Cultura

Oltre 100 iscritti al Palio della Balestra 2018. Alle 16:00 l'ingresso in piazza

“Balestrieri, armi in pugno! Balestrieri, alle armi!”. Sarà arrivato il momento clou del “pien meriggio” quando il maestro di campo pronuncerà a voce piena queste due frasi. Il Palio della Balestra 2018 a Sansepolcro, una volta esaurito il suo...

palio 2017 balestrieri sui banchi

"Balestrieri, armi in pugno! Balestrieri, alle armi!". Sarà arrivato il momento clou del "pien meriggio" quando il maestro di campo pronuncerà a voce piena queste due frasi. Il Palio della Balestra 2018 a Sansepolcro, una volta esaurito il suo elegante e rigoroso cerimoniale, entrerà nel vivo con i martinetti dei tiratori pronti a caricare arco e corda. A proposito di maestro di campo, l'importante ruolo verrà ricoperto quest'anno da Marco Cestelli ed è la novità sostanziale che caratterizza piazza Torre di Berta in un'altra edizione della secolare sfida fra Gubbio e Sansepolcro, le grandi ereditarie della nobile tradizione, che quasi certamente registrerà un totale di partecipanti con tre cifre: lo scorso anno furono 100 esatti, mentre il record assoluto di sempre rimane quello dell'edizione 2016, sempre nella città biturgense, quando a salire sui banchi si alternarono 105 balestrieri (61 dei quali di Sansepolcro) in un Palio che passerà alla storia anche per l'ex-aequo fra Viviano Zanchi e l'eugubino Guido Morelli. La ripartizione numerica è destinata a rimanere tendenzialmente invariata, con Sansepolcro che dovrebbe arrivare a 58 tiratori e Gubbio che ne ha annunciati 45, il che costituirebbe record assoluto per i violanero a Sansepolcro. Il dato singolare è relativo ai capibanco: sono infatti gli stessi nello stesso anno. L'unica differenza è che in piazza Grande è stato l'umbro Giampiero Bicchielli a scoccare per primo la verretta (avendovi vinto nel 2017), mentre stavolta toccherà a Gian Luca Baldi, il valoroso balestriere di Sansepolcro che ha realizzato la "doppietta", vincendo in casa un anno fa e ripetendosi a fine maggio nella città di Sant'Ubaldo. Poi, sarà l'urna a determinare l'ordine di tiro, ricordando che sono tre i banchi a disposizione di ogni città; il primo classificato consegnerà in automatico alla società di appartenenza il significativo drappo dipinto dall'artista Joy Stafford Boncompagni, che verrà issato sul balcone di Palazzo Pichi.

La domenica di festa prenderà il via alle 11 con il corteo dell'araldo a cavallo (sarà ancora Alessandro Ugolini ad annunciare il Palio) con la successiva investitura del maestro di campo alle 12, sul balcone del museo civico. Alle 16, l'ingresso dei cortei in piazza con la benedizione degli armati, lo scambio dei doni e la lettura dei bandi di sfida, che precederanno l'inizio della tenzone. E dopo l'esibizione degli sbandieratori e la proclamazione del risultato, alle 19 l'atto finale della domenica: la lunga sfilata per le strade della città, alla quale prenderanno parte anche le altre associazioni cittadine coinvolte nella rassegna di settembre (Rinascimento nel Borgo, Il Lauro e Compagnia di Teatro Popolare), più la delegazione della "Compagnie Royale del Ancient Arbaletriers Visetois", ossia dei balestrieri della città belga di Visè, ospiti ufficiali della città di Sansepolcro nell'ambito del patto di amicizia a suo tempo stipulato.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 100 iscritti al Palio della Balestra 2018. Alle 16:00 l'ingresso in piazza

ArezzoNotizie è in caricamento