Dalla Fiera Antiquaria al palazzo del consiglio regionale: il Mumec in mostra

In foto - il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, il Consigliere Marco Casucci ed il curatore della mostra, Prof. Fausto Casi nel corso della visita alla mostra nel Palazzo del Consiglio della Regione Toscana

Prosegue sino al 5 marzo l’esposizione del MUMEC Museo dei Mezzi di Comunicazione “I Mezzi della Memoria in Mostra” presso il Palazzo del Consiglio Regionale della Toscana a Firenze.

Il percorso espositivo, parte di un ampio programma biennale portato avanti dal Museo aretino, ha visto la sua partenza dal cuore della storia della nostra città: la Fiera Antiquaria. Prima tappa per l’esposizione “I Mezzi della Memoria in Mostra” è stata, infatti, Piazza Grande, sotto le logge Vasari presso la sede della Fiera stessa dal settembre 2017 al gennaio 2018 con una copertura totale di quattro edizioni ed un’ottima affluenza di pubblico.

L’interesse per la raccolta, curata particolarmente per l’aspetto storico e didattico, e la varietà delle tematiche trattate hanno condotto il visitatore a ripercorrere una storia cronologicamente vicina quanto ormai tecnologicamente lontana con una unica grande volontà: far riflettere grandi e piccoli sulla fragilità e sulla dubbia capacità di conservazione dei moderni supporti di cari ricordi. Il Direttore del Museo e curatore della mostra, il Prof. Fausto Casi, ci domanda: "gli antichi graffiti e le altrettanto affascinanti pergamene sono arrivati ad oggi...ma i DVD? Che fine farà la "memoria" dei giorni nostri?". Una domanda a cui in pochi sanno dar risposte neanche troppo rassicuranti. Un'esposizione che porta il visitatore a riflettere, quindi, attorno a questa importante domanda con un excursus storico che indaga a fondo i diversi mondi dell'Immagine, della Scrittura e del Suono; tre diverse tematiche, da sempre, in continua evoluzione.

La mostra, visto l’alto valore didattico, è stata scelta per esser esposta nelle prestigiose sale del Palazzo del Consiglio della Regione Toscana. All’inaugurazione  tenutasi mercoledì 20 ha preso parte ed espresso i più sentiti complimenti il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, il Consigliere Marco Casucci ed il curatore della mostra, Prof. Fausto Casi. L’esposizione si sposterà poi per una nuova tappa, dopo il Comune di Foiano della Chiana e di Monte San Savino, nel Museo dell’Arte della Lana di Stia, in Casentino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In foto - il Presidente del Consiglio Regionale, Eugenio Giani, il Consigliere Marco Casucci ed il curatore della mostra, Prof. Fausto Casi nel corso della visita alla mostra nel Palazzo del Consiglio della Regione Toscana

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento