Al via le riprese per “Cambio di scena”

Primo ciak al Teatro Petrarca per il nuovo cortometraggio firmato Poti Pictures Academy che vede protagonisti sette attori con disabilità intellettive

Un nuovo progetto, una nuova storia da raccontare, una nuova sfida da vincere: la Poti Pictures Academy asp, prima scuola di formazione professionale specifica di cinema in Italia per persone con disabilità intellettive, torna sul set pronta ancora una volta a stupire il pubblico. Sono iniziate al Teatro Petrarca di Arezzo, le riprese per realizzare il cortometraggio “Cambio di scena”, un lavoro impegnativo che vede protagonisti Fabio, Sabrina, Franca, Mario, Paolo, Alessandro e Sandra, sette attori con disabilità intellettive.

Il soggetto firmato dal regista Daniele Bonarini e dallo sceneggiatore Enrico Saccà, nasce dopo un percorso didattico durato 4 mesi e si ispira ai “Sei personaggi in cerca d’autore” di Luigi Pirandello. Negli 8 mesi successivi la didattica si è spostata sullo sviluppo e calibratura della sceneggiatura in relazione alle effettive capacità dei partecipanti. Con ironia e delicatezza, cifra stilistica inconfondibile della “Poti Pictures”, il film racconta il bisogno di comunicare se stessi e di conquistarsi un posto all’interno della società, tema assai caro alla Casa di produzione cinematografica aretina.

L’Academy propone infatti un percorso formativo che non fa sconti a nessuno: chi lo intraprende è chiamato a dimostrare le proprie abilità al meglio. La parola d’ordine della Poti Pictures è ‘niente pietismi’. Il pietismo è un sentimento che fa male a chi lo prova e a chi ne è oggetto. Per la Poti Pictures è invece importante promuovere le abilità della disabilità in ambito cinematografico. 

Sul set, un gruppo importante di professionisti come Leone Orfeo (direttore delle fotografia) e Sara Borri (psicologa e formatrice dell’Academy). Il produttore esecutivo è Michele Grazzini e il produttore associato è Andrea Dalla Verde. Presidente dell’Associazione “Poti Pictures Academy” è Daniele Bonarini. Presidente della “Cooperativa Il Cenacolo – Poti Pictures” è Paolo Marraghini.

“Cambio di scena” è una produzione realizzata con il patrocinio e il contributo del Comune di Arezzo, in collaborazione con Libera Accademia del teatro. Main sponsor è il Rotary Club Gruppo Etruria. Sponsor sono Mely’s srl, Chimet spa, Caritas diocesana di Arezzo – Cortona – Sansepolcro, Consorzio Coob, Officine della Cultura, Fondazione Guido d’Arezzo, Centro Chirurgico Toscano srl.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento