Venerdì, 17 Settembre 2021
Cultura

Torna l'investigatore Lavezzi nel quarto romanzo di Paolo Brandi

E' uscito il quarto romanzo dell'ex sindaco di Castiglion Fiorentino, Paolo Brandi. Dopo il romanzo storico “La Macchina del vescovo” e i due noir “L’Altruista” e la “Casa Rossa” arriva in libreria il "Club degli Atleti". Nuova avventura per...

piattoHDIlClubDegliAtleti

E' uscito il quarto romanzo dell'ex sindaco di Castiglion Fiorentino, Paolo Brandi. Dopo il romanzo storico "La Macchina del vescovo" e i due noir "L'Altruista" e la "Casa Rossa" arriva in libreria il "Club degli Atleti".

Nuova avventura per Niccolò Lavezzi, l'investigatore mulatto che già nella Casa Rossa aveva dato prova di sagacia ed acume investigativo. Niccolò nuota, come una balenottera tra i ghiacci, tra banconi di bar e night club. Si muove in maniera pesante, senza tradire emozioni eppure con un'agilità sorprendente che gli consente di arrivare sempre a centrare l'obiettivo.

È un nero in un mondo di bianchi e spesso subisce l'indifferenza - per non dire la diffidenza - di chi lo circonda, ma non si arrende, assistito dalla segretaria Adelina gioca partite difficili che alla fine riservano sempre delle sorprese.

Questa volta si occupa della sparizione di una ragazza ucraina, la madre si rivolge a Lavezzi per rintracciarla, fornendo come unico spunto di ricerca le attività di un centro di ascolto per immigrati. L'investigatore non sembra entusiasta dell'incarico, ma andando avanti capisce che dietro alla sparizione della giovane si cela una realtà inquietante, che lo porterà a seguire più piste tra l'Italia e l'Ucraina. Apparentemente cinico, Lavezzi, nel corso dell'investigazione troverà anche modo di fare un po' di chiarezza con se stesso, riappropriandosi di alcuni valori che credeva perduti nel disincanto della mezza età.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna l'investigatore Lavezzi nel quarto romanzo di Paolo Brandi

ArezzoNotizie è in caricamento