rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cultura Centro Storico / Piazza Grande

Arriva Arezzo Moonlight Festival: anche Renzo Piano e Giorgia Soleri sulla terrazza di Fraternita

Confesercenti e Feltrinelli lanciano il cartellone degli eventi con orario 19 e 21. Domenica 24 luglio ospite anche Alain Friedman

Nove incontri letterari, undici libri, altrettanti autori di fama nazionale e internazionale sono racchiusi nel calendario di appuntamenti di “Arezzo Moonlight festival”, l'evento, ad ingresso gratuito, organizzato da Confesercenti Arezzo con la Feltrinelli Point sotto la direzione artistica di Gabriele Grazi, con il patrocinio della Camera di Commercio di Arezzo e Siena e del Comune di Arezzo, con la collaborazione della Fraternita dei Laici, della Fondazione Arezzo Intour, di Discover Arezzo e grazie al contributo della Banca di Anghiari e Stia, di Italia Comfidi, di Estra e di Italplan.
Il 21, 22, 23, 24 e 29 luglio, la terrazza del palazzo della Fraternita dei Laici di piazza Grande ospiterà: Carlo e Renzo Piano, Gabriella Genisi, Matteo Giusti, Giampaolo Simi, Francesco Recami, Peter Stein, Simone Tempia, Giacomo Gorini, Alan Friedman e Giorgia Soleri.
Durante le serate al chiaro di luna, con il doppio appuntamento alle ore 19 e alle 21, le iniziative culturali saranno accompagnate dall'opportunità di effettuare visite guidate al Palazzo di Fraternita, che rimarrà aperto fino alle ore 23 con la possibilità di conoscere e acquistare i prodotti tipici delle Tenute di Fraternita oltre che di accedere al palazzo con una riduzione del ticket d'ingresso.

“Un evento” annunciano per la Confesercenti Arezzo, la direttrice Valeria Alvisi e il presidente Mario Landini “che si pone come obiettivo di promuovere iniziative di carattere culturale in modo da coinvolgere gli aretini e i turisti, durante le serate estive. Assieme al direttore artistico del festival Gabriele Grazi, presidente del sindacato dei librai di Confesercenti Arezzo e titolare della libreria Feltrinelli abbiamo invitato in città alcuni scrittori, registi teatrali e sceneggiatori televisivi di fama nazionale e internazionale. C'è soddisfazione per aver confezionato un calendario di alto livello culturale e capace di raccogliere l'interesse di target diversi, spaziando tra differenti generi letterari. L'auspicio è che sia solo la prima edizione di un festival letterario destinato a diventare un appuntamento fisso delle estati aretine”.

È stato il direttore artistico Gabriele Grazi a illustrare il calendario di eventi, ricordando che tutte le presentazioni sono ad ingresso libero.
“Arezzo Moonlight Festival” spiega Grazi “propone interessanti e piacevoli momenti di riflessione con interlocutori importanti, su argomenti che spaziano dalla ricerca dello sviluppo della bellezza nelle città, al genere giallo fino agli approfondimenti di temi legati all'economia e sull'attuale situazione geopolitica. Ci saranno incontri anche dedicati ai giovani e si parlerà della storia del teatro oltre che di ricerca scientifica. La chiusura vedrà l'intervento della modella e influencer Giorgia Soleri per una riflessione al femminile”.

Il Festival prenderà il via giovedì 21 luglio alle ore 19. Il salotto letterario ospiterà Carlo Piano e ci sarà l'intervento a distanza di Renzo Piano con un contributo sulla ricerca dello sviluppo della bellezza nelle città. A presentare i loro libri, 'Atlantide' e 'Il cantiere di Berto' saranno la giornalista del Corriere di Arezzo Giovanna Belardi e Francesca Chieli esperta d'arte della Fraternita dei Laici. La serata proseguirà alle ore 21 con la presentazione del libro 'Terrarossa, le indagini di Lolita Lobosco' di Gabriella Genisi che sarà intervistata dalla giornalista Claudia Martini di QuinewsArezzo e da Loretta Gianni presidentessa dell'Associazione Pronto Donna.

Venerdì 22 luglio, alle ore ore 19 salirà, sulla terrazza di Fraternita, Matteo Giusti; l'autore del libro “La loro Africa” sarà intervistato dalla giornalista Ilaria Vanni di Teletruria e dal direttore del festival Gabriele Grazi. La serata proseguirà alle ore 21 con Giampaolo Simi autore del libro “Senza dirci addio” e con Francesco Recami che presenterà la sua opera: “I killer non vanno in pensione”. Un'intervista doppia con il moderatore Guido Albucci direttore di Arezzo24.net.

Sabato 23 luglio gli appuntamenti letterari vedranno protagonisti, Peter Stein e Simone Tempia. A partire dalle ore 19, ad accompagnare il regista teatrale tedesco nell'illustrazione del libro “Un’altra prospettiva” saranno Mattia Cialini direttore di Arezzonotizie.it e l'attrice Alessandra Bedino, mentre, alle ore 21, Simone Tempia presenterà “Una nuova vita con Lloyd” rispondendo alle domande di Silvia Ciarpaglini e del professore Simone Zacchini.

Domenica 24 luglio alle ore 19, il palco di Arezzo Moonlight Festival darà il benvenuto all'immunologo Giacomo Gorini, tra gli sviluppatori del vaccino AstraZeneca. Saranno Giuseppe Misuri editore di Radio Flay assieme a Gabriella Rossi presidentessa dell'Associazione Tecla – che consegnerà il premio Esculapio - ad intervistare lo scrittore offrendo un momento di riflessione sulla ricerca scientifica grazie alla sua pubblicazione intitolata “Malattia Y”.
Alle ore 21 spazio all'economia con l'intervento del giornalista e autore statunitense Alan Friedman che presenterà “Il Prezzo del Futuro” in un confronto con Federico D'Ascoli caposervizio del quotidiano La Nazione di Arezzo e con Matteo Giusti.

Infine venerdì 29 luglio, chiusura dedicata ad una riflessione al femminile con Giorgia Soleri. Alle ore 21 la modella e influencer presenterà "La Signorina Nessuno". A condurre la serata conclusiva di Arezzo Moonlight Festival saranno la direttrice di Confesercenti Arezzo Valeria Alvisi e la direttrice dell'emittente televisiva Arezzo tv Greta Settimelli.

“Un'iniziativa bella” ha commentato il vicesindaco del Comune di Arezzo Lucia Tanti “che si inserisce e rafforza la cosiddetta fase due, cioè quella di una città con la vocazione a fare eventi e tra l'altro sempre più preparata a farli di tipo culturale con una doppia marcia: quella attrattiva e quella dedicata alla crescita della città secondo lo schema che la cultura è una leva di coesione sociale”.

“L'evento di Confesercenti” ha dichiarato il direttore della Camera di Commercio Arezzo e Siena, Marco Randellini “ha valore sia dal punto di vista della promozione del turismo, sia culturale. Esprimo quindi soddisfazione perché rappresenta un'iniziativa che si inserisce nel solco della ripartenza post covid e capace di dare un segnale di ripartenza e di offrire l'occasione per visitare le bellezze della nostra città”.

“La Fondazione Arezzo Intour, anche attraverso il portale di destinazione Discover Arezzo” ha aggiunto il consigliere delegato della Fondazione Arezzo Intour, Alessio Alterini “supporta e sostiene l’Arezzo Moonlight Festival. Siamo convinti che un evento come questo possa offrire agli aretini e ai tanti viaggiatori che scelgono la nostra città, l’occasione di vivere serate estive all’insegna della bellezza e della cultura, in una delle piazze più emozionanti del mondo”. 

Alfredo Provenza, direttore della Fraternita dei Laici ha sottolineato che “il primo rettore e l'intero Magistrato hanno accolto favorevolmente l'invito degli organizzatori concedendo l'utilizzo della terrazza. La Fraternita quindi accoglierà i grandi autori che si alterneranno in questa prima edizione di Arezzo Moonlight Festival. Nell'occasione il museo di palazzo di Fraternita rimarrà aperto. Ad un prezzo speciale i visitatori potranno ammirare la quadreria, l'antico orologio astronomico e il bellissimo panorama della città.. Sarà possibile anche acquistare i prodotti delle Tenute di Fraternita tra cui vino, olio, aceto, miele, passito e birra provenienti dall'agricoltura biologica del nostro territorio”.

“Le nuove tecnologie, il prevalere dell’immagine, una visione 'usa e getta' della cultura” ha concluso il consigliere d’amministrazione Estra, Giovanni Grazzini “non hanno intaccato il valore del libro, storico e irrinunciabile strumento di formazione e di confronto culturale. Il libro va quindi sostenuto e per questo Estra è con Confesercenti e libreria Feltrinelli in Arezzo Moonlight Festival. Un evento reso ancora più interessante dalla scelta della terrazza del Palazzo di Fraternita: piazza Grande è il luogo ideale per le idee e le riflessioni offerte dai libri. E la notte è il momento giusto”.

Ed ecco nel dettaglio il calendario di “Arezzo Moonlight festival”:

Giovedì 21 luglio:
- ore 19 apertura con Carlo Piano ed un intervento di Renzo Piano per i loro libri: “Atlantide” e “Il cantiere di Berto”;
- ore 21 Gabriella Genisi presenta “Terrarossa, le indagini di Lolita Lobosco”;

Venerdì 22 luglio:
- ore 19 Matteo Giusti presenta “La loro Africa”;
- ore 21 Giampaolo Simi presenta “Senza dirci addio “ e Francesco Recami presenta “I killer non vanno in pensione”;

Sabato 23 luglio
- ore 19 Peter Stein presenta “Un’altra prospettiva”; 
- ore 21 Simone Tempia presenta “Una nuova vita con Lloyd”;

Domenica 24 luglio
- ore 19 Giacomo Gorini presenta “Malattia Y”;
- ore 21 Alan Friedman presenta “Il Prezzo del Futuro”

Venerdì 29 luglio
- ore 21 Giorgia Soleri presenta "La Signorina Nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva Arezzo Moonlight Festival: anche Renzo Piano e Giorgia Soleri sulla terrazza di Fraternita

ArezzoNotizie è in caricamento