Venerdì, 18 Giugno 2021
Cultura

"Salviamo il Calcinaio", parte la raccolta fondi a sostegno della campagna del FAI

Presentata ieri presso il santuario del calcinaio dall’Associazione “Amici del Calcinaio” ed il FAI delegazione di Arezzo, Confesercenti e Confcommercio la campagna “SALVIAMO IL CALCINAIO” ai fini del sostegno e raccolta fondi per il Santuario...

cortona-live31

Presentata ieri presso il santuario del calcinaio dall'Associazione "Amici del Calcinaio" ed il FAI delegazione di Arezzo, Confesercenti e Confcommercio la campagna "SALVIAMO IL CALCINAIO" ai fini del sostegno e raccolta fondi per il Santuario del Calcinaio, monumento nazionale di straordinaria bellezza, biglietto da visita per Cortona e il suo territorio, che deve essere aiutato ad uscire dall'incuria attraverso un progetto specifico di manutenzione.

"La Delegazione FAI di Arezzo, ricorda Ilaria Marvelli appoggia l'attività dell'Associazione Amici del Calcinaio, guidata dal maestro del lavoro Ariberto Rovaglia, che già aveva proposto il Santuario Mariano di Santa Maria delle Grazie al Calcinaio quale "Luogo del Cuore"; siamo contenti ed apprezziamo l'impegno delle associazioni di categoria del commercio e turismo, perché per occorre fare sistema nella valorizzazione e salvaguardia dei beni culturali". E' un'opera solitaria e maestosa, incastonata nel colle di Cortona fra il verde degli ulivi, progettata dall'arch. Francesco di Giorgio Martini, ricorda Don Ottorino Cosimi; se otterremo un numero sufficiente di contributi anche con questa piccola raccolta fondi, questo nostro gioiello architettonico rinascimentale, luogo di bellezza artistica particolare, visitato da tutto il mondo, potrà essere oggetto degli interventi di manutenzione dei quali necessita (il rischio è quello di essere reso inagibile per il pericolo dello sfaldamento della pietra serena).

"Come associazioni di categoria del commercio e turismo - commentano Lucio Gori per la Confesercenti e Carlo Umberto Salvicchi per la Confcommercio - riteniamo che la tutela e la valorizzazione del territorio e delle sue attrattive, siano obbiettivi prioritari di una comunità, da perseguire ed e sostenere in ogni sua forma. Per questo abbiamo deciso di sostenere l'iniziativa di raccolta fondi per la manutenzione del Santuario Mariano; in questi giorni ogni attività commerciale di Cortona e Camucia sta ricevendo la visita di un incaricato, per la consegna di una circolare informativa e della cassettina per la raccolta fondi. Quello che chiediamo al maggior numero possibile di operatori è quello di prendere in carico ed esporre nella Sua attività le apposite scatole raccolta fondi predisposte dall'ASSOCIAZIONE AMICI DEL CALCINAIO e dal FAI".

"E' un intervento questo - concludono Salvicchi di Confcommercio e Gori di Confesercenti - che darà la possibilità a tutti i cittadini di Cortona di rinnovare la loro attenzione e di dimostrare concretamente che hanno a cuore le bellezze che li circondano, di suscitare attenzione ed interesse nei numerosi turisti che in questo periodo frequentano il nostro territorio. Una partita che a livello locale ci riguarda tutti, un bene che interessa tutti, un Santuario al cui richiamo spirituale non resta indifferente alcun visitatore."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Salviamo il Calcinaio", parte la raccolta fondi a sostegno della campagna del FAI

ArezzoNotizie è in caricamento