"Poche ferie e l'ultima corsa di Napoleone", così Santo Spirito si prepara alla Giostra. La seconda giornata di prove

Una settimana di ferie per Elia Cicerchia e nessuna pausa per Gian Maria Scortecci. Poco riposo e tanto allenamento per la coppia della Colombina che in piazza oggi ha dimostrato di essere in ottima forma e pronti a contendersi la lancia in palio...

scortecci-cicerichia

Una settimana di ferie per Elia Cicerchia e nessuna pausa per Gian Maria Scortecci. Poco riposo e tanto allenamento per la coppia della Colombina che in piazza oggi ha dimostrato di essere in ottima forma e pronti a contendersi la lancia in palio in questa 137esima edizione della Giostra del Saracino.

Sono stati loro a dare il via alle prove quest'oggi: concentrati sull'obiettivo, hanno portato a casa tabelloni marcati al centro e applausi dei supporter.

"C'è tanta voglia di rifarsi - ha detto Scortecci - e di capire cosa è andato male nella scorsa edizione". Scortecci domenica correrà per l'ultima volta con Napoleone, che poi sarà messo a riposo per raggiunti limiti di età.

Anche Elia Cicerchia è alle prese con la scelta del nuovo cavallo. "Ho montato Toni e Danny: due cavalli delle scuderie del quartiere. Sono fratelli. Li ho provati molto: non credo che ci saranno sorprese. Molto probabilmente correrò con Toni".

LE PROVE

Tanti colpi quelli tirati da Porta Crucifera, Rauco ha trovato tanti quattro, qualche tre e tre bellissimi cinque che hanno scaldato il popolo rosso verde. Bene Vanneschi: pochissimi tiri, altissimi risultati. E tra le riserve Fardelli ha brillato.

Sant'Andrea ha indossato i panni della Giostra - nel vero senso della parola - e ha scaldato la tribuna: una serie di cinque, interrotta da qualche sparuto 4 che accende gli animi del popolo bianco verde. Vedovini e Marmorini hanno confermato di meritare il titolo di re della piazza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chiusura tra gli applausi per Porta del Foro. Con quartieristi pronti a sostenere i giostratori con applausi e cori, e giostratori che ricambiano con colpi che valgono anche 5 punti. E confermano di carriera in carriera che la battaglia sarà dura. Per tutti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Coronavirus: +812 casi oggi in Toscana e due morti. I dati, provincia per provincia

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Lo sfogo del direttore di Rianimazione: "Abbracci senza mascherina, la gente non ha capito. Mi sono stancato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento