Cultura

Lorenzo e Michele, appello su Rai 1 per trovare l'autore della lettera d'amore nascosta nella lampada

I due aretini hanno portato con loro la lanterna  proveniente dalla cantina di un signore di Subbiano. Il proprietario doveva liberare il locale e avendo vari cimeli chiamò Lorenzo e gli regalò l'oggetto

Una lettera d'amore nascosta in una lanterna e un mistero celato nelle pieghe della storia. Per cercare di risolverlo Lorenzo Campus e Michele Bianchini, due appassionati di storia che portano avanti delle ricerche sul campo nell'Aretino, sono stati ospiti della scorsa puntata di ItaliaSì, programma condotto da Marco Liorni, in diretta ogni sabato su Rai 1.

I due aretini hanno portato con loro la lanterna  proveniente dalla cantina di un signore di Subbiano. Il proprietario doveva liberare il locale e avendo vari cimeli chiamò Lorenzo - collezionista di cimeli molto conosciuto nella zona - e gli regalò l'oggetto.

Solo una volta arrivato a casa il giovane aprì la lanterna e ne scoprì il contenuto: ripiegata in quattro, c'era una lettera nascosta da ben 70 anni, sulla quale era scritto:

"La lampada è rotta, ma anche così spero che tu l'accetti lo stesso, attento che è delicata... e poi ricorda, la vita non è mai semplice.... fossi luce. Ciao, mi manchi. V.Maria"

Sabato scorso, di fronte a milioni di italiani, i due aretini hanno raccontato la storia del biglietto e lanciato un appello: se qualcuno si ricordasse di una vicenda simile, o pensasse essere il mittente o il destinatario del messaggio, sperano si faccia vivo. 

Lorenzo e Michele negli ultimi mesi hanno ritrovato oggetti davvero speciali: dallo zaino del soldato canadese - poi riconsegnato alla figlia del militare che lo perse - ai resti del mitico aereo precipitato "bandiera rossa".

Adesso la speranza è che qualcuno risponda all'appello per la lettera. Nel frattempo, le ricerche continuano. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lorenzo e Michele, appello su Rai 1 per trovare l'autore della lettera d'amore nascosta nella lampada

ArezzoNotizie è in caricamento