Cultura

Sileno, Gatto e Loffredo. Ecco i nuovi direttori dei musei statali aretini

Va a compimento la riforma Franceschini sul sistema museale italiano, dopo la riorganizzazione dei poli museali regionali e la nomina dei super direttori dei principali siti in Italia come gli Uffizi ecco che dal Ministero arriva la nomina di...

casa-vasari4

Va a compimento la riforma Franceschini sul sistema museale italiano, dopo la riorganizzazione dei poli museali regionali e la nomina dei super direttori dei principali siti in Italia come gli Uffizi ecco che dal Ministero arriva la nomina di tutti i direttori dei singoli musei statali non dirigenziali.

Tre le figure di spicco designate per il territorio aretino.

Il Museo Archeologico Nazionale Gaio Cilnio Mecenate di Arezzo sarà diretto dall'archeologa Maria Gatto, aretina classe 1977 che torna a lavorare nella sua città natale dopo aver svolto il funzionario archeologico al MIBACT nella direzione regionale dei Beni Culturali di Firenze. Tra le precedenti collaborazioni anche quelle con la Fraternita dei Laici.

Michele Loffredo, storico dell'arte, già figura di spicco della Soprintendenza aretina che finora era direttore di Casa Vasari, avrà la direzione del Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna di Arezzo e l'Abbazia di Soffena a Castelfranco di Sopra.

Infine, ma sempre di primaria importanza, Rossella Sileno, architetto della Soprintendenza aretina, con il delicato compito di dirigere tre siti museali come la Basilica di San Francesco che contiene il gli affreschi del Ciclo della Vera Croce di Piero della Francesca, Casa Vasari e il Museo di arti e tradizioni popolari dell'alta Valtiberina che si trova ad Anghiari.

Tutti prenderanno possesso del nuovo ruolo il 5 novembre prossimo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sileno, Gatto e Loffredo. Ecco i nuovi direttori dei musei statali aretini

ArezzoNotizie è in caricamento