Domenica, 25 Luglio 2021
Cultura

"Oltre la vittoria", Scanzi racconta gli intrecci tra storia e grandi eventi sportivi su Discovery+

Da mercoledì 16 giugno in arrivo una nuova serie: otto puntate dedicate ad altrettante imprese sportive e ai legami con la storia. Ed è in partenza il tour degli spettacoli estivi del giornalista aretino

Andrea Scanzi (Foto Ufficio stampa)

Una nuova trasmissione tv e un tour in avvio. L'arrivo dell'estate porta grandi novità per Andrea Scanzi. Il giornalista aretino sta per condurre in porto l'ultima stagione di Accordi & Disaccordi (ultima puntata il 30 giugno), che poi riprenderà il prossimo settembre. Intanto domani esordisce "Oltre la vittoria", una serie originale in esclusiva per discovery+ scritta e condotta da Scanzi. E a luglio torneranno i suoi spettacoli dal vivo: prima data in provincia di Teramo.

La nuova trasmissione "Oltre la vittoria" su discovery+

In attesa della febbre estiva per le Olimpiadi, su discovery+, ecco "Oltre la vittoria": vengono ripercorsi alcuni dei più grandi avvenimenti sportivi di sempre, raccontati da Scanzi attraverso il loro legame con eventi che hanno segnato la storia. Primo appuntamento mercoledì 16 giugno. Oltre la vittoria racconta otto storie di campioni, squadre, vittorie olimpiche, ori mondiali - dal tennis al calcio, dal rugby all’atletica, dal basket allo sci - che si sono intrecciate a episodi come la Guerra Fredda, la dittatura di Pinochet, il regime di Ceausescu. Storie di fuoriclasse assoluti come Alberto Tomba, Pietro Mennea, Nadia Comaneci, Sara Simeoni, Adriano Panatta, la Nazionale sudafricana di rugby, Tommy Smith e John Carlos sul podio del "black power", che più o meno consapevolmente hanno sfidato i protagonisti politici del loro tempo, a cavallo di quella sottile linea che supera il valore di un risultato agonistico.

La prima puntata dedicata al Pibe de Oro

Si parte con la puntata dedicata a Diego Armando Maradona, che al Mondiale dell'86 mandò al tappeto Margaret Thatcher e gli inglesi, mandando in estasi l'Argentina dopo la sconfitta nella guerra delle Falkland. Erano i quarti di finale dei Mondiali del Messico e la squadra sudamericana sfidò la Nazionale della Regina: con due gol memorabili per ragioni diverse - la "mano de dios", il gol di mano che segnò il primo vantaggio degli argentini, e il gol realizzato con un'azione palla al piede perfetta, iniziata nella propria metà campo - il Pibe de oro sigillò la qualificazione per la semifinale (e vincerà poi la Coppa del Mondo). Ma soprattutto la rivincita sul popolo inglese, e sull’allora primo ministro Thatcher, che pochi anni prima avevano umiliato l’Argentina nel conflitto delle Isole Falkland, arcipelago che nel 1982 fu definitivamente conquistato dall’Inghilterra con una guerra impari.

La struttura della trasmissione

Oltre la vittoria è una serie formata da otto puntate da 30 minuti l'una. In studio con Scanzi, per ogni puntata, ci sarà un ospite diverso, per raccontare aspetti meno noti di personaggi diventati icone universali e il dietro le quinte di grandi eventi seguiti in mondovisione. Con immagini di repertorio e filmati inediti per raccontare l’impresa sportiva e far immergere lo spettatore nella storia. E' prodotto da Loft Produzioni per Discovery Italia.

Il commento di Scanzi

"L’idea è nata da Discovery. Accordi&Disaccordi sta andando bene - ha detto Scanzi a Tv Blog - loro sanno che faccio spettacoli teatrali e parlo anche di cose extra politica e mi hanno chiesto di fare qualcosa di pop, veloce, di fruibile a qualsiasi età, legata allo sport, tenendo anche conto del fatto che a breve inizieranno le Olimpiadi, che saranno seguite proprio da Discovery. E così con gli autori Matteo Billi e Simone Manetti è nato un format che unisce in maniera veloce il racconto dello sport alla società, alla Storia e un tirare le fila dialogando con un personaggio che conosce da vicino quella storia".

Il tour estivo

Intanto sta per ripartire la stagione teatrale estiva di Scanzi. Primo appuntamento il 3 luglio a Pineto (Teramo) con una replica dello spettacolo "Shine on" dedicato ai Pink Floyd. Fino alla fine di agosto, il tour (su e giù per l'Italia) si articolerà attraverso vari spettacoli, come "Fuochi sulla collina" (dedicato a Ivan Graziani), "E pensare che c'era Gaber" (su Giorgio Gaber) e "I casi Matteo".

scanzi-tour-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Oltre la vittoria", Scanzi racconta gli intrecci tra storia e grandi eventi sportivi su Discovery+

ArezzoNotizie è in caricamento