Venerdì, 23 Luglio 2021
Cultura

Un weekend di spettacoli al teatro di Anghiari: I colori dell'Anima e la storia delle Olimpiadi

Si apre, venerdì 6 aprile alle ore 21, il sipario del Teatro di Anghiari, con un’anteprima fuori abbonamento tutta musicale con il concerto I Colori dell’Anima dei NATIA Quartet. Ascoltare I Colori Dell'Anima per il Natia Quartet significa...

Buffa

Si apre, venerdì 6 aprile alle ore 21, il sipario del Teatro di Anghiari, con un'anteprima fuori abbonamento tutta musicale con il concerto I Colori dell'Anima dei NATIA Quartet.

Ascoltare I Colori Dell'Anima per il Natia Quartet significa cercare e ritrovare nella musica jazz le tracce di un lungo viaggio tra persone, suoni ed emozioni, tra canzoni d'autore e musica popular italiana.

I Colori Dell'Anima è un progetto musicale in cui si riconosce il filo di una storia, di molte storie musicali che si intrecciano nel gioco di analogie sonore e reminiscenze che popola le tracce del CD di esordio del Natia Quartet. I Colori Dell'Anima è anche un sogno collettivo che diventa realtà, giocando tra stilemi jazz e brani dimenticati. E' anche il frutto della condivisione e ricerca espressiva di Mauro Carboni, Massimo Pucciarini, Luca Grassi e Mauro Giorgeschi.

Sono frammenti di un passato recente e lontano che diventano futuro e presenza musicale.

I musicisti: Mauro Carboni - flauto, sax tenore e soprano, Massimo Pucciarini - pianoforte, Luca Grassi - contrabbasso e basso elettrico, Mauro Giorgeschi - batteria

La stagione ufficiale, quella in abbonamento prende il via domenica 8 aprile alle ore 17,30 con Federico Buffa che racconta: le Olimpiadi del 1936, con Alessandro Nidi al pianoforte.

Siamo a Berlino, nella Germania che è nazista da appena tre anni. È il 1 agosto ed è il ventiduesimo anniversario dell'inizio della Grande Guerra. Noi veniamo da ottant'anni di pace, loro da ventidue, che per l'Europa, all'epoca, era già un bel traguardo. Eppure le strade, non solo quelle di Berlino, sono già piene di uniformi e militari. Si ricomincerà a sparare, presto. Più o meno, lo sanno tutti. Eppure, in quelle poche settimane di gare, il tempo e la Storia sembrano fermarsi. Per quanto possa sembrare pazzesco, a posteriori, ai nostri occhi, quasi nessuno - solo l'Unione Sovietica e la Spagna sull'orlo della guerra civile - boicotta le Olimpiadi del Führer. Non l'Inghilterra, non gli Stati Uniti, non la Francia. I cui atleti, anzi, sfilano alla cerimonia di apertura facendo il saluto nazista a Hitler. Solo due anni dopo, sarà la Wermacht a sfilare col braccio teso sugli Champs-Élysées, dopo aver preso Parigi.

INFO:

Teatro di Anghiari

Via Bozia, 3 - 52031 Anghiari (AR)

teatrodianghiari@libero.it - Tel: (+39) 0575 788659

www.teatrodianghiari.it - Facebook: teatrodianghiari

BOTTEGHINO TEATRO

Prevendita Biglietti

Orari e giorni:

martedì 17:30 - 19:30

giovedì 17:30 - 19:30

venerdì 17:30 - 19:30

sabato 10:00 - 13:00

e dalle ore 19:00 dei giorni di spettacolo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un weekend di spettacoli al teatro di Anghiari: I colori dell'Anima e la storia delle Olimpiadi

ArezzoNotizie è in caricamento