Cultura

Torna la rassegna “Io le storie me le lego al dito”

Quinta edizione di “Io le storie me le lego al dito”, la rassegna di appuntamenti dedicati ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, promossa e realizzata dalla libreria indipendente e specializzata per bambini e ragazzi La Casa...

volantino_io le storie_2018_x_giornali

Quinta edizione di "Io le storie me le lego al dito", la rassegna di appuntamenti dedicati ai ragazzi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, promossa e realizzata dalla libreria indipendente e specializzata per bambini e ragazzi La Casa sull'Albero di Arezzo, in collaborazione con case editrici, scuole e associazioni del territorio.

Il titolo scelto per la rassegna esprime la filosofia che sta alla base del progetto, ovvero credere nello straordinario potere della lettura e della letteratura di qualità. Spiega la Dott.ssa Elena Giacomin, coordinatrice del progetto, libraia de La Casa sull'Albero: "Una bibliografia di dieci titoli accuratamente selezionati; una struttura organizzativa e di gioco perfezionata di anno in anno; la possibilità di incontrare gli autori dei libri letti. Questi gli ingredienti di un progetto che fa del libro un'opportunità di apprendimento e di socializzazione e che favorisce la consuetudine con la pratica della lettura. Un percorso che ha l'obiettivo di incuriosire tanti ragazzi e studenti, che oggi sempre di più sono lontani dal piacere della lettura, perchè di piacere si parla, di stringere tra le mani un libro: viverne i tempi, le attese, fare entrare altre vite nella propria. Vite, storie e personaggi nei quali ritrovarsi o dalle quali tenersi lontano ma che diventano sicuramente parte del proprio vissuto personale".

Un progetto che mette in rete scuola, famiglia e libreria per raggiungere un obiettivo comune, ovvero la diffusione dell'amore per la lettura nelle nuove generazioni.

Dal 21 al 26 maggio la città di Arezzo sarà teatro di incontri con autori e presentazioni inseriti nell'ampio progetto culturale dedicato al libro per ragazzi e all'educazione alla lettura promosso dalla libreria e che ha coinvolto, nell'arco di tutto l'anno scolastico, ben quattro istituti comprensivi della Provincia. Gli oltre 1000 ragazzi delle scuole secondarie che hanno partecipato al progetto promosso dalla Casa sull'albero, si sono cimentati durante l'anno nella lettura di opere selezionate con cura e competenza dalle libraie ed in questa settimana di maggio potranno incontrare gli autori che stanno dietro le pagine che hanno amato, scrittori tra i più apprezzati del panorama editoriale italiano ed avranno l'opportunità di approfondire le tematiche toccate nei romanzi, nonché scoprire curiosità e retroscena legati ai libri e ai personaggi delle loro storie.

Due sono le novità di questa quinta edizione di "Io le storie me le lego al dito". La prima è il coinvolgimento delle scuole secondarie di secondo grado, risultato naturale del percorso portato avanti in questi cinque anni di lavoro. La libreria è "cresciuta" insieme ai ragazzi che ha incontrato nell'arco della sua strada e si apre a nuove fette di pubblico. Seconda novità un appuntamento speciale, dedicato ad una grande scrittrice internazionale, Katherine Paterson, autrice de "La mia rivoluzione", libro che vede la nascita in Italia grazie alla collaborazione di ALIR (Associazione delle librerie indipendenti per ragazzi) con un grande editore come Mondadori. La presentazione, in cui interverrà la traduttrice, Alessandra Valtieri, è inserita all'interno di una manifestazione importante come "Immagina se" promossa da Arci Servizio Civile Arezzo e Arci Servizio Civile Toscana in collaborazione con associazioni del territorio.

"Io le storie me le lego al dito" I NUMERI

1000 ragazzi e ragazze tra gli 11 e i 16 anni.

4 istituti scolatici: scuole secondarie di primo grado "Francesco Severi", "IV Novembre", "Margaritone", "Liceo Classico Francesco Petrarca".

Oltre 40 classi

6 giorni di incontri, spettacoli, presentazioni.

4 case editrici coinvolte: Mondadori, Piemme, Einaudi, Lapis, Istos -Librivolanti

6 autori: Fabio Geda, Janna Carioli, Luisa Mattia, Luigi Garlando, Ginumberto Accinelli, Alessandra Valtieri "Io le storie me le lego al dito" IL PROGRAMMA LUNEDI' 21 MAGGIO mattina AUDITORIUM MECENATE Incontro con Janna Carioli autrice di La Stella Rossa di Ivan. Un ragazzo incontra la rivoluzione russa, con le bellissime illustrazioni di Otto Gabos. Romanzo ambientato in Russia durante la rivoluzione d'ottobre ed inserito all'interno della collana di Istos Edizioni "Rivoluzioni". Riservato alle scuole LUNEDI' 21 MAGGIO, ore 18.30 SCUOLA "IV NOVEMBRE" RAGAZZI DI CARTA, performance teatrale delle classi II C e II D A cura di Amina Kovacevich, Progetto ideato dalla prof.ssa Gilda Zanardi Coordinamento delle prof.sse Sabrina Ielaqua e Gilda Zanardi Ingresso libero fino ad esaurimento posti MARTEDI' 22 MAGGIO mattina AUDITORIUM MECENATE Incontro con lo scrittore, entomologolo, ecologista, divulgatore Gianumberto Accinelli autore de I fili invisibili della natura, ed. Lapis. Storie sulla Natura incredibili e divertenti, per riflettere sul delicato equilibrio degli ecosistemi, per gli appassionati di scienza e gli amanti della natura. Riservato alle scuole MARTEDI' 22 MAGGIO ore 16,30 SCUOLA "MARGARITONE" Incontro con Luisa Mattia autrice de Il ritorno di Achille, Piemme. Romanzo epico che narra la seconda vita di Achille e immagina l'eroe ritornare sul più famoso campo di battaglia della storia. Ingresso libero fino ad esaurimento posti GIOVEDI' 24 MAGGIO mattino AUDITORIUM MECENATE Incontro con Luigi Garlando, autore di Mister Napoleone, Piemme. Romanzo che racconta ai ragazzi un Napoleone inedito, cupo e disilluso, esiliato sull'isola di Sant'Elena. L'incontro con un gruppo di ragazzini con una palla, però, cambierà tutto! Riservato alle scuole VENERDI' 25 MAGGIO mattino LICEO CLASSICO F. PETRARCA Incontro con Fabio Geda, autore di Anime scalze, Einaudi. Ambientato a Torino, un romanzo di formazione che racconta di Ercole, che non ha avuto una vita facile, ma resiste grazie a chi lo sostiene nel viaggio verso l'età adulta: la sorella, il suo inadeguato padre, la fidanzata Viola. Riservato alle scuole VENERDI' 25 MAGGIO ore 16,30 SCUOLA "IV NOVEMBRE" Incontro con Fabio Geda, autore di Berlin. I fuochi di Tegel, Mondadori. Romanzo distopico, ispirato al Signore delle mosche di William Golding, racconta di un gruppo di ragazzi che si ritrovano a vivere, a fine degli anni '70, in una Berlino in cui tutti gli adulti sono stati sterminati da un virus. Ingresso libero fino ad esaurimento posti SABATO 26 MAGGIO ore 18.30 PARCO DI VILLA SEVERI, ALL'INTERNO DELLA MANIFESTAZIONE IMMAGINA SE Incontro dedicato a La mia rivoluzione di Katherine Paterson, Mondadori, presentato dalla traduttrice Alessandra Valtieri ed Elena Giacomin, libraia de La casa sull'Albero. Protagonista Lora tredicenne che, nel 1961, partecipa alla campagna di alfabetizzazione promossa dal governo di Fidel Castro a Cuba. Lora decide di mettere la sua vita e il suo sapere al servizio degli altri: parte per andare a vivere sulle montagne, nella casa senza elettricità di una famiglia di contadini, dove per un anno dovrà lavorare nei campi di giorno e insegnare la sera. Riservato alle scuole L'immagine di Io le storie me le lego al dito è stata realizzata da Chiù, alias Ilaria Gradassi. Il progetto è realizzato grazie al contributo delle scuole secondarie di primo grado "Francesco Severi", "IV Novembre", "Margaritone" e del "Liceo Classico Francesco Petrarca" e degli editori Piemme e Istos edizioni.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la rassegna “Io le storie me le lego al dito”

ArezzoNotizie è in caricamento