Cultura

"Lucio Battisti. Il genio invisibile", esce il nuovo libro di Scanzi

Disponibile da martedì 27 giugno il saggio edito da Paper First. E per l'autore aretino arrivano i premi Samnium e Sportilia

Esce il nuovo libro di Andrea Scanzi e parla di un altro gigante della musica italiana: ovvero Lucio Battisti. L'ultimo saggio del giornalista e scrittore aretino arriva dopo due best seller come "E ti vengo a cercare" su Franco Battiato e "E pensare che c'era Giorgio Gaber" dedicato, per l'appunto, a Giorgio Gaber. Stavolta il volume si intitola "Lucio Battisti. Il genio invisibile" ed è ancora edito da PaperFirst. Esce ufficialmente martedì 27 giugno.

I dieci motivi per leggerlo

Come spiega lo stesso autore, ci sono almeno dieci motivi per scrivere di Battisti: "perché è la più grande e geniale espressione italiana del concetto di 'canzone popolare'; perché sta all’Italia come i Beatles stanno al mondo; perché credono di conoscerlo tutti, ma in realtà lo conoscono in pochi; perché era un genio: un implacabile costruttore di melodie, ora immediatissime e ora ricercatissime; perché nessuno, tra i miti italiani, ha coltivato così ostinatamente il concetto più assoluto e totale di assenza; perché se ne fregava della politica, ma è stato uno dei più grandi rivoluzionari del Novecento; perché ancora oggi viene chiamato da molti 'papà dei cantautori', eppure 'cantautore' in senso classico non lo era per niente; perché quando Mogol gli dava dei testi splendidi sapeva esaltarli, e quando gli propinava dei testi bruttini sapeva esaltarli lo stesso; perché non ha parlato quasi mai, ma ha detto tutto. E, infine, perché Scanzi lo ha sempre adorato".

cover frontale

I premi Samnium

E mentre esce il nuovo libro, la precedente fatica letteraria di Scanzi "E pensare che c'era Giorgio Gaber" ha ottenuto due riconoscimenti nell'ambito del Premio Internazionale Samnium a Sant’Agata dei Goti, in provincia di Benevento. Primo posto nella sezione saggistica e Premio Samnium 2023 come migliore opera assoluta. Un doppio premio che si aggiunge a quello ottenuto nell'ambito del concorso Voci Città di Roma, al primo premio nella sezione opera edita di "Nero su Bianco-Premio Letterario Mino De Blasio", al premio Cristina Campo, al Giglio Blu di Firenze e al riconoscimento nell'ambito del concorso letterario I Murazzi.

Il premio Sportilia

Ma non solo, Scanzi si è aggiudicato anche il premio Sportilia, per quanto riguarda la sezione giornalistica. Si tratta di un concorso che dal 1997 assegna riconoscimenti ai protagonisti dello sport e a personalità che si sono distinte in vari ambiti. La consegna è in programma l'11 luglio a Santa Sofia (in provincia di Forlì-Cesena): tra gli altri premiati ci sono Luciano Spalletti, l'allenatore dello scudetto del Napoli, Beppe Saronni e Antonio Cabrini. Condurrà la serata Marino Bartoletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lucio Battisti. Il genio invisibile", esce il nuovo libro di Scanzi
ArezzoNotizie è in caricamento