Lunedì, 20 Settembre 2021
Cultura

Premiazione vincitori XIII edizione "Borsa di Studio Edo Gori" e Presentazione soggetti Lance d'Oro 2018

Sono oltre quattrocento i bambini delle scuole elementari che hanno partecipato alla “Borsa di Studio Edo Gori”. Un lavoro importante e difficile è stato quello della commissione giudicatrice per scegliere i vincitori della tredicesima edizione...

premiazione santo spirito

Sono oltre quattrocento i bambini delle scuole elementari che hanno partecipato alla "Borsa di Studio Edo Gori". Un lavoro importante e difficile è stato quello della commissione giudicatrice per scegliere i vincitori della tredicesima edizione del concorso "La mia Giostra del Saracino" borsa di studio in memoria di Edo Gori che vede come protagonisti gli alunni delle scuole elementari di Arezzo.

Le scuole partecipanti sono state tredici, un numero considerevole a testimonianza del valore che il concorso ha raggiunto nelle scuole del territorio comunale aretino.

Il concorso si struttura in due sezioni la prima "Grafica e Pittura" riservata agli alunni delle classi II e III elementare, la seconda "Narrativa" dedicata alle classi di IV e V elementare.

Per ogni sezione saranno i primi tre classificati ad essere premiati dal Rettore Ezio Gori, dalle massime autorità giostresche e della città che interverranno alla cerimonia di venerdì.

Non verranno premiati solo gli alunni più meritevoli ma anche tutte le classi degli alunni vincitori.

Al termine un riconoscimento particolare verrà consegnato alla scuola che ha consegnato il maggior numero di elaborati in relazione alla percentuale degli iscritti alla scuola medesima.

Sempre venerdì al Museo del quartiere alle ore 21,15 saranno presentati i soggetti delle lance d'oro delle edizioni 2018 della Giostra del Saracino. Quest'anno l'evento organizzato dalla Società Storica Aretina verrà ospitato da Porta Santo Spirito.

Il trofeo della Giostra di San Donato che si correrà sabato 23 giugno alle ore 21.30 sarà dedicato alla prima edizione della Fiera Antiquaria di cui il 2 giugno 2018 ricorre il cinquantenario. Della ricorrenza e della manifestazione nata dalla geniale intuizione di Ivan Bruschi che ideò qualcosa di unico per l'epoca in Italia, parlerà Pier Lodovico Rupi il quale ha dedicato varie pubblicazioni alla Fiera Antiquaria.

La lancia d'oro della Giostra della Madonna del Conforto di domenica 2 settembre, sarà invece dedicata alla fine della Prima guerra mondiale nel centenario della sua conclusione vittoriosa avvenuta il 4 novembre 1918, ponendo fine al bagno di sangue di innumerevoli ed ignari giovani italiani, fra i quali anche tanti aretini. Di questo parlerà Luigi Armandi, autore di numerose pubblicazioni sulla storia del Novecento.

L'incontro, coordinato dal presidente della Società Storica Aretina Luca Berti, è aperto a tutta la cittadinanza. Saranno presenti le autorità della Giostra del Saracino e il rettore del Quartiere di Porta Santo Spirito, Ezio Gori. Alla presentazione dei soggetti delle due lance d'oro seguirà la visita del museo del Quartiere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Premiazione vincitori XIII edizione "Borsa di Studio Edo Gori" e Presentazione soggetti Lance d'Oro 2018

ArezzoNotizie è in caricamento