Cultura

Sant'Andrea, quartiere in corteo e l'omaggio al garibaldino Giovanni Severi

Un successo di partecipazione l'iniziativa del Quartiere di Porta Sant'Andrea di questa mattina: la dirigenza con i figuranti e la Lancia d'oro vinta il sei settembre, hanno reso omaggio a Giovanni Severi, cui è stata dedicata la 130ª Giostra...

Un successo di partecipazione l'iniziativa del Quartiere di Porta Sant'Andrea di questa mattina: la dirigenza con i figuranti e la Lancia d'oro vinta il sei settembre, hanno reso omaggio a Giovanni Severi, cui è stata dedicata la 130ª Giostra presso il Monumento ai Caduti del Risorgimento, in piazza del Popolo. Dopo il ricordo della figura di Severi, ed il saluto di Gastone Mengozzi, presidente della sezione aretina dei reduci Garibaldini, che ha anche recitato la poesia di Giosuè Carducci "Scoglio di Quarto" dedicata all'impresa dei Mille, sono stati resi gli Onori militari con l'esecuzione del "silenzio di ordinanza", ed il rettore Maurizio Carboni assieme al capitano Marco Fardelli hanno deposto ai piedi del monumento una corona d'alloro. Alla cerimonia hanno partecipato gli Sbandieratori, i Fanti del Comune, la Bandiera dell'associazione reduci garibaldini ed una rappresentanza della Loggia "Benedetto Cairoli" di cui Severi fu Gran Maestro. Poi, sfilando per Corso Italia, Quartieristi, Sbandieratori e Fanti del Comune sono andati in Duomo, al Santuario della Madonna del Conforto cui è dedicata la Giostra di settembre, dove c'è stato un momento di preghiera guidato dal parroco don Alvaro, che ha rivolto calorose parole a tutto il Popolo di Sant'Andrea, che dopo ha poi ospitato nella sagrestia dei Canonici per un rinfresco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sant'Andrea, quartiere in corteo e l'omaggio al garibaldino Giovanni Severi

ArezzoNotizie è in caricamento