Riapre la Cappella Bacci: una nuova vita per gli affreschi di Piero della Francesca

Un mese e quattro giorni. Tanto sono rimasti “nascosti” gli affreschi di Piero della Francesca raffiguranti il ciclo della Leggenda della Vera Croce. Dall’11 gennaio scorso la Cappella Bacci, situata come noto all'interno della Basilica di San...

San-Francesco-altare

Un mese e quattro giorni. Tanto sono rimasti “nascosti” gli affreschi di Piero della Francesca raffiguranti il ciclo della Leggenda della Vera Croce.

Dall’11 gennaio scorso la Cappella Bacci, situata come noto all'interno della Basilica di San Francesco, ha ospitato le impalcature allestite per dei lavori di manutenzione e revisione conservativa dei dipinti murali.

Oggi ecco, 34 giorni dopo l'arrivo dei ponteggi e dei restauratori, ecco che le grandiose rappresentazioni del Maestro della Luce tornano nuovamente allo scoperto.

La cerimonia di inaugurazione è in calendario per di questa mattina. A fare gli onori di casa saranno la Soprintendente per le Belle Arti delle province di Siena, Arezzo e Grosseto Anna Di Bene insieme al direttore del Polo Museale per la Toscana, Stefano Casciu.

L’intervento che è stato effettuato non veniva eseguito da sei anni ed ha permesso la completa rimozione di polveri e particellato atmosferico depositati sulle superfici dipinte. Inoltre, è stato verificato lo stato di conservazione della pellicola pittorica, al fine di evitare l’insorgere e il progredire di eventuali nuove situazioni di degrado che avrebbero potuto mettere a rischio la conservazione dei dipinti.

L’operazione è stata progettata in collaborazione tra il Polo museale regionale della Toscana e la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Siena, Grosseto ed Arezzo ente al quale compete la tutela dei monumenti del territorio aretino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
L’attività di manutenzione e pulizia è stata resa possibile anche grazie al contributo economico della società Estra in collaborazione con la Nuova Banca Etruria e con la Fondazione Ivan Bruschi.

L’intervento conservativo è stato diretto per conto della Soprintendenza da Paola Refice, con la collaborazione tecnica di Umberto Senserini e Andrea Gori e si è posto in continuità col grande restauro effettuato nel 2000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento