Cultura

Mengo Music Fest: Demonology HiFi con Ninja e Max dei Subsonica sul palco di Tortaia

Da mercoledì 5 a sabato 8 luglio al Parco di via Alfieri in zona Tortaia e nel centro storico di Arezzo la 13° edizione del festival. Tra i protagonisti musicali il progetto dei due membri dei Subsonica, sul palco del festival aretino il 7 luglio...

dementology

Da mercoledì 5 a sabato 8 luglio al Parco di via Alfieri in zona Tortaia e nel centro storico di Arezzo la 13° edizione del festival. Tra i protagonisti musicali il progetto dei due membri dei Subsonica, sul palco del festival aretino il 7 luglio

Nei 4 giorni di festival circa 30 band ospiti tra le migliori realtà di Arezzo e provincia e guest nazionali e internazionali del panorama indie-rock e electro. Confermato l'ingresso gratuito.

Annunciate le date ufficiali della tredicesima edizione del Mengo Music Fest, da mercoledì 5 a sabato 8 luglio 2017 al parco di via Alfieri in zona Tortaia e nel centro storico di Arezzo con gli appuntamenti culturali di Mengo Cult. Un'edizione ricchissima, come sempre con ingresso gratuito.

Un nuovo ospite confermato: il progetto di Ninja e Max, rispettivamente batterista e chitarrista dei Subsonica. Venerdì 7 luglio sul palco del Mengo Music Fest, affiancati dalle migliori band emergenti di Arezzo e provincia e da tutta Italia. Le novità principali riguardano sia l'ampliamento dei partner, con importanti nuovi brand nazionali e internazionali a sostenere la manifestazione e l'ampliarsi del programma, da Mengo Cult, curata insieme a Feltrinelli Point e in collaborazione con Confcommercio agli eventi collaterali il festival, tra cui Cinema e After party. Sabato 1 luglio infine ci sarà un'anteprima del festival in occasione della "Notte dello Shopping" e la Fiera Antiquaria di luglio.

Inoltre sarà potenziato lo spazio ristorazione del festival e ci saranno alcune novità anche nel market, con nuove idee e nuove proposte. Anche nella 13° edizione del Mengo Music Fest proseguirà la collaborazione con il Liceo Musicale di Arezzo con cui è avviato un progetto di alternanza scuola/lavoro e circa 15 studenti del Liceo potranno affiancarsi ai musicisti e tecnici per seguire ogni aspetto della manifestazione.

Demonology HiFi

Direttamente dai Subsonica, le due anime irrequiete del batterista Enrico Matta (Ninja) e quella del chitarrista Max Casacci hanno creato Demonology HiFi, un progetto musicale dove l'imperativo è deflagrare groove, spazzando via i confini tra differenti generi musicali. Il primo album, Inner Vox (anticipato dal singolo Totemvisibile qui: https://goo.gl/iAT7G9) è uscito il 20 gennaio 2017 per Sony Music Italy e contiene molte collaborazioni illustri, tra cui Populous, Bunna, Birth, Niagara e Cosmo. Venerdì 20 Gennaio scorso è uscito per Sony Music "Inner Vox": questo il titolo del disco con cui due predicatori del groove, Max Casacci (Massimiliano Casacci) e Ninja (Enrico Matta) presentano il loro nuovo progetto, Demonology HiFi, che esplora il mondo delle pulsazioni a bassa frequenza, già alla base del suono dei Subsonica. Il primo album di Demonology HiFi arriva dopo due anni di intensa attività di dj set. Max Casacci e Ninja durante questi set si sono sempre presentati in giacca come predicatori e, muniti di crocifissi led made in China, hanno somministrato selezioni "bass"unite a canti gregoriani e frammenti di brani di tutte le epoche, in un crescendo trascinante e caleidoscopio. Il gioco è sempre stato quello di sconfiggere l'oscurità e di invitare alla purificazione attraverso la danza e le voci di radio predicatori FM, come in un gioioso rituale. Da questa lunga fase di sperimentazione è nato "Inner Vox": l'immaginazione dei due musicisti produttori non si è fermata alla semplice realizzazione di groove originali ed ambiziosi, si è spinta oltre. Sono stati coinvolti ospiti, alcuni dei quali scelti tra i più interessanti esponenti della nuova scena, quella che guarda ormai senza complessi di inferiorità oltre confine: Cosmo, Birthh, Niagara e Populous, senza dimenticare un veterano della scena com Bunna degli Africa Unite. Sono state utilizzate voci e parole espresse in forma di dialogo interiore. Come con una cuffia collegata direttamente alla coscienza. Il desiderio di Max e Ninja, era quello di realizzare un album con spiccata connotazione di appartenenza nei confronti dell'elettronica "bass", ma privo di "tentazioni" emulative. Come l'alchimista del video di "Totem" i due hanno mescolato in provetta generi e beat, legando il tutto con un'impronta "afro" e ipnotica, a suggerire la relazione rituale tra danza e purificazione. E hanno cercato di lavorare sui brani e sulle strutture con la stessa minuziosa cura con cui si realizzano le canzoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mengo Music Fest: Demonology HiFi con Ninja e Max dei Subsonica sul palco di Tortaia

ArezzoNotizie è in caricamento