"Rinascimento Castiglion Fiorentino”: la città del Cassero presenta un'estate di eventi

Gli eventi, tutti a ingresso libero ma su prenotazione, si terranno nelle piazze del centro storico e i posti saranno tutti a sedere in modo da rispettare le normative anti-covid

Prendendo spunto dalla campagna di promozione turistica e non solo della Regione Toscana, il comune di Castiglion Fiorentino presenta il cartellone degli appuntamenti estivi. “Abbiamo ri-modificato lo slogan della Regione Toscana che ci possa aiutare nella promozione del territorio, sempre di più dobbiamo far leva sulle potenzialità che la Regione Toscana mette a disposizione dei comuni poiché la forza della promozione regionale è superiore di ogni singolo comune” ha spiegato il vice sindaco, Devis Milighetti, durante la conferenza stampa di presentazione. Per quest’anno il Festival Vintage, nel format che ha riscosso successo di pubblico e non solo, non potrà essere organizzato quindi l’appuntamento è al prossimo anno. Pertanto, l’amministrazione comunale ha pensato a qualcosa di nuovo e che si potesse contraddistinguere con le proposte dei comuni limitrofi.

Nella scia del modello “Notti Sensoriali” dal 7 agosto ogni venerdì fino alla fine del mese di agosto Castiglion Fiorentino propone serate dove il tema del cinema si sposa con quello della Musica. L’apertura, venerdì 7 agosto, è affidata a Marco Cocci, attore famoso per la sua interpretazione nel film di Virzì “Ovosodo”, che si presenta come cantautore.  La serie di eventi è stata organizzata in tempi brevissimi grazie, anche, alla stretta collaborazione con la Pro Loco e l’associazione dei xommercianti. “Pronti a collaborare e andare avanti lasciando indietro le ristrettezze dettate dal Covid-19” ha detto Francesco Billi della Pro Loco. “Condividiamo la strada intrapresa dall’amministrazione comunale ovvero realizzare un evento diverso dal Vintage ma sempre in grado di far vivere il paese” ha aggiunto Stefano Scricciolo, referente Ascom. Gli eventi, tutti a ingresso libero ma su prenotazione, si terranno nelle piazze del centro storico e i posti saranno tutti a sedere in modo da rispettare le normative anti-covid. “Quest’anno purtroppo non ci sono le condizioni per riproporre, nel modo tradizionale, il Festival Vintage, pertanto non volendo fare ‘brutte’ copie abbiamo preferito ri-modificare il nostro cartellone, adeguato delle normative covid, mantenendo la tematica cinema-cantautori intratterranno il nostro pubblico. Il prossimo anno, ne siamo certi, il Festival Vintage crescerà in offerta e numeri. Ringrazio tutti, ognuno per la sua parte, per aver collaborato alla realizzazione de ‘Rinascimento Castiglion Fiorentino” ha concluso il vice sindaco, Milighetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento