Cultura

Terranuova Bracciolini, per la Festa della Toscana sarà proiettato il film documentario "L’ordine delle cose"

Giovedì 30 novembre, in occasione della Festa della Toscana, all’auditorium Le Fornaci, all’interno della rassegna “Cinema 9 e mezzo”, sarà proiettato il film “L’ordine delle cose” di Andrea Segre che affronta, documentandolo, il fenomeno...

terranuova_bracciolini

Giovedì 30 novembre, in occasione della Festa della Toscana, all'auditorium Le Fornaci, all'interno della rassegna "Cinema 9 e mezzo", sarà proiettato il film "L'ordine delle cose" di Andrea Segre che affronta, documentandolo, il fenomeno migratorio.

La Festa della Toscana ricorda l'anniversario della riforma penale promulgata nel 1786 da Pietro Leopoldo di Lorena. Granduca di Toscana, con la quale il Granduca divenne il primo Stato al mondo in cui si abolì la pena di morte.

"Crediamo che in questo momento sia importante rendersi conto con i propri occhi quello che significa lasciare la terra d'origine e affrontare un viaggio pericoloso e incerto - spiega Caterina Barbutiassessore alla cultura - La migrazione è un fenomeno complesso che necessita di esser approfonditoper evitare che ne scaturiscano giudizi superficiali. La scelta del documentario di Segre è un invito esplicito alla riflessione sui diritti umani, un pensiero che nella giornata del 30 novembre, in Toscana ricorrenza dell'abolizione della pena di morte e del reato di tortura, assume un significato se possibileancora più ampio".

La serata avrà inizio con l'intervento dell'assessore Caterina Barbuti e dopo la visione del film interverranno anche il regista Andrea Segre, che si collegherà via Skype con l'auditorium, Emiliano Piredda (operatore Progetto SPRAR) e Wesam Jahjah (ex ospite Progetto SPRAR).
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terranuova Bracciolini, per la Festa della Toscana sarà proiettato il film documentario "L’ordine delle cose"

ArezzoNotizie è in caricamento