Nuova gestione per il Museo Archeologico del Casentino

Per il Museo Archelogico del Casentino si apre una nuova stagione. Si è, infatti, insediata la nuova gestione della struttura museale e del punto informazioni a seguito di un bando pubblico. Chi gestirà, per i prossimi anni una struttura...

archeologia-04

Per il Museo Archelogico del Casentino si apre una nuova stagione. Si è, infatti, insediata la nuova gestione della struttura museale e del punto informazioni a seguito di un bando pubblico. Chi gestirà, per i prossimi anni una struttura considerata il fiore all’occhiello del nostro territorio, sarà la Piccola Società Cooperativa Oros, una realtà tutta al femminile che ha un’esperienza più che decennale nell’ambito dell’informazione, dell’educazione ambientale, del turismo scolastico e dell’organizzazione di eventi legati alla fruizione dell’area protetta e non solo. La Cooperativa, infatti, gestisce numerosi punti informativi tra cui quello del Parco nella sede di Pratovecchio, i centri visita di Badia Prataglia e il punto info di Camaldoli, oltre che il Planetario del Parco di Stia.

Soddisfazione per questa nuova gestione è stata espressa dall’assessore e vice sindaco Francesca Nassini e dal direttore scientifico Francesco Trenti il quale commenta: “La gestione torna ad una realtà molto radicata sul territorio che assicurerà una maggiore coerenza con le attività svolte negli altri punti museali e di informazione turistica. Il fine di rafforzare la rete già esistente tra i musei o esposizioni permanenti che esistono in Casentino. Adesso possiamo iniziare ad immaginare ed organizzare scenari nuovi”.

Patrizia Rosai vice presidente della Cooperativa commenta: “Per noi è un onore tornare a gestire questa struttura, una vera perla per tutto il Casentino. Inizieremo da subito a mettere in rete le strutture museali e di informazione turistica, per dare maggiori servizi alle realtà del territorio e creare eventi di rilevanza, oltre che arricchire l’offerta per il turismo scolastico che, per la valle, rappresenta un comparto importante anche nell’ottica di allungare la stagione turistica”.

Il primo evento che inaugurerà questa nuova gestione è quello di sabato 10 dicembre a partire dalle ore 16 con la presentazione del volume “Assedio al castello di San Niccolò” e a seguire l’inaugurazione, presso il Museo, delle suggestive illustrazioni di Alessandro Merlo.

Se l’ufficio informazioni territoriali può iniziare, così, a lavorare con l’arrivo delle festività, per le scale mobili dovremo aspettare ancora un po’.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In proposito l’assessore ai lavori pubblici Matteo Caporali commenta: “L’Amministrazione ha fatto tutto quello che poteva, sono stati infatti conclusi i lavori veri e propri e sono state inviate tutte le certificazioni. Purtroppo la burocrazia ha dei tempi più lunghi del previsto sui quali non potevamo e non possiamo fare niente: non ci è stata, infatti, ancora comunicata la data nella quale sarà fatto il collaudo abilitativo dall’ente nazionale competente, nonostante e lo ripeto, l’invio di tutte le pratiche e la conclusione dei lavori richiesti. A questo punto, prima di dare una data per l’inaugurazione, aspettiamo la comunicazione del collaudo che, comunque, ormai dovrebbe essere molto vicino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento