Esce il nuovo libro di Scanzi su Salvini ed è polemica social

Il saggio politico del giornalista aretino si chiama "Il cazzaro verde". Sarà in libreria da domani, giovedì 24 ottobre, ma è già il terzo più venduto su Amazon

Esce domani il nuovo libro di Andrea Scanzi ed è già polemica sulle pagine social. Il titolo del volume è Il cazzaro verde ed è dedicato alla figura dell'ex ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini, leader della Lega.

Le polemiche politiche

Si tratta di un saggio politico, il terzo per la casa editrice Paper First, che si aggiunge a Renzusconi del 2017, incentrato sulle figure di Matteo Renzi, all'epoca segretario del Pd, e di Silvio Berlusconi, presidente di Forza Italia, e al successivo Salvimaio, dedicato agli esordi della Terza Repubblica e alle figure emergenti della scena politica nazionale con il primo Governo Conte a tinte giallo-verdi. Lo scorso aprile, per Rizzoli, era invece uscito un altro pamphlet, La politica è una cosa seria.

Stavolta Scanzi si concentra su uno dei protagonisti indiscussi degli ultimi mesi della ribalta politica italiana: Matteo Salvini. Lo stile si annuncia, come al solito, graffiante. Tanto che, non ancora uscito in libreria, ha acceso vivaci polemiche: tra i sostenitori della Lega c'è chi invita il "Capitano" a muoversi per vie legali.

Giovedì prossimo, 24 ottobre, uscirà il mio nuovo libro - scrive Scanzi su facebook -. Lo troverete in tutte le librerie, edicole e store online. Anche eBook. Edito da Paper First. Stesso formato dei fortunatissimi Renzusconi e Salvimaio. La copertina (assai sobria) potete sbirciarla qua sotto. È uno dei libri più perfidi, satirici, spietati e irriverenti che abbia mai scritto. Breve, diretto, definitivo. Ah: si intitola “Il cazzaro verde”. Voi vi divertirete da morire. Lui, un po’ meno.

Di cosa parla il libro il Cazzaro verde

Chi è davvero Matteo Salvini? - spiega l'inyroduzione - Ce lo racconta Andrea Scanzi, col suo stile ironico e irriverente, in questo libro che segue a ruota i bestseller Renzusconi e Salvimaio. Salvini appare qui non come il “nuovo fascista”, bensì – per dirla con Montanelli – come uno sbilenco “guappo di cartone”. E i guappi, spesso, li smascheri col sorriso. Scanzi tratteggia le caratteristiche salienti di un politico tutto chiacchiere e distintivo. C’è la critica seria: le incongruenze politiche, la malandata classe dirigente leghista, la “ferocia” nel gestire i migranti durante il governo giallo-verde, le parole sulla famiglia Cucchi, il clamoroso autogol estivo che gli è costato il Viminale. E c’è la satira, che colpisce uno statista che si definì da solo “nullafacente” e vive ancora il dramma di quando da bambino gli rubarono Zorro. Il Salvini di Scanzi è un leader bislacco che vive in tivù e fa “disobbedienza civile” con le merendine. Beve mojito al Papeete. Posta foto mentre si ingozza. Cita De André senza averci capito nulla. E ha l’ardire di definirsi “nuovo”, quando in realtà è il politico più vecchio della cosiddetta Terza Repubblica."

Il successo primo dell'uscita in libreria

Il libro uscirà domani ma intanto le prenotazioni fioccano: è attualmente il terzo più venduto su Amazon. E la casa editrice lo ha già mandato in ristampa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sagre, feste paesane e cibo di strada: un calendario per i buongustai

  • La discussione e poi la tragedia: le ultime ore di Fabrizio morto lungo la Siena-Perugia

  • Incidente lungo la Regionale 71. Due giovani ferite

  • Caos alla stazione: studente di 15 anni pestato finisce in ospedale

  • Le classifiche dalla serie C alla Terza categoria | 2019/2020

  • Schianto tra auto, due giovani feriti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento