Cultura

Quintana della Costa Etrusca: abbinamento comuni e ordine di partenza

E’ stato l’ultimo atto formale prima della sfida vera e propria che, il prossimo 14 aprile, vedrà i cavalieri battersi per gli otto comuni nella prima edizione della Quintana della Costa Etrusca di San Vincenzo evento che catalizzerà l’attenzione...

Abbinamento comuni 2

E' stato l'ultimo atto formale prima della sfida vera e propria che, il prossimo 14 aprile, vedrà i cavalieri battersi per gli otto comuni nella prima edizione della Quintana della Costa Etrusca di San Vincenzo evento che catalizzerà l'attenzione degli appassionati dei tornei cavallereschi nazionali poiché mai, fino ad ora, si era svolto una quintana all'anello in un contesto paliesco coniugando così i due mondi delle Giostre e dei Palii.

Nella sede dello Yacht Club di San Vincenzo si è svolta la cerimonia di abbinamento dei cavalieri ai comuni e la successiva estrazione dell'ordine di partenza effettuate dal Sindaco di San Vincenzo Alessandro Bandini e dal fantino Francesco Caria detto "Tremendo" alla presenza di Roberto Saggini e Mauro Federighi, dell'A.S.D. Palio delle Costa Etrusca, e del maestro di campo Roberto Parnetti promotore del progetto "Si dia inizio al torneamento - giostre, quintane e palii d'Italia".

E' il Comune di Bibbona il primo ad essere estratto dall'urna e che si è visto assegnare Jonathan Anselmicchio di Amelia (TR); seguirà il Comune di Rosignano Marittima con Willer Giacomoni di Faenza (RA); terzo comune Cecina cui è stato abbinato Alessandro Lombardi di Pistoia, quarto comune Piombino con Alberto Liverani di Faenza (RA), quindi Campiglia Marittima con Guido Gentili di Sarteano (SI), sesto comune sarà Suvereto con Lorenzo Desimone di Bibiano (RE), settimo San Vincenzo con Enrico Giusti di Arezzo ed ultimo il Comune di Castagneto Carducci con Maurizio Frulio di Arezzo.

La Quintana della Costa Etrusca si correrà nella dirittura della pista, allestita per il Palio, ed avrà una lunghezza di circa 90 metri e larga 4 metri. Alla partenza sarà predisposta una corsia di accelerazione, di circa 10 metri, dove il cavaliere può decidere se partire di rincorsa oppure da fermo. Oltrepassata la linea di partenza il primo, dei 4 portanelli, che avranno un altezza da terra di 2,20 metri, sarà posizionato a 50 metri e i successivi ogni 10 metri. Ogni cavaliere corre due tornate di qualificazione e, al termine in base alla classifica parziale, i primi due correranno la tornata finale.

Nella prima tornata gli anelli avranno un diametro interno di 6 cent. ed il valore di 1 punto, nella seconda tornata un diametro di 5 cent. ed il valore di 2 punti e nella tornata finale un diametro di 3 cent. ed il valore di 3 punti.

Il programma prevede per la mattina le visite veterinarie quindi, dalle ore 10 alle 11:30, le prove libere. Il pomeriggio, dalle ore 15:00 l'inizio della manifestazione che sarà aperta dalla sfilata in costumi del novecento di una rappresentanza della Giostra dei Rioni di Olmo (AR) con il gruppo tamburini. Saranno poi chiamati in pista gli otto cavalieri per la presentazione al pubblico a cui seguirà la prima tornata, il passaggio del gruppo equestre San Vincenzo, la seconda tornata, le evoluzioni di Thomas Giampieri e la tornata finale.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quintana della Costa Etrusca: abbinamento comuni e ordine di partenza

ArezzoNotizie è in caricamento