Cultura

No alla violenza sulle donne, sì a "Le donne di Modena". Baccini ad Arezzo per un concerto anti femminicidio: "Canterò i miei successi"

Si avvicina il doppio evento del 28 marzo ad Arezzo per dire "No" alla violenza sulle donne. Un incontro con il regista del film-denuncia "Credo in un solo Padre", Luca Guardabascio, nel pomeriggio. E un concerto al teatro Pietro Aretino di via...

francesco-baccini

Si avvicina il doppio evento del 28 marzo ad Arezzo per dire "No" alla violenza sulle donne. Un incontro con il regista del film-denuncia "Credo in un solo Padre", Luca Guardabascio, nel pomeriggio. E un concerto al teatro Pietro Aretino di via Bicchieraia alle 21. Protagonista, Francesco Baccini. Che ha una parte nel film e che ha scritto la colonna sonora. Un appuntamento con ingresso ad offerta, il cui ricavato sarà utilizzato per assumere, per la realizzazione del film (le riprese sono in programma da aprile a giugno), donne che hanno subito abusi.

Un evento di sensibilizzazione, quello di Arezzo, ma non sarà l'unico.

No - spiega Baccini - ce ne sono altri due in programma. Il primo è quello di Eboli, paese di origine di Luca Guardabascio, il regista del film. Lo faremo lunedì 26 marzo. Poi, mercoledì, ci sarà l'evento di Arezzo. Quindi il 1° aprile sarò a Chianciano Terme. Sempre per una serata legata al film.

Violenza sulle donne, tema di strettissima attualità. E' stato testimone di qualche episodio?

Ho lavorato per anni in un ufficio. Diciamo che non ho assistito a vere e proprie violenze. Però ammetto che ci sono stati degli episodi borderline. Con il capoufficio che si approfittava della posizione ricoperta per fare avances nei confronti delle dipendenti sottoposte.

Abusi nei confronti dell'altro genere, fino alle uccisioni per gelosia. Cosa si può fare per combattere il fenomeno?

Parlarne, sensibilizzare le persone. Abbattere i muri di omertà. E' un argomento che mi interessa molto. Tutti sono stati lasciati dalla fidanzata a vent'anni. Ed è doloroso. A quel punto una persona deve apprendere il modo corretto di superare il momento difficile. Oggi mi sembra che ci sia poca maturità nell'affrontare le difficoltà. Viviamo in una società che non ammette sconfitte. Invece è dalle sconfitte che si trae energia per ripartire.

Il film è tratto da un crudo romanzo, "Senza far rumore", che è tratto da una storia vera. Lo ha letto?

Sì, per prepararmi al film. Ed è davvero molto crudo. Io reciterò una parte positiva. Sono uno dei figli dell''orco' che abusa della nuora. E che permetterà di far emergere le nefandezze compiute.

Inoltre ha composto la colonna sonora, è solo strumentale?

No, ci sono canzoni. Ovviamente durante il concerto non canterò solo quelle.

Ci saranno anche i suoi cavalli di battaglia?

Certo: 'Ho voglia di innamorarmi', 'Le donne di Modena', 'Sotto questo sole'. Non rinnego certo i successi del passato.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No alla violenza sulle donne, sì a "Le donne di Modena". Baccini ad Arezzo per un concerto anti femminicidio: "Canterò i miei successi"

ArezzoNotizie è in caricamento