Domenica, 19 Settembre 2021
Cultura

Torna a Lucignano "Memorie del passato"

Sarà la bellezza conclamata del luogo o l'armonia sospesa di certe atmosfere che si avvertono solo camminando per le strette vie di Lucignano.... Sarà la voglia di tuffarsi in un ambiente carico di suggestioni o il ricco programma di eventi ancora...

-Lucignano_panorama_dalla_fortezza

Sarà la bellezza conclamata del luogo o l'armonia sospesa di certe atmosfere che si avvertono solo camminando per le strette vie di Lucignano.... Sarà la voglia di tuffarsi in un ambiente carico di suggestioni o il ricco programma di eventi ancora una volta preparato per questo appuntamento di fine settembre... Torna di nuovo "Memorie del Passato", una festa che annuncia e declina il deferente omaggio ad una tradizione autenticamente vissuta e partecipata, nella quale arti, mestieri, scene di vita quotidiana per lo più ambientati tra la fine dell'800 e gli inizi del secolo scorso costituiscono la trama articolata di un evento assolutamente da vivere.

Sabato e domenica prossimi, l'Associazione Pro Loco di Lucignano con il patrocinio della Amministrazione Comunale organizza dunque questa manifestazione, giunta quest'anno alla ventesima edizione. Saranno due giorni ricchi di proposte, nelle quali non mancheranno sorprese e novità: il centro storico lucignanese diventerà come per incanto una sorta di set cinematografico, con una serie di appuntamenti di grande impatto e spettacoli lungo le vie del paese davvero godibili.

Il Presidente dell'Associazione Pro Loco, Mario Turchetti, offre una lettura molto puntuale di questo evento. "Abbiamo voluto confermare anche in questa occasione i caratteri fondativi della festa, puntando come sempre sulla riproposizione di momenti ed aspetti della vita a Lucignano riconducibili a oltre 120 anni fa. L'apertura di tante botteghe artigiane ove sarà possibile rivivere le magiche atmosfere di mestieri di un tempo, unitamente alla presenza di figuranti in costume d'epoca, artisti di strada, cantastorie, cavalli e giochi per grandi e piccini fungeranno da cornice ad uno spettacolo itinerante che si svilupperà in ogni angolo di Lucignano. Non mancheranno ovviamente le bancarelle con prodotti enogastronomici locali di assoluta qualità, espositori con oggetti riferibili alla fine dell'800, osterie e ristoranti che offriranno menu di straordinario livello, tutti rigorosamente rispettosi di una riconosciuta ed affermata alta tradizione. In definitiva, intendiamo offrire ai numerosi visitatori una occasione davvero speciale per apprezzare la bellezza del paese e il fascino unico di questa festa."

Fervono dunque i preparativi per questo appuntamento che di fatto ci riconcilia con la variegata gamma di proposte che la generosa terra lucignanese non finisce mai di regalare. Non mancheranno spettacoli di qualità, come quello di sabato alle 21,30 presso il Teatro Rosini. Sarà la Compagnia dell'Albero d'Oro a farci sorridere con una pièce comica dal titolo vagamente evocativo. "Cena con ospite a sorpresa" di Laura Tonnicchi. La regia è affidata a Giancarlo Statuti mentre lo spettacolo si avvarrà della presenza davvero prestigiosa di Dimitri Betti, artista di rilevanza internazionale che ha voluto confermare anche in questa circostanza il proprio legame con Lucignano.

Il programma prevede per la giornata di domenica vari momenti, assolutamente da non mancare. Alle 11 assisteremo alla sfilata del Gruppo Storico con gli Sbandieratori, una sorta di riconoscimento alla vicenda secolare di Lucignano certificata da un sodalizio che nel tempo ha raggiunto una sua precisa identità. Alle 12 apre nella stupenda Piazza delle Logge la Locanda della Pro Loco con proposte culinarie di altissimo profilo. Per chi intenderà invece tuffarsi nei sapori di un tempo è consigliabile recarsi nei ristoranti del paese, segnatamente "La Maggiolata", "La Tavernetta" o "Il Goccino", pronti ad offrire menu in sintonia con lo spirito di questa meravigliosa rievocazione. Alle 15 assisteremo alla vera esplosione della festa: spettacoli itineranti di giocolieri, mangiafuoco, trampolieri e mimi segneranno gli aspetti più significativi della manifestazione. In Piazza delle Logge, classico appuntamento con i giochi in legno e non, per tutte le età. Alle 16 parte poi il concerto itinerante con arie d'operetta eseguite dal coro di Laura Tonnicchi. Il finale della manifestazione ci riserva le sorprese più gradite: la merenda di una volta, presso la Locanda della Pro Loco, un passaggio obbligato per chi vuole riassaporare forme di vita e consuetudini che fanno parte del nostro vissuto... Poi, per concludere, appuntamento a cena presso i ristoranti di Lucignano, in un tripudio di sapori e di colori, di magie e di suoni che questa festa regala scommettendo di nuovo sul fascino sicuro e inconfondibile della tradizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna a Lucignano "Memorie del passato"

ArezzoNotizie è in caricamento