"Muoversi per crescere", una manifestazione per rendere consapevoli i genitori sul movimento corporeo

Si è svolta ieri alla palestra di Capolona, la manifestazione sportiva “Muoversi per Crescere”, organizzata dall’associazione di beneficienza “Ale per sempre Onlus.” Il messaggio che la manifestazione vuol far arrivare ai genitori è l’importanza...

muoversi per crescere

Si è svolta ieri alla palestra di Capolona, la manifestazione sportiva “Muoversi per Crescere”, organizzata dall’associazione di beneficienza “Ale per sempre Onlus.”

Il messaggio che la manifestazione vuol far arrivare ai genitori è l’importanza dell’apprendimento motorio per una corretta crescita dei bambini.

Oggi, due bambini su tre non sanno eseguire una capriola in avanti. Un tempo si imparava in maniera naturale giocando, dopo aver imparato a rotolare e strisciare. Avendo perso i giochi all’aperto, i ragazzi non hanno la forza nelle braccia e nelle gambe e sono privi di senso dell’equilibrio.

Non era così per Alessio, bambino curioso che amava correre, arrampicarsi sugli alberi e sperimentarsi con la natura. I genitori, Roberta e Fabrizio hanno creato l’Associazione di beneficienza Ale per sempre onlus, per donare agli altri quello che lui gli ha trasmesso. Quando il dolore per la perdita di un figlio non riesce a bloccarti, si trasforma in dono. E così è stato, prima la donazione del laboratorio scientifico tecnologico alla Scuola Media Garibaldi di Capolona e adesso una giornata che invita i genitori a riflettere.

“Oltre ad avere avuto la fortuna di avere come figlio Alessio, sono anche una maestra della scuola d’infanzia- replica Roberta - nel lavoro ci capita spesso di riscontrare difficoltà emotive e motorie perché mancano di esperienze, sperimentare il proprio corpo aiuta la crescita psicofisica.”

Il corpo è lo strumento che permette al bambino di comunicare con gli altri fin da quando si trova nell’utero materno, per mezzo di esso sviluppa le funzioni adattive, le le relazioni. La percezione fisica di sé, è lo stimolo per costruire anche la propria personalità, modulare il proprio agire nel mondo, nel tempo e nello spazio circostante.

“Per Ale è stato molto importante lo sport - afferma Fabrizio - ha reso il suo carattere da timido ed introverso a forte e sicuro di sé.”

Gli impegni quotidiani lasciano sempre meno spazio ai genitori di dedicarsi alle esperienze corporee dei figli. Il tempo è poco dopo il lavoro e spesso viene investito per la cena e per la casa, lasciando il bambino davanti a tv o tablet.

Ignorando però, che un’ educazione sedentaria ed intellettualistica è l'esatto opposto di quel che la natura del bambino richiede.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Correre, arrampicarsi, saltare, provare a stare in equilibrio sul marciapiede o lanciare oggetti contro un bersaglio,li aiuta nello sviluppo psicofisico ed è un momento di condivisione importante anche per i genitori.

“Muoversi per crescere” ha visto la partecipazione di moltissime famiglie, e la collaborazione dello Studio Psicomotorio Funzionale e Pedagogico Clinico di Subbiano e delle associazioni sportive del territorio: ACS Subbiano Calcio, ASD Ginnastica Casentinese, Accademia Karate Casentino, ASD Capolona-Subbiano Pallavolo, Associazione Tennis Subbiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento