Martedì, 22 Giugno 2021
Cultura

Riaprono i musei civici di San Giovanni Valdarno

Dopo una lunga apnea il Museo delle Terre Nuove e Casa Masaccio, Centro per l’arte contemporanea accoglieranno nuovamente i visitatori. Nei sabati e nei festivi sarà necessaria la prenotazione on line o telefonica  almeno il giorno prima della visita

Dopo circa due mesi di apnea, da domani, giovedì 29 aprile, riapriranno i musei civici a San Giovanni Valdarno. L'ultima ordinanza del ministro della salute Roberto Speranza ha sancito, dal 26 aprile scorso, il passaggio alla zona gialla della Toscana con la possibilità di ritornare nei luoghi della cultura e togliere i lucchetti alle mostre rimaste al buio, visitabili soltanto on line. Casa Masaccio, Centro per l’arte contemporanea e il Museo delle Terre Nuove saranno aperti dal martedì al venerdì dalle 15 alle 19 e, sabato e festivi la mattina dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 19.

In ottemperanza alle disposizioni per il contenimento della diffusione dell'epidemia da Covid-19,  saranno osservati specifici protocolli di sicurezza, dall’uso della mascherina, al distanziamento sociale, dalla misura della temperatura per tutti i visitatori all’igienizzazione delle mani.

I sabati e i festivi, secondo disposizioni ministeriali, l’accesso sarà consentito esclusivamente previa prenotazione online o telefonica da effettuare almeno un giorno prima della visita.

Per il Museo delle Terre Nuove è possibile chiamare il numero 0559126213 o scrivere a info@museoterrenuove.it mentre per Casa Masaccio il telefono è 0559126167 mentre la e-mail è casamasaccio@comunesgv.it.

Da domani sarà anche possibile visitare la mostra While We Were Sleeping, la prima personale in un’istituzione museale di Lewis Hammond inaugurata digitalmente il 27 marzo e che sarà ospitata negli spazi di Casa Masaccio fino al 5 giugno.
Un percorso espositivo, concepito a partire dalla residenza dell’artista inglese, ospite dell’Artist-in-Residence-Program nell’autunno del 2020, che articola nuovi dipinti ad olio incentrati intorno a riflessioni sul presente particolarmente complesso che l’umanità sta affrontando. La mostra di Lewis Hammond si snoda negli spazi della “casa” a partire dall’immagine di una figura nell’atto di annegare, accompagnata dai versi del poeta T.S. Elliot tratti dallaTerra Desolata. È il senso di rinascita e trasformazione, in bilico tra vita e morte, che guida lo spettatore nelle quattro sezioni e stanze del museo. While We Were Sleeping è stata realizzata grazie al supporto di Arcadia Missa e in collaborazione con Black History Month Florence.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riaprono i musei civici di San Giovanni Valdarno

ArezzoNotizie è in caricamento