Pazienza, passione e lavoro: 18 anni fa nasceva il presepe meccanico di San Giustino

Per metterlo insieme ci sono voluti 18 anni, migliaia di ore di lavoro e una pazienza infinita. La storia del presepe meccanico di San Giustino Valdarno parte proprio così. L’opera di Pietro Galletti è quella custodita all’interno di una vecchia...

presepe-san-giustino

Per metterlo insieme ci sono voluti 18 anni, migliaia di ore di lavoro e una pazienza infinita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
La storia del presepe meccanico di San Giustino Valdarno parte proprio così. L’opera di Pietro Galletti è quella custodita all’interno di una vecchia stalla situata a pochissimi passi dall’ingresso della pieve romanica dedicata a San Giustino martire. Centinaia di statuine. Oltre 40 elementi meccanizzati e un allestimento in continua espansione che, anno dopo anno, diventa sempre più particolareggiato. “La mia passione per questo genere di attività - spiega Pietro - è iniziata insieme a don Pasquale Mencattini storico parroco di San Giustino Valdarno. Lui stesso aveva allestito un presepe meccanico all’interno della vecchia sala del cinema situata a ridosso della chiesa de Il Borro, frazione dove ha trascorso tutta la sua vita. Da lui ho imparato le varie tecniche di allestimento e la cura nei dettagli e insieme abbiamo dato vita alla rappresentazione della natività a San Giustino. Al momento sono l’unico che si occupa della manutenzione e dell’allestimento”. L’eredità di don Pasquale Mencattini è stata poi raccolta da don Elio Milanesi che ha accompagnato il lavoro di Pietro Galletti per lungo tempo. Adesso il testimone è stato raccolto da don Mario Ghinassi nuova giuda spirituale di San Giustino.

“Sono arrivato qui due mesi fa - spiega il parroco - ho trovato una comunità operosa e pronta alla partecipazione. Anche piccole attività come questa sono la testimonianza di un impegno davvero notevole”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento