Venerdì, 30 Luglio 2021
Cultura

Saggio di Filosofia: si alza il sipario del Teatro Virginian di Arezzo

Si apre il sipario del Teatro Virginian sui saggi di fine anno della Scuola di recitazione targata La Filostoccola che, da settembre ad oggi, ha visto aspiranti attori di tutte le età vivere in prima persona le magiche emozioni del teatro partendo...

gruppo Ragazzi

Si apre il sipario del Teatro Virginian sui saggi di fine anno della Scuola di recitazione targata La Filostoccola che, da settembre ad oggi, ha visto aspiranti attori di tutte le età vivere in prima persona le magiche emozioni del teatro partendo alla scoperta di generi e tecniche sempre diverse. Da questo weekend il teatrino di via de' Redi ospiterà dunque gli spettacoli conclusivi dell'annata 2017/2018: quattro pièce di indubbio livello e, ad ingresso gratuito, che vantano la regia degli attori Mirco Sassoli, Alessandro Marini e Daniele Marmi, docenti e anime della compagnia aretina La Filostoccola.

"Per quanto riguarda la scuola di recitazione, il bilancio è decisamente positivo- spiega Daniele Marmi, presidente dell'associazione culturale La Filostoccola.- Abbiamo attivato molti corsi registrando un'affluenza davvero sorprendente. Dopo il successo ottenuto dalla stagione di prosa, è dunque giunto il momento che il Teatro Virginian accolga i suoi veri protagonisti permettendo loro di potersi esprimere liberamente ed in modo creativo".

Si parte venerdì 15 giugno alle ore 21 con i veterani del Corso Adulti terzo anno (Vanna Del Principe, Lorenzo Mellini, Lorella Marchesini, Diletta Fragalà, Luca Nardi, Marisa Rossi, Carla Rossi e Angela Baldes) che si esibirà in "Rumori fuori scena", commedia meta-teatrale del 1982, composta dal londinese Micheal Frayn e incentrata sulle vicissitudini di una compagnia di teatro durante l'allestimento di uno spettacolo. Si prosegue sabato 16 giugno alle 21 (in replica domenica 17 giugno alle 17) con il Gruppo Ragazzi: in occasione del quarantesimo anniversario della legge Basaglia, gli allievi di Mirco Sassoli (Eleonora Brioschi, Valentina Bobric, Sophia Cannarella, Stefano Cascini, Marco Cherubini, Gloria Giovannetti, Annalisa Lovari, Lorenzo Marlazzi, Fabiana Martinelli, Lorenzo Mellini, Martina Pancani e Maria Zacchei) si cimenteranno nel "Woyzeck", uno spettacolo tratto dalla celebre opera di George Buchner rimasta incompiuta per la prematura scomparsa dell'autore. Venerdì 29 giugno alle 21 si torna invece alla commedia: dopo l'ottima interpretazione de "Le avventure della villeggiatura", il Corso Adulti secondo anno (Francesco Rossi, Ivano Sandroni, Marco Nespoli, Paolo Lupo, Sara Andrea Landini, Gabriele Lembo, Sissi Castrignano e Luciano Michele) proporranno "Gl'innamorati" di Goldoni portando in scena la tormentata e folle relazione tra la gelosa Eugenia e l'istintivo Fulgenzio. Si conclude infine domenica 1 luglio alle 21 con la shakespeariana "Pene d'amor perdute", interpretata dagli allievi del Corso Adulti primo anno (Chiara Fabbrini, Chiara Donati, Filippo Nocentini, Giorgio Giovannini, Giuliana Allegretti, Lorenzo Mellini, Pamela Masini, Riccardo Buricchi e Stefania Cannugi).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saggio di Filosofia: si alza il sipario del Teatro Virginian di Arezzo

ArezzoNotizie è in caricamento