Lunedì, 21 Giugno 2021
Cultura

E' uscito "L’omicidio Attanasio, morte di un ambasciatore"

Il libro scritto dal giornalista aretino Matteo Giusti è il primo in Italia che ricostruisce la dinamica dell'agguato e cerca di spiegare le cause di questo tragico evento

Si chiama "L’omicidio Attanasio, morte di un ambasciatore" ed è edito dalla casa editrice Castelvecchi. L'autore è l'aretino Matteo Giusti. Le pagine del libro in uscita il 27 maggio (la versione digitale è uscita il 17) sono incentrate sulla tragica morte dell’ambasciatore italiano Luca Attanasio e del carabiniere Vittorio Iacovacci. Un epilogo arrivato dopo l'agguato su una strada sterrata nella regione più orientale e travagliata della Repubblica Democratica del Congo, che ha messo "la parola fine alla vita di persone che in Africa, oltreché rappresentare l’Italia, ogni giorno facevano del bene", spiega l'autore.

Era la mattina del 22 febbraio e da tre giorni con un convoglio del World Food Programme il diplomatico italiano e la sua scorta stavano visitando ufficialmente la regione del Kivu del Nord. Sei uomini armati sono usciti dalla boscaglia ed hanno iniziato a sparare contro le auto. L’autista Mustapha Milambo è morto sul colpo, mentre i connazionali sono stati feriti gravemente. Iacovacci è morto poco dopo, mentre Luca Attanasio è spirato nel viaggio verso l’ospedale di Goma.

"Un fatto gravissimo - dice Giusti - soprattutto perché quella strada non era considerata così pericolosa da richiedere una scorta secondo le Nazioni Unite. Un grave errore di valutazione che è costato carissimo e che ha messo sotto gli occhi del mondo quando sia facile morire in Congo, anche per un personaggio importante come l’ambasciatore italiano. Il rimpallo delle accuse fra gruppi guerriglieri in una regione che ne conta più di cento e che ormai dettano legge rende ancora più difficile scoprire la verità. Per nascondere le proprie gravi carenze organizzative il governo di Kinshasa e il governatore del Kivu del Nord sono arrivati a dire di essere all’oscuro del viaggio di Luca Attanasio, ma documenti ufficiali smentiscono queste bugie. Di vero c’è invece ciò che il nostro ambasciatore ha lasciato in Congo, il nitido ricordo di una persona speciale, umile e disponibile che viveva il proprio lavoro come una missione"

Il primo libro uscito in Italia che ricostruisce la dinamica e cerca di spiegare le cause di questo tragico evento è stato scritto, come detto, da Matteo Giusti, giornalista aretino che lavora da anni anche come africanista per la rivista di geopolitica Limes. L’omicidio Attanasio, morte di un ambasciatore edito con la casa editrice Castelvecchi fa una panoramica di cosa significhi oggi vivere in Congo e raccoglie testimonianze sulle qualità dell’ambasciatore Attanasio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' uscito "L’omicidio Attanasio, morte di un ambasciatore"

ArezzoNotizie è in caricamento