Cultura

L'eroe delle due ruote che salvò gli ebrei, studenti a teatro per conoscere e riflettere sulla storia di Gino Bartali

I giovani devono essere i primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità. Ne è convinta l'Amministrazione Comunale di Cavriglia che ha deciso, dopo la “Passeggiata della Memoria”, di coinvolgere gli studenti...

I giovani devono essere i primi a riflettere sull'insegnamento che il passato ci ha lasciato in eredità. Ne è convinta l'Amministrazione Comunale di Cavriglia che ha deciso, dopo la "Passeggiata della Memoria", di coinvolgere gli studenti dell'Istituto Comprensivo "Dante Alighieri", anche nella seconda iniziativa promossa per celebrare il "Giorno della Memoria". Uno spettacolo teatrale dedicato alla storia di Gino Bartali dal titolo "Bartali: prima tappa" che andrà in scena due volte. La prima è stata un matinèe riservato esclusivamente agli alunni delle classi quinte della scuola Primaria e le classi terze della scuola Secondaria di primo grado.

Nato a Ponte a Ema nel 1914 "Ginettaccio" è stato innanzitutto uno dei più grandi ciclisti italiani di tutti i tempi, vincitore, tra gli anni 30' e gli anni '50, di tre Giri d'Italia e due Tour de France oltre a varie classiche di un giorno tra cui la Milano Sanremo. Ma non è tutto. Gino Bartali è stato un campione ed un eroe. Negli anni '43/'44 aderì ad una rete clandestina per salvare dai campi di concentramento centinaia di perseguitati ebrei trasportando documenti falsi nascosti nella canna della sua bicicletta. Per questo nel 2013 Bartali fu insignito dallo Yad Vashem (il Memoriale della Shoah di Gerusalemme) del titolo di Giusto tra le nazioni, titolo assegnato ai non ebrei che, mettendo a repentaglio la propria vita, hanno salvato il popolo ebraico dalla persecuzione.

In occasione dello spettacolo nel foyer del Teatro è stato allestito un piccolo spazio fotografico dedicato appunto alla storia del ciclista nato a Ponte a Ema e alla sua partecipazione ad un'iniziativa promossa a Cavriglia nell'aprile del 1994.

Lo spettacolo andrà di nuovo in scena questa sera alle 21 e 30 nella versione aperta al pubblico con le consuete modalità: PREZZI BIGLIETTI: intero ? 16 / ridotto ? 13/ ridotto punti coop ? 10

Le riduzioni verranno applicate ai minori di 18 anni, agli ultra 60enni, ai soci Unicoop Firenze e agli abbonati del Teatro Wanda Capodaglio di Castelfranco di Sopra.

Per ottenere il ridotto punti coop al prezzo di 10 euro maggiori informazioni su https://www.comune.cavriglia.ar.it/news/1000-punti-mille-emozioni-a-cavriglia-per-i-soci-coop-biglietti-scontati-per-la-stagione-teatrale

Gli under 30 potranno accedere alla speciale promozione per ottenere biglietti a 5 Euro tramite il portale www.under30.it

I biglietti saranno acquistabile anche tramite i Bonus Cultura 18app e Carta del Docente

Per ulteriori informazioni contattare Ufficio Attività Teatrali del Comune di Cavriglia (telefono: 055 9669731 - 055 9669733 o posta elettronica: teatro@comune.cavriglia.ar.it).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'eroe delle due ruote che salvò gli ebrei, studenti a teatro per conoscere e riflettere sulla storia di Gino Bartali

ArezzoNotizie è in caricamento