Cultura

Sei maestri e un cavaliere del lavoro ricevono il Grosso di Arezzo

Un cavaliere e sei maestri del lavoro hanno ricevuto in omaggio il "Grosso". E' stato all'interno della Fraternita dei Laici, alla presenza del primo rettore Pier Luigi Rossi, che si è svolta la cerimonia di consegna della riproduzione...

grosso-fraternita

Un cavaliere e sei maestri del lavoro hanno ricevuto in omaggio il "Grosso".

E' stato all'interno della Fraternita dei Laici, alla presenza del primo rettore Pier Luigi Rossi, che si è svolta la cerimonia di consegna della riproduzione dell'antica moneta aretina. Protagonisti della giornata Fabrizio Bernini, presidente di Confindustria Arezzo, e gli imprenditori ed imprenditrici Marta Caldi (Lem srl), Lamberto Lazzerini e Pietro Paddeu (Lincoln Electric), Simonetta Manetti e Simone Nosi (Zucchetti Centro Sistemi), Donatella Nocentini (Confartigianato Arezzo). Dopo l'inno di Mameli eseguito dalla filarmonica"Guido Monaco", ha fatto il suo intervento il console provinciale dei maestri del lavoro, Virginia Polverini, che ha illustrato la storia della decorazione concessa dal Presidente della Repubblica. Ha preso poi la parola Pier Luigi Rossi, tenendo una conferenza sul "Grosso Aretino" e l'economia della città nel XIII secolo. Ai nuovi decorati è stato offerto in omaggio anche il libro "Il Conclave di Arezzo" scritto dal primo rettore di Fraternita. A conclusione dell'evento, il console ha ringraziato la Confartigianato Imprese Arezzo, la Ditta LEM s.r.l. e la Zucchetti Centro Sistemi S.p.A. che con il loro contributo hanno dato sostegno alle attività di volontariato che la Federazione Maestri del Lavoro.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei maestri e un cavaliere del lavoro ricevono il Grosso di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento