Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cultura

"La politica è una cosa seria", esce l'ultimo libro di Scanzi. C'è anche un po' di Arezzo

Il saggio, edito da Rizzoli, contiene undici ritratti politici di ieri e di oggi

"La politica è schifosa e fa male alla pelle". Una citazione di Giorgio Gaber ("Io se fossi Dio") per introdurre il suo nuovo libro: Andrea Scanzi (ri)entra nell'agone politico contemporaneo senza trovare grandi punti di riferimento; va meglio setacciando nel passato, pensando a Pertini e Berlinguer. Esce oggi il suo ultimo lavoro: "La politica è una cosa seria", sottotitolo: "Da Berlinguer a Salvini, dieci motivi per cacciare i pagliacci", edito da Rizzoli.

Dopo Salvimaio, per il quale Scanzi ha appena ottenuto il riconoscimento della Critica al Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica, il giornalista e scrittore aretino pubblica così un altro saggio politico. All'interno ci sono undici ritratti, ora benevoli, ora parecchio di meno.

In un momento di massimo svilimento della politica - spiega Scanzi - ho voluto scrivere un libro che racconta il peggio ma anche il meglio della politica. Per questo in "La politica è una cosa seria" ci sono undici ritratti di politici di oggi, ora negativi come Andreotti, Berlusconi, Renzi e pure Salvini, e ora positivi come Parri, Pertini, Berlinguer e Rodotà. Poi ci sono due figure in chiaroscuro, una che mi ha molto deluso negli anni come D'Alema e una che reputo una brava persona come Bersani.

L'incontro con Antonino Caponnetto

E non mancano riferimenti alla "sua" Arezzo: 

Nel libro c'è anche Arezzo - continua l'autore - ne parlo ad esempio quando racconto Antonino Caponnetto, un giudice meraviglioso che negli ultimi anni fece anche politica con la Rete. Lo vidi al Politeama di Arezzo nel 1993: al tempo incontrava gli studenti, e fu uno dei momenti più belli della mia vita. Nel libro si ride, ci si arrabbia e ci si commuove. E si ascolta una gran bella musica, dai Pink Floyd a Springsteen, dai Dire Straits a Neil Young, da Gaber a De André, da Graziani a Fossati, perché ogni capitolo è introdotto da una canzone. Spero che vi piaccia"

ScanziPOLITICA_300dpi-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La politica è una cosa seria", esce l'ultimo libro di Scanzi. C'è anche un po' di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento