"Il sabato è uno spettacolo", si chiude con il botto l'iniziativa di San Giovanni Valdarno

Si è chiusa con il botto la terza edizione di “Il sabato è uno spettacolo a San Giovanni Valdarno”, la rassegna di eventi ideata dalla Confcommercio per animare il centro storico all’insegna dello shopping e del divertimento, con il patrocinio del...

3-5

Si è chiusa con il botto la terza edizione di “Il sabato è uno spettacolo a San Giovanni Valdarno”, la rassegna di eventi ideata dalla Confcommercio per animare il centro storico all’insegna dello shopping e del divertimento, con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno e della Pro Loco e il contributo di Banca del Valdarno, Negozio Partner Enel, Moretti SpA, GranArt - L’albero del pane srl, New Coffee srl e Soges Immobiliare srl.

Pieno di gente anche per l’ultimo spettacolo, a cura della Compagnia Accademia Creativa, che tra effetti speciali e giochi con il fuoco ha dato grande prova di abilità nelle arti circensi, vestendo di magia il centro storico già illuminato a festa. Un’ottima anteprima del clima natalizio che dal prossimo fine settimana si calerà su San Giovanni Valdarno grazie alle tante iniziative messe in campo dalla Pro Loco e altri soggetti.

“In tre anni, nei mesi di ottobre e novembre abbiamo messo a segno ben venticinque eventi, di cui otto solo quest’anno”, sottolinea la responsabile della delegazione sangiovannese di Confcommercio Laura Cantini, “l’obiettivo resta quello di far riscoprire alle persone, sangiovannesi in primis ma non solo, il piacere di frequentare il centro per fare acquisti, incontrarsi, vivere la città e divertirsi insieme agli altri”.

“Negli ultimi tempi le abitudini dei consumatori sono cambiate molto: i giovani comprano di più on line, le famiglie si dirigono verso i grandi centri commerciali, insomma si sta perdendo l’abitudine alla passeggiata per lo shopping in centro”, spiega la responsabile di Confcommercio, “così i nostri centri storici, e quello di San Giovanni Valdarno purtroppo non fa eccezione, nonostante siano belli e corredati da una rete distributiva vitale e di qualità stanno soffrendo un po’ di disaffezione. Dobbiamo correre subito ai ripari, perché non è un problema solo commerciale, economico, ma anche sociale. Da questa considerazione è nata anche l’idea per la rassegna degli eventi autunnali nel sabato pomeriggio e ringraziamo tutti gli sponsor che ci hanno creduto insieme a noi”.

Secondo la Confcommercio, le strade da percorrere per riportare in auge il centro sono molteplici: “intanto dobbiamo puntare sul decoro, che significa pulizia delle strade, illuminazione efficiente, arredi pubblici curati, sicurezza. Sono questioni che richiedono l’attenzione di tutti, a partire dall’Amministrazione Comunale”, dice Laura Cantini. “Poi ci sono gli eventi di richiamo, costosi e impegnativi da realizzare e promuovere. Per questo motivo, il contenitore generale possono darlo le istituzioni e gli enti locali, la Pro Loco, noi come abbiamo fatto per “Il sabato è uno spettacolo”, ma ogni commerciante poi deve fare la propria parte per attirare clienti in negozio. Come Confcommercio abbiamo anche realizzato un corso specifico per insegnare agli esercenti ad organizzare eventi in negozio, con piccole e semplici regole di marketing. La gente oggi è molto attenta a questo tipo di proposte e servono senza dubbio ad aumentare le vendite”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vera spinta al commercio, però, secondo Confcommercio può arrivare solo dal turismo: “inserire il Valdarno aretino nei flussi turistici che ora si dirigono verso Firenze, Siena e Arezzo aiuterebbe a rilanciare l’economia del territorio, dalle strutture ricettive ai pubblici esercizi fino ai negozi e all’artigianato. Una bella prospettiva è ora quella legata al cicloturismo, con lo sviluppo dei percorsi della Marzocchina. Noi ci crediamo molto perché in prospettiva potrebbe portare qui turisti attenti e rispettosi, amanti dello slow living e dei piccoli centri come il nostro, che ancora possono offrire tante bellezze e la genuinità del vivere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento