con la partenza del "Treno del gigante bianco" che arriverà alle 9.51 a Sinalunga da dove prenderà il via un percorso tra borghi e fattorie.



Arezzo Doppio appuntamento al Teatro Pietro Aretino di Via Bicchieraia ad Arezzo per CASA THEVENIN. La Benemerita Fondazione che è nata oltre un secolo fa, da un'idea di Suor Gabriella THEVENIN, impegnata a dare assistenza, supporto alla donne in difficoltà, alle ragazze madri, alle minorenni con problemi familiari, organizza un doppio appuntamento a Teatro. Ieri il primo evento, oggi sia alle 17 che alle 21 sarà la volta dell'ormai famoso Mago Denì Magic che insieme a tanti altri artisti si esibiranno per donare un po' di allegria ai partecipanti. L'incasso dei tre spettacoli sarà interamente donato alla Fondazione per l'acquisto di un'autovettura.

Arezzo Nei giorni venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 ottobre, dalle ore 22 in poi, al Circolo Aurora in Piazza S.Agostino sarà possibile visitare "Di razza umana", una mostra interattiva per riflettere insieme sui temi dell'integrazione, della buona accoglienza e condividere esperienze e storie solo apparentemente lontane da noi. Questo evento è curato da Centro Giovani Onda d'Urto, Associazione Circolo Eureko e Associazione Circolo Baobab. Alle ore 17:30, presso la sala "Pieve" nel Palazzo Fraternita in Piazza Grande, è la volta di "Culture in passerella", sfilata di abiti interculturali. Dopo il grande successo registrato in estate, l'associazione Donne Insieme di Arezzo replica questa bella iniziativa che rappresenta il frutto del corso di sartoria arti e mestieri. La sfilata è un modo originale per mettersi davvero "nei panni dell'altra".

L'intero programma del mosaico "ConVivi Arezzo" si può seguire su www.facebook.com/conviviarezzo/
Arezzo L'artista aretino Luigi Viroli, in arte Lu', presenterà le proprie opere in una mostra curata da Giuseppe Simone Modeo presso il negozio Mario Luca Giusti in Arezzo, via Garibaldi 111. La vernice, accompagnata da un brindisi con vini aretini di pregio, avrà inizio alle ore 18:30. La mostra si protrarrà sino al 8 Dicembre. Di seguito il testo critico del curatore:


L'artista aretino Lu' riesce con naturalezza e direi con lucida e colorata freschezza a risolvere il problema antitetico che si pose nelle varie correnti artistiche del novecento, il problema del rapporto tra arte astratta e arte figurativa ovvero tra arte formale ed arte informale. Chi ammira un'opera di Lu' può immediatamente vedere un volto, una persona, una figura, alcuni tratti anatomici ovvero seguire il voluttuoso gesto, l'arabesco, il segno grafico sicuro di chi nella vita prima ha studiato architettura e quindi è diventato artista. Lu' è un artista sincretico, unisce passione per la forma geometrica, che deriva da chi ha studiato architettura, e per il colore profondo e squillante nel suo essere artista. Nel curare questa mostra molto ho pensato al titolo da attribuirle. Avrei dovuto far riferimento alle forme geometriche? Ai colori? Ai tratti anatomici? o al voluttuoso e preciso segno dell'artista? "E' un puzzle concettuale" ho pensato, ed occasionalmente mi sono rivolto al mio maestro, Fabio Migliorati, che mi ha detto: "ecco, hai trovato il titolo". I maestri hanno sempre ragione!


Arezzo Alle ore 18.00, la mostra fotografica dei ragazzi del centro Helios con la collaborazione dell'Associazione Fotografica Imago presso la Galleria Spazio Imago in Via Vittorio Veneto 33/20.

Bibbiena Dopo l'apertura con i ragazzi del Liceo Galileo Galilei di Poppi e gli allievi del corso Nata, continua Appuntamenti d'Autunno al Teatro Dovizi di Bibbiena con il teatro dell'assurdo di Eugène Ionesco. Oggi va in scena alle ore 21 "Le Sedie" una produzione di Laboratori Permanenti con Caterina Casini e Fabio Mangolini, scene di Maria Inferrera e la regia di Giles Smith. Un palco pieno di sedie. Una coppia di anziani sposati da 75 anni: si riuniscono ogni notte nella loro casa isolata su un'isola solitaria per passare il tempo raccontando storie; la Vecchia supplica: "Ogni notte ricomincio da capo", l'uomo anziano si oppone con vigore al loro dialogo inossidato: "Sono stufo a morte della storia". Questa produzione raccoglierà questi momenti rendendo l'assurdo del testo commovente e sconvolgente: vite sospese, il nostro passato collettivo appeso a fili delicati, i performer scavano profondamente nelle emozioni presenti. Lo spettacolo è una commedia, ci sono alcune battute molto divertenti, ma è allo stesso tempo una nitida esplorazione di temi contemporanei. Una stanza riempita di persone invisibili, in cui l'ultimo messaggio - consegnato da The Orator in abito militare - è assurdo, il Grande Messaggio finale non esiste veramente. La vecchia coppia, infine, sembra simboleggiare tutte le cose che, nel 1952 come nel 2018, non hanno più senso, o sono spezzate e irreparabili. Lo spettacolo regala una visione impegnativa, intima, iconoclastica, vitale ed emozionante.



La dimensione in cui vivono i due personaggi scaturisce attraverso la costruzione di un ambiente molto sintetico, di cui si legge solo il profilo, l'assenza delle pareti si fa presenza nella stilizzazione delle porte create attraverso uno skyline di led; porte posizionate a semicerchio, una sorta di anfiteatro di grandezza degradante appena visibile dal profilo delle luci led.

Nell'assenza della materia muraria, il carosello dei ricordi dei due anziani protagonisti, e dei loro fantomatici ospiti, si estranea, si fa canovaccio divenendo opera in Ionesco; essi sono gli unici residui solidi dell'esistenza umana, così come l'essenzialità della sintesi scenica ha il suo ultimo residuo nella luce che le genera, l'ultima residualità di un ambiente/casa che dopo il loro ultimo atto finale non avrà più esigenza di esistere, e si spegnerà.

Il giorno seguente, domenica 14 ottobre, continua la rassegna alle ore 17:00 con Chille de la Balanza in "L'amore è il cuore di tutte le cose", una scrittura scenica sulla vita tormentata del poeta russo Vladimir Majakovskij.

Teatro Dovizi

Via Rosa Scoti Franceschi 21 52011 Bibbiena (AR)

Ingresso ? 10

Info e prenotazioni:

379 1425201 (anche sms e WhatsApp)

nata@nata.it

Chiusi della Verna Terza edizione di Libra "Casentino Book Festival". A Corezzo, ore 14 escursione sui sentieri della Vallesanta con Paolo Ciampi, autore de "Il sogno delle mappe". Alle 17, "il respiro della natura nella periferia delle storie", con Claudio Morandini, scrittore che ha calato le proprie storie tra i monti, spesso visti come luoghi marginali della vita. Conduce Michele Marziani.
Alle 18:30, "La mappa, il cammino, il ricordo". Ne parlano Paolo Ciampi e Michele Marziani, Roberta Fabbrini che porterà l'esperienza del Festival dei Cammini e Andrea Rosssi dell'Ecomuseo del Casentino. Conduce Mattia Speranza.
Alle 20, cena a cura della pro loco di Corezzo e alle 22 i Fireplaces in concerto (folk rock dal Veneto). Per tutta la giornata, bookshop, acquerelli poetici a cura di Claudio Jaccarino e Paolo Vachino, Mercatale della Vallesanta, mostra fotografica Grüne Linie di Giancarlo Barzagli. Per le escursioni e i pasti prenotare a info@cooperativainquiete.it

DOMENICA 14 OTTOBRE

Arezzo Alle ore 16.30, tornano i concerti di "Musica al San Donato", la stagione concertistica organizzata da Associazione Le 7 Note e Azienda USL Toscana Sud Est nell'auditorium Pieraccini dell'ospedale San Donato di Arezzo (Via Pietro Nenni, 20/22). E' un progetto nato nel 2007 con l'intento di portare la musica all'interno della struttura sanitaria, avvicinandola ai degenti e alle loro famiglie ed offrendo al tempo stesso un importante momento culturale aperto a tutta la cittadinanza. La programmazione autunnale, domenica 14, sarà inaugurata dal concerto del Quartetto Elsa, giovane quartetto d'archi nato in seno all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, che nonostante l'età media di solo vent'anni si sta affermando sulla scena nazionale grazie alla vittoria in numerosi concorsi tra cui il Premio Crescendo - Città di Firenze. Formato da Alice Notarangelo e Sofia Bandini ai violini, Emanuele Ruggero alla viola e Leonardo Notarangelo al violoncello, il quartetto eseguirà il Quartetto op. 33 n.1 in Si minore di F.J. Haydn e il Quartetto n. 1 op. 27 in Sol minore di E. Grieg.

Arezzo Dalle ore 18, presso Urban Cafè via G. Pietri 41/B inizia la "winter season" con Drugo one man band , il progetto di Piero Berti, un giovane ragazzo armato di voce, chitarra, loop station e storie da raccontare a tempo di musica.

Arezzo Nei giorni venerdì 12, sabato 13 e domenica 14 ottobre, dalle ore 22 in poi, al Circolo Aurora in Piazza S.Agostino sarà possibile visitare "Di razza umana", una mostra interattiva per riflettere insieme sui temi dell'integrazione, della buona accoglienza e condividere esperienze e storie solo apparentemente lontane da noi. Questo evento è curato da Centro Giovani Onda d'Urto, Associazione Circolo Eureko e Associazione Circolo Baobab. Alle ore 17,30, presso la sala "Pieve" nel Palazzo Fraternita in Piazza Grande, è la volta di "Culture in passerella", sfilata di abiti interculturali. Dopo il grande successo registrato in estate, l'Associazione Donne Insieme di Arezzo replica questa bella iniziativa che rappresenta il frutto del corso di sartoria arti e mestieri. La sfilata è un modo originale per mettersi davvero "nei panni dell'altra". L'intero programma del mosaico "ConVivi Arezzo" si può seguire su www.facebook.com/conviviarezzo/

Arezzo Torna l'appuntamento con la Giornata Internazionale delle Famiglie al Museo, ideata e sviluppata da Kids Art Tourism con il patrocinio del MiBACT, ICOM Italia, UNESCO e Touring Club Italia. Il Museo dei Mezzi di Comunicazione del Comune di Arezzo aprirà le porte a tutte le famiglie prendendo parte, come ogni anno, a questa splendida iniziativa. Per l'occasione il Museo, straordinariamente aperto dalle 9.30 alle 17.30, offrirà l'ingresso gratuito per tutti i bambini e quello ridotto a 2 euro per i genitori.
La domanda che si vuol porre ai piccoli visitatori è: come comunicavano i tuoi nonni? e i tuoi genitori? Come si poteva fare in un mondo senza telefono, internet e cellulari?
Una giornata dedita alla sensibilizzazione delle nuove generazioni ad una tematica ormai è inscindibile dalla quotidianità.


Per dirla alla Matì & Dadà, le mascotte della giornata, "Dobbiamo farci sempre delle domande su ogni cosa!" e per questa domenica lo staff del Museo dei Mezzi di Comunicazione, in Via Ricasoli, 22 (nel Palazzo Comunale di Arezzo), sarà a disposizione per aiutarvi a cercare alcune delle risposte www.museocomunicazione.it

Arezzo Passeggiata nel bosco per bambini e adulti su pony e cavalli tenuti a mano da istruttori ed accompagnatori. Un'occasione per passare alcune ore all'aria aperta in mezzo alla natura. Partenza ore 15.30 dalla Scuderia Pan in località Mulinelli ad Arezzo e all'arrivo merenda (contributo 10 euro).
Per info e prenotazioni Francesca 334/1545975, www.scuderiapan.com

Bibbiena Continua la rassegna alle ore 17 con Chille de la Balanza in "L'amore è il cuore di tutte le cose", una scrittura scenica sulla vita tormentata del poeta russo Vladimir Majakovskij. Una produzione di Chille de la Balanza, con la scrittura scenica di Claudio Ascoli, interpretata da Chiara Zavattaro, Francesco Gori e Matteo Pecorini, accompagnata dalle musiche originali di Alessio Rinaldi. Lo spettacolo è un omaggio della compagnia fiorentina al Poeta dalla Blusa Gialla, dove viene indagato il rapporto che legò per quindici anni Majakovskij a Lili Brik, icona dell'Avanguardia russa del '900, e a suo marito, Osip. Un rapporto che si rivelò come il più spregiudicato e radicale «tentativo amoroso» mai compiuto da un poeta, o forse, più semplicemente, da un uomo. Ingresso ? 10






Casentino Fiab propone una nuova escursione in Casentino, percorrendo due piste della Vallata: L'itinerario turistico ciclopedonale (da Rassina alle Macee) e la Ciclopista dell'Archiano, fino a Partina. Seguirà un breve tratto de Le vie del Castagno, sempre una ciclopedonale che porta verso Ortignano, lungo il Torrente Teggina, luogo ameno sotto ontani e noccioli: potremo raggiungere S. Piero e tornare per la sp. 64.
Una cicloescursione all'insegna dei meravigliosi paesaggi che solo questa vallata ci riserva, con qualche spunto sulla storia della bonifica della Valle dell'Archiano attraverso i poster istallati lungo l'asta del torrente.
PROGRAMMA: 09,00 - Ritrovo piazzale Ipercoop (davanti a Decathlon - Per chi non ha il posto bici in auto abbiamo a disposizione il furgone. Prenotare posto: fino ai primi 20)
09,15 - Partenza per Rassina dove inizia la cicloescursione (Rassina, loc. Macee, S. Piero, Bibbiena, Soci, Partina, Rassina)
12,30 ~13 - Spuntino al sacco lungo il percorso
~15,00 - Partenza da Rassina per rientro ad Arezzo
Informazioni logistiche. Lunghezza dell'escursione ~ Km 35. Percorso medio: in piano e falsopiano con lievi dislivelli e una salita da fare a piedi. È necessaria una bici efficiente, con buone gomme e ben gonfie: le piste sono quasi interamente sterrate. Indispensabile avere la camera d'aria di scorta. La partecipazione è libera e gratuita per i soci Fiab; i non soci contribuiscono alle spese assicurative con ? 3. Chi lo desidera può associarsi al circolo FIAB Arezzo in occasione della pedalata.

Castiglion Fiorentino Scaldati i motori con la ricollocazione lo scorso sabato, nella Chiesa di Orzale in Val di Chio, delle ultime due opere d'arte di cui ha curato il restauro, l'Associazione Culturale "Spazio Aperto" di Castiglion Fiorentino darà il via ufficiale ad una nuova ricca stagione di iniziative legate al territorio già oggi alle ore 17 presso il Palazzo ex Baselitz, in Corso Italia 80, con una serata dedicata a "Raffaele Luigi Billi, poeta dialettale..e non solo.."
Fin dal momento della sua costituzione, nel febbraio del 2017, "Spazio Aperto" ha indicato nella "VOGLIA DI FARE CULTURA, NELLA RISCOPERTA E NELLA VALORIZZAZIONE DI CIO' CHE APPARTIENE A CASTIGLION FIORENTINO, CON LA SUA STORIA, CON LE SUE OPERE, COL SUO PAESAGGIO, CON IL VISSUTO DELLA SUA GENTE il filo conduttore che sta alla base di tutte le sue proposte : voler riscoprire Raffaele Billi (1814-1887), la sua vita e la sua opera, immergendosi in uno spaccato di vita castiglionese della seconda metà dell' XIX secolo rientra perfettamente in questo intento.

Castelnuovo dei Sabbioni Visitare il Museo Mine significa conoscere, oltre alla storia mineraria di Cavriglia, anche le bellezze del territorio cavrigliese, e per le famiglie del nostro territorio si presenta subito una perfetta occasione per ammirare il museo dell'antico borgo di Castelnuovo dei Sabbioni. L'amministrazione comunale e Mine hanno confermato la propria adesione alla "Giornata nazionale delle famiglie al museo", l'iniziativa nazionale patrocinata dal MIUR (Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo) nata per coinvolgere le famiglie e quindi promuovere i luoghi della cultura attraverso giochi a tema, momenti creativi e visite didattiche pensate per i bambini in età scolare. L'attività prenderà inizio alle ore 15 e 30 per concludersi attorno alle 17 e 30. Adatto alle famiglie con bambini e ragazzi dai 5 agli 11 anni. Attività gratuita.



Chiusi della Verna Terza edizione di Libra "Casentino Book Festival". Dalle ore 10 escursione nella foresta, con Giuseppe Festa che presenterà in anteprima "I figli del bosco". Ritrovo presso il punto info del Comune. Alle 13 pranzo a cura dei ristoratori di Chiusi della Verna. Alle 15 "Lingalad" in concerto (folk silvano dalla Lombardia), a seguire castagne e vin brulé.

Civitella in Valdichiana Si chiama Festival Musica Oltre Confine l'iniziativa turistico-culturale proposta dal Comune di Civitella in Val di Chiana sotto la direzione artistica dell'Associazione Culturale IUBAL di Arezzo, il contributo di LFI e Coingas SpA e la partecipazione straordinaria del Conservatorio Statale di Musica "B. Maderna" di Cesena, che si svolgerà per tutto il mese di ottobre ogni domenica a partire da domenica 14.

Il progetto si ispira all'impiego di un pullman come veicolo "fisico" di cultura oltre confini e che crea attrazione: in questo modo ogni appuntamento musicale in altrettante location del Comune di Civitella in Val di Chiana, sarà raggiungibili, oltre che privatamente, usufruendo del trasporto pullman messo a disposizione dall'amministrazione comunale, dando così la possibilità al più grande numero di persone di condividere e assistere agli eventi culturali-musicali nel territorio di Civitella.


Gli appuntamenti concertistici toccano stili e generi musicali diversi per una proposta originale, di alto contenuto culturale, oltre che di sicuro gradimento a un'ampia platea di ascoltatori. La convenzione con il Conservatorio di Cesena metterà a disposizione forze artistiche e mediatiche al progetto, dando rilievo ancora maggiore all'evento. Tre le domeniche musicali previste:

Domenica 14 ottobre, Civitella in Val di Chiana - Chiesa di Santa Maria


Misa Tango e Misa Criolla, con il Gruppo Polifonico "F. Coradini" di Arezzo (dir. Vladimiro Vagnetti) e l'Ensemble Maderna formato dagli allievi e docenti del Conservatorio di Cesena, voce solista Gaia Matteini.

Domenica 21 ottobre, Badia al Pino - Chiesa di San Bartolomeo


Ritmos: Tango y Fandango, Giorgio Albiani e Adriano Walter Rullo, chitarre; Quartetto d'Archi Maderna.
Domenica 28 ottobre, Ciggiano - Sala della Filarmonica
Sing Dance Swing, Big Band del Conservatorio Statale di Musica "B. Maderna" di Cesena sotto la direzione del M° Giorgio Babbini.
Tutti i concerti inizieranno alle ore 17.15, ingresso gratuito; l'apertura di ogni singolo evento sarà curata dagli allievi della Scuola di Musica Comunale di Badia al Pino.


Montevarchi Nuova edizione di F@mu - Famiglie al museo organizzata dall'Amministrazione Comunale in collaborazione con i tre musei cittadini. Una iniziativa che anche negli scorsi anni ha avuto una bella partecipazione di pubblico con i nostri spazi museali visitati da decine di famiglie con i loro bambini.



Il Comune di Montevarchi con Il Cassero per la scultura italiana dell'Ottocento e del Novecento, l'Accademia Valdarnese del Poggio con il Museo Paleontologico e il Museo d'Arte Sacra della Collegiata San Lorenzo hanno deciso di ripetere 'iniziativa, con l'intento di favorire la promozione e la valorizzazione del patrimonio museale cittadino e la qualità dell'offerta didattica. La visita ai 3 Musei della Città potrà avvenire acquistando la Card al costo di 10,00 euro/famiglia per scoprire i Musei e cimentarsi in divertenti e creative attività con i tuoi bambini. La biglietteria per l'acquisto della Card sarà aperta presso il Bookshop de Il Cassero per la Scultura nei giorni dal giovedì alla domenica dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18.




Stampa

Nuovo sarà quest'anno l'attività collaterale prevista dai tre musei, che anziché proporre distinte attività per ciascuna struttura hanno organizzato una caccia al tesoro itinerante che avrà inizio al Cassero, proseguirà al Museo Paleontologico e terminerà al Museo di arte Sacra in cui sarà nascosto il piccolo, ma prezioso tesoro! Il tema F@Mu nazionale di questa edizione è "Piccolo, Ma prezioso", quindi le famiglie attraverso indovinelli e giochi a tema di ciascun museo visiteranno e conosceranno tutti e tre i Musei città. La prenotazione è obbligatoria e si effettua presso il cassero chiamando il numero 055.9108274 o scrivendo a info@ilcasseroperlascultura.it


San Giovanni Valdarno È fissata per oggi la nuova data inaugurale de "Il sabato è uno spettacolo a SGV", la rassegna di spettacoli organizzata nel cuore del centro storico di San Giovanni Valdarno che lo scorso week end è rimasta ferma ai nastri di partenza a causa del maltempo.



L'evento curato da Confcommercio, con il patrocinio di Comune e Pro Loco sangiovannese e il contributo di Banca del Valdarno, Enel Energia, Negozio Partner Enel Il Varco, Moretti, Generali Italia - Agenzia di san Giovanni Valdarno, Soderini Auto, Soges Immobiliare e Wincom, tornerà quindi di scena nel secondo sabato di ottobre, proponendo atmosfere da fiaba che toccheranno piazza Cavour, corso Italia e le vie limitrofe dalle 16:30 alle 19:30.

Sarà proprio uno dei più celebri racconti per bambini a prendere vita nella città del Marzocco: torna, infatti, "Alice nel Paese delle meraviglie", la parata di trampolieri ispirata al celebre romanzo di Lewis Carroll a cura della Compagnia Accademia Creativa. Sarà un vero e proprio spettacolo itinerante quello proposto da formidabili artisti di strada, che daranno vita ai più pazzi personaggi di "Alice in Wonderland" come il Cappellaio Matto, il Bianconiglio, il Re e la Regina di Cuori e lo Stregatto, tutti alle prese con esibizioni di danza aerea e Roue Cyr.

Obiettivo dello spettacolo, ovviamente, è far vivere il centro tra shopping nei negozi aperti e opportunità di visitare le bellezze artistiche con la famiglia e gli amici. Le animazioni, infatti, saranno itineranti, con alcune piacevoli "incursioni" tra i clienti di bar e negozi.

Il secondo appuntamento di ottobre è fissato per sabato 27 ottobre con "Musica al Centro", concerto itinerante della Girlesque Street Band, la prima ed unica marching band italiana tutta al femminile, composta da giovanissime musiciste toscane che strizzano l'occhio al Burlesque, ballando, suonando e giocando con il pubblico con grinta ed eleganza insieme. Il format è sempre quello, ormai consolidato, del connubio fra movimento e suono, ma reinterpretato in maniera squisitamente femminile tra percussioni e strumenti a fiato che regalano allegria.

Sansepolcro


Valdarno Si chiama "Una pedalata in Green Power" l'evento in programma sulle sponde del Valdarno aretino, grazie alla collaborazione tra Enel Green Power e Rotaract Valdarno Masaccio, con l'obiettivo di regalare a tutti gli appassionati di sport e di territorio una giornata all'insegna della natura, della sostenibilità, della solidarietà e dell'energia pulita tra le dighe e gli impianti idroelettrici del Valdarno aretino.

L'iniziativa è rivolta sia ai ciclisti più allenati sia alle famiglie grazie a due percorsi diversi. Per i primi il ritrovo è previsto domenica, a partire dalle ore 7:30 con partenza fissata alle 8:30, in piazza Varchi a Montevarchi per una pedalata di 70 km tra i territori comunali di Montevarchi, Terranuova Bracciolini, Bucine, Laterina Pergine Valdarno e Loro Ciuffenna con sosta ristoro a Pogi (Bucine), passaggio al Punto Acqua a "La Penna" e sulla diga Enel (Laterina Pergine V.no), e seconda sosta ristoro al Borro di San Giustino Valdarno. L'arrivo è previsto intorno alle ore 12:30 alla centrale Enel Green Power di Levane.

Per tutti gli altri c'è l'opportunità della "Pedalata Family", con ritrovo a partire dalle 8:30 in piazza Varchi e partenza alle 10:30, lungo un tragitto di 10 km, per arrivare anche in questo caso all'impianto idroelettrico di Levane alle 12:30, ristoro e visita guidata sul coronamento della diga a cura del personale Enel Green Power.

Il ricavato dei contributi di partecipazione sarà destinato al Calcit Valdarno (Comitato Autonomo Lotta contro i Tumori - Onlus), che sarà presente con uno stand dedicato all'arrivo dei due percorsi a Levane. L'iniziativa ha il patrocinio dei Comuni di Montevarchi, Terranuova Bracciolini, Bucine, Laterina Pergine Valdarno. Per tutte le informazioni di dettaglio e l'iscrizione (che può essere fatta online o sul posto): https://pedalatagreenpower.rotaractvaldarno.it/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un weekend tra dischi, concerti e le prime notti a teatro: gli appuntamenti

ArezzoNotizie è in caricamento