Presentata la stagione 2016/17 del Teatro Comunale Mario Spina

Finisce l’estate e Castiglion Fiorentino torna ad alzare il sipario sul suo salotto migliore: il Teatro Comunale Mario Spina. Nella Sala del Consiglio Comunale, con l’affaccio su una Val di Chiana dai caldi toni di settembre, è stata presentata...

teatromariospina16-17

Finisce l’estate e Castiglion Fiorentino torna ad alzare il sipario sul suo salotto migliore: il Teatro Comunale Mario Spina. Nella Sala del Consiglio Comunale, con l’affaccio su una Val di Chiana dai caldi toni di settembre, è stata presentata questa mattina la stagione teatrale 2016/17. Protagonista del racconto il comico Alessandro Benvenuti, confermato alla direzione artistica della stagione che porta ancora la firma della collaborazione tra Comune di Castiglion Fiorentino, Fondazione Toscana Spettacolo onlus e Officine della Cultura.

«Nel mar dell’incertezza», come detto col sorriso da Benvenuti citando Un comico fatto di sangue sul palco dello Spina per il saluto a marzo 2017, «dopo una prima stagione elettrizzante una cosa certa ce l’abbiamo: Castiglion Fiorentino ha ritrovato un teatro e insieme uno spazio aperto e pulsante, dove si muovono idee, proposte e vitalità». «Una vera e propria casa dei castiglionesi, addobbata a festa per quella festa che la cultura dovrebbe sempre ingenerare» citando le parole dell’Assessore alla Cultura Massimiliano Lachi, primo fra tanti a credere nel teatro quale punto nevralgico, aperto a tutti, della vita sociale e culturale del paese. Parole condivise da Beatrice Magnolfi, Presidente di Fondazione Toscana Spettacolo onlus, che rilancia sugli aspetti qualitativi della stagione alle porte: «Il pubblico del Mario Spina ha dimostrato un’affezione concreta a questo spazio architettonico che, oltre ad essere di pregio, è dotato di una vera e propria “anima”, una reale predisposizione ad accogliere le proposte di chi lo abita. Ed è su questo che abbiamo puntato come FTS onlus, insieme all’Amministrazione comunale e Officine della Cultura per la realizzazione di un calendario che sappia far ridere, riflettere e sognare». Confermata la direzione all’attore fiorentino, affiancato da Luca Roccia Baldini (Officine della Cultura), la stagione prenderà avvio domenica 6 novembre con L'hotel del libero scambio, da Georges Feydeau (produzione Compagnia Orsini), regia Roberto Valerio, con Antonello Fassari e Nicola Rignanese, castiglionese d’adozione e d’eccellenza ormai da alcuni anni. Domenica 20 novembre sarà Giorgio Pasotti, attore dalle tante sfaccettature e protagonista di fiction di successo, a salire sul palco del Mario Spina con Da Shakespeare a Pirandello (produzione L’AlveArte Eventi) per la regia di Davide Cavuti. Venerdì 2 dicembre, dal romanzo di Andrea Camilleri, andrà in scena Il Re di Girgenti, testo, regia, interpretazione Massimo Schuster e Fabio Monti (produzione EmmeA’ Teatro/Théâtre de l’Arc-en-Terre/L’Estive-Scène Nationale de Foix et de l’Ariège). Domenica 15 gennaio si fermerà in città uno dei protagonisti del teatro e del cinema italiano, Silvio Orlando, in scena con Lacci tratto dal romanzo di Domenico Starnone, regia Armano Pugliese (produzione Cardellino srl). Giovedì 2 febbraio, in occasione del Giorno della Memoria, sarà Officine della Cultura a presentare l’ultima originale produzione firmata in collaborazione con lo scrittore Matteo Corradini portando in scena la Pavel Žalud Orchestra diretta da Enrico Fink e 13 strumenti originali dal ghetto di Terezín con Wiegenlied, ninnananna per l’ultima notte a Terezín. Giovedì 23 febbraio appuntamento con l’originale e divertente Ben Hur di Gianni Clementi, con Paolo Triestino, Nicola Pistoia, che firma anche la regia, ed Elisabetta De Vito (produzione Neraonda). Chiusura di stagione domenica 19 marzo, sempre all’insegna della commedia, con il già citato Un comico fatto di sangue, uno dei cavalli di battaglia del direttore del teatro Alessandro Benvenuti (produzione Arca Azzurra Teatro). Confermati anche per i mesi a venire gli incontri con i protagonisti della stagione nel pre-spettacolo, occasioni di confronto e racconto, nella storica cornice del bar del teatro, applauditi da un pubblico di appassionati e disponibili alla rivisitazione, e rilettura, nel canale YouTube di Officine della Cultura. La stagione 2016/17 si rinnova a cura di Officine della Cultura anche con la stagione bis del Mario Spina, per “Non staccare la spina” e mantenere il teatro abitato di vita e spettacolo o, meglio, dello spettacolo della vita. Primo appuntamento domenica 23 ottobre con 20 chili di occhi di Sara Venuti, con Sara Venuti e Francesco Mauri. Una produzione Teatro Insonne nata tra le stesse strade che vivono il teatro castiglionese. Un’ottima occasione, dunque, per vedere le produzioni originali che prendono vita nel tessuto connettivo della città di Castiglion Fiorentino. Giovedì 22 dicembre appuntamento con un festival che diverrà certo tradizione: il concerto di uno dei prestigiosi cori statunitensi del Toscana Gospel Festival. Giovedì 26 gennaio La ridiculosa commedia della terra contesa di I Nuovi Scalzi con Savino Maria Italiano, Olga Mascolo, Ivano Picciallo, Piergiorgio Maria Savarese, regia I Nuovi Scalzi. Venerdì 3 marzo SOS cabaret in tour con Noidellescarpediverse e Alan&Lenny. Ospite speciale da Livorno Stefano Santomauro, testi di Alan Bigiarini, Samuele Boncompagni e Stefano Santomauro. Venerdì 31 marzo Loro - Storia vera del più famoso rapimento alieno in Italia, menzione speciale “Franco Quadri” al premio Riccione 2013, di e con Maurizio Patella, collaborazione alla drammaturgia Antonio Paolacci. Ulteriori appuntamenti per i più piccoli, una vera e propria novità per la stagione 2016/17, i “Pomeriggi a teatro” del Mario Spina. Inizio domenica 11 dicembre con Alice tratto da Alice nel paese delle meraviglie e Attraverso lo specchio, drammaturgia Simone Martini, con Simone Martini, Luca Avagliano, Lorenza Guerrini, illustrazioni Andrea Rauch. Domenica 18 dicembre Con il naso all’insù di Giorgio Rossi, con Elisa Canessa, Federico Dimitri e Francesco Manenti (produzione Associazione Sosta Palmizi), illustrazioni e scenografie Francesco Manenti. Venerdì 6 gennaio Il piccolo principe e l’aviatore drammaturgia di Samuele Boncompagni da Antoine de Saint-Exupéry. Regia Amanda Sandrelli, musiche di Massimo Ferri e Luca Baldini, testi delle canzoni di Stefano Ferri. Una produzione Officine della Cultura con Samuele Boncompagni e la Piccola Orchestra delle Officine: Massimiliano Dragoni, Luca “Roccia” Baldini, Massimo Ferri, Lavinia Massai, Mariel Tahiraj, Gianni Micheli, Stefano Ferri. Illustrazioni originali di Alvalenti. Per abbonamenti e biglietti della stagione ufficiale e della stagione bis del Teatro Comunale Mario Spina non cambiano luoghi, date e orari. I vecchi abbonati potranno rinnovare il loro abbonamento dal 19 al 23 settembre, mentre i giorni dal 26 al 30 settembre saranno utili per l’acquisto di nuovi abbonamenti. Appuntamento a Castiglion Fiorentino dalle ore 16:30 alle ore 19:00 presso il Teatro Comunale Mario Spina.

Prezzi abbonamenti della stagione ufficiale: platea, palco I ord. € 110, € 100 rid.; palco II ord. € 90, € 80 rid.; palco III ord. € 70, € 60 rid. Prezzi biglietti: platea, palco I ord. € 20, € 18 rid.; palco II ord. € 16 € 14 rid.; palco III ord. € 12 € 10 rid.; € 6 studenti under 25. Riduzioni previste per studenti under 25 e per gli over 65.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Prezzi abbonamenti della stagione bis: platea, palco I e II ord. € 50; palco III ord. € 35. Prezzi biglietti: platea/palchi I e II ordine € 13 e € 11 rid.; palchi III ordine € 10 e € 8 rid.; € 6 studenti under 25. Riduzioni previste per studenti under 25, over 65, abbonati agli altri teatri della rete Teatrale Aretina.

Informazioni sulla prevendita: a Castiglion Fiorentino presso Pro Loco, P.zza Risorgimento, dal 4 ottobre il martedì 9:30-12 e il giovedì 16:30-18; il giorno di spettacolo 9:30-120; ad Arezzo presso Officine della Cultura in via Trasimeno, 16, tel. 0575 27961, con orario 9:30-13, 15:30-18; e presso Rete Teatrale Aretina in via Bicchieraia, 34, tel. 0575 1824380, con orario martedì e giovedì pomeriggio 16-19; circuito Boxoffice Toscana: www.boxofficetoscana.it; online: www.boxol.it. Biglietteria: il giorno di spettacolo dalle ore 19 presso il teatro.

Ulteriori informazioni e approfondimenti presso i numeri di Officine della Cultura 0575 27961 e 338 8431111 – www.officinedellacultura.org.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento