menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La notte della Superluna, i consigli per non perdersi lo spettacolo

La Luna sarà più luminosa e apparirà più grande (del 7 per cento circa) perché tocca la distanza minima dalla Terra (Perigeo).

E' uno spettacolo che, nubi permettendo, sarà da non perdere perché nel  2019 non dovrebbe avere eguali. Si tratta della "Superluna" che proprio questa sera potrà essere ammirata in tutto il suo splendore e nella sua massima grandezza. 

Superluna, è il termine "moderno" usato oggi per descrivere il Perigeo lunare - spiega Lorenzo Sestini, presidente del Nuovo Gruppo Astrofili - . Quest'ultimo, quindi, è il termine scientifico corretto, ma può essere giusto allinearsi ai nuovi termini purché non si rischi di indicare un determinato fenomeno cadendo nel ridocolo. Quindi ok per alla Superluna.

Ma di cosa si tratta? "La Luna questa sera sarà a una distanza di 356.761 chilomentri, quindi le sue dimensioni apparenti saranno maggiori", spiega Sestini. In pratica si trova nel punto più vicino alla Terra e questo la fa apparire più luminosa e circa il 7% più grande di una luna piena normale

"Consigliamo di osservare la Luna nel momento in cui sorge - spiega Sestini - , infatti in questo momento avremo per confronto l'aspetto terrestre rendendo la Luna più grande di quello che sembra".

Il prossimo appuntamento con la Superluna è per il 21 marzo, a ridosso dell'equinozio di primavera. Ma quello di questa sera si preannuncia più spettacolare. 

"Nasce preciso per l'occasione - ricorda Sestini - anche un gruppo su Facebook, chiamato Tutto Luna, dove appassionati si possono registrare per vedere le immagini e molto altro del nostro satellite". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Finita la relazione, l'anello con diamante va restituito?

  • Casentino

    Gelo primaverile: falò accesi per salvare i vigneti

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento