Domenica, 19 Settembre 2021
Cultura

Giostra di settembre, lavoro sul campo per aggiustare la regia. Scortecci: "Consegna della lancia? Nel 2018 cambierà"

Aveva rassegnato le dimissioni, una mossa coerente alle limitazioni che Franco Scortecci aveva riscontrato nel portare avanti il proprio ruolo di presidente dell'Istituzione Giostra. Il sindaco Ghinelli, sorpreso e anche un po' seccato dal...

scortecci_lisandrelli

Aveva rassegnato le dimissioni, una mossa coerente alle limitazioni che Franco Scortecci aveva riscontrato nel portare avanti il proprio ruolo di presidente dell'Istituzione Giostra.

Il sindaco Ghinelli, sorpreso e anche un po' seccato dal bubbone esploso, aveva rifiutato le dimissioni. E si era messo al lavoro per conciliare le parti, uffici comunali e Istituzione.

E così Scortecci ci ha ripensato: ha sentito di nuovo la fiducia di chi lo aveva nominato, si è visto accontentato nelle richieste ed è restato al suo posto.

Adesso progetta la manifestazione di settembre (sul campo, al fianco della regista) e fa un pensierino a quelle del 2018. Con la speranza di eventi di respiro ancor più ampio, senza deroghe sulla questione sicurezza. E magari con una cerimonia della consegna della Lancia d'oro che torni alle origini.

Franco Scortecci, ha già avuto modo di incontrare il service che si occuperà delle riprese tv?

"Ci siamo incontrati una volta, lo faremo ancora".

La scorsa regia aveva pecche evidenti, state lavorando per eliminarle?

"Sì, cercheremo di aggiustare il tiro. A giugno il service era all'esordio e avevamo avuto poco tempo per dare le giuste indicazioni agli operatori".

Ci saranno novità?

"Faremo delle prove in piazza con il service. Cureremo l'ingresso e lo svolgimento della manifestazione nei dettagli. Forniremo ogni indicazione alla regista. Guarderemo insieme a lei i filmati delle edizioni passate. Stavolta ci sarà la luce naturale e sarà un vantaggio".

Capitolo sicurezza. Non si torna indietro rispetto alle prescrizioni di giugno?

"Non si può, gli aretini e i turisti devono adattarsi. Dispiace avere meno posti a disposizione in piazza. Dispiace dover impiegare così risorse che sarebbero potute esser diversamente destinate. Ma è il protocollo. Servono forze dell'ordine, steward - una sessantina di persone in tutto -, vie di fuga adeguate".

Quanto incide la nuova spesa per la sicurezza?

"Direi 15mila euro in più a manifestazione".

E a proposito di sicurezza, a settembre la Lancia d'Oro sarà sempre consegnata dal balcone?

"Sì, non ci sono tempi e risorse per studiare un'alternativa. Ma in futuro si potrà cambiare".

Tornando così alla consegna in tribuna?

"Bisogna studiare una formula che sia in linea con gli standard di sicurezza. Trovando le risorse, perché no?".

Quindi sta già pensando al futuro. Non si dimetterà dopo settembre?

"Intanto penso alla prossima Giostra, poi si vedrà".

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giostra di settembre, lavoro sul campo per aggiustare la regia. Scortecci: "Consegna della lancia? Nel 2018 cambierà"

ArezzoNotizie è in caricamento