menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Besi

Pietro Besi

Vita, storie, trionfi e ricordi del micidiale Pietro "Zillone" Besi, il boxeur di Sansepolcro

Pietro Besi ha deciso anche di realizzare una sorta di album trasformato in libro, che ripercorre la sua vita da quando era piccolo fino alla grande festa di compleanno

“La mia vita in un pugno”. È questo il titolo del volume di fotografie e ricordi che ricostruiscono la carriera sportiva e la figura umana di Pietro Besi, l’ex pugile professionista dei pesi massimi di Sansepolcro noto con il soprannome di “Zillone”. In questo 2020 di pandemia, nel quale ha raggiunto il traguardo anagrafico degli 80 anni di età, Pietro Besi ha deciso anche di realizzare una sorta di album trasformato in libro, che ripercorre la sua vita da quando era piccolo fino alla grande festa di compleanno del 31 luglio scorso alle Piscine Pincardini, passando attraverso gli esordi da dilettante e i momenti più belli vissuti nella boxe che contava. L’idea è stata del biturgense Fabrizio Lazzeri, titolare di CentroCopie Sansepolcro, con la stampa di Digitalbook e il libro è già in distribuzione. Un'introduzione iniziale, poi la biografia e i testi lasciano subito spazio alle immagini, che immortalano non soltanto i suoi incontri sul ring, ma anche momenti di relax e gioiosi assieme a parenti e amici. E poi, gli articoli di giornale, i manifesti delle riunioni di pugilato in cui combatteva e i tanti riconoscimenti ottenuti, sia da agonista che successivamente per la sua carriera. Non dimenticando gli elenchi e i risultati di tutti i match disputati, da dilettante come da professionista. La vita di “Zillone” in un pugno, dunque, ma anche in oltre 250 pagine illustrate, che costituiscono il compendio di una persona più grande e generosa della sua enorme stazza fisica; una persona che ha dato e ricevuto affetto dalla sua città, Sansepolcro, il cui nome ha tenuto alto in ogni città italiana ed estera nella quale la boxe lo ha portato nell’arco di quasi venti anni.

“Sono veramente soddisfatto della realizzazione di questo libro – ha commentato Pietro Besi – perché riassume al meglio non soltanto la mia parentesi agonistica, ma anche le tappe della mia esistenza e le persone che per me sono state importanti. Ringrazio Fabrizio Lazzeri e tutti coloro che vi hanno lavorato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento