Lunedì, 21 Giugno 2021
Cultura

"Le parole che non ti ho detto": in partenza rassegna letteraria

Come ogni anno l'Amministrazione Comunale rinnova l'appuntamento con i pomeriggi all'insegna delle letteratura tradizionalmente promossi nelle domeniche di inverno e nel 2016 lo  con una nuova rassegna. Domenica 7 febbraio alle 17 presso la Sala...

libri1

Come ogni anno l'Amministrazione Comunale rinnova l'appuntamento con i pomeriggi all'insegna delle letteratura tradizionalmente promossi nelle domeniche di inverno e nel 2016 lo con una nuova rassegna. Domenica 7 febbraio alle 17 presso la Sala del Granaio di Barberino a Meleto prenderà il via "Le parole che non ti ho detto", rassegna letteraria itinerante che porterà autori di fama nazionale in alcuni luoghi suggestivi del territorio comunale come La Sala della Filarmonica di Montegonzi, Le antiche sale della parrocchia di Vacchereccia, Il Museo Mine ed il Roseto Fineschi.

Il libro "Dolci colline di sangue"" (Edizioni Bur Biblioteca Univ. Rizzoli), romanzo-inchiesta sulla storia del "Mostro di Firenze" scritto in collaborazione dal giornalista italiano Mario Spezi e dallo scrittore statunitense Douglas Preston che verrà appunto presentato a Villa Barberino a Meleto il 7 febbraio alle 17, fornisce una versione diversa da quella sostenuta dagli inquirenti. Una versione che ancora oggi continua a suscitare grande attenzione e che segue la famigerata pista sarda nel caso del serial killer più efferato della storia. Una presentazione che vi terrà con il fiato sospeso.

Insieme all'autore interverrà il conduttore Andrea Schincaglia di Reporter Live.

Il secondo appuntamento è fissato la domenica successiva, 14 Febbraio alle 17 alla Sala della Filarmonica di Montegonzi, e vedrà protagonista Tito Barbini che presenterà "Quell'idea che ci era sembrata così bella" (Aska Edizioni), un viaggio attraverso le grandi speranze del Novecento e la politica italiana della Sinistra da Berlinguer a Matteo Renzi scritto ed elaborato da un ex presidente della Provincia di Arezzo, ex Sindaco di Cortona ed ex Consigliere Regionale che ha una vita ricca di esperienza in tal senso da mettere a disposizione. Insieme allo scrittore oggi scrittore nativo di Cortona interverrà Enzo Brogi, ex Sindaco di Cavriglia e Consigliere del Presidente Rossi per "La Toscana dei diritti".

Terzo appuntamento invece domenica 21 Febbraio alle 17 presso le antiche sale della Parrocchia di Vacchereccia con Sergio Flamigni che presenterà la sua ultima fatica "Patto di Omertà" (Kaos Edizioni), dedicato alle verità nascoste del sequestro e la successiva uccisione di Aldo Moro. L'ex membro della Commissione è convinto dopo una vita di studio sul caso più nero della politica italiana che vi sia stato un tacito patto tra Stato e Brigate Rosse alla radice dell'omicidio di Aldo Moro.

Quarto appuntamento Giovedì 25 febbraio al Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni sempre alle 17 con il volume "La lettera a Hitler" (Mondadori Editore) di Gabriele Nissim che ripercorre la storia dei più atroci genocidi del novecento. Con gli autori sarà presente anche lo scrittore Artur Aleksanyan e lo scultore Vighen Avetis, entrambi armeni, con cui verrà ulteriormente approfondita la storia del genocidio degli armeni al quale Vighen ha dedicato la statua "La madre dell'Armenia", realizzata in occasione del centesimo anniversario dallo sterminio perpetrato dai Giovani Turchi (1915 - 2015) che lo scorso anno è rimasta in esposizione a Cavriglia per alcuni mesi.

La Rassegna si chiuderà domenica 6 marzo al Roseto Fineschi di Cavriglia alle 17 con il libro"Il Grande Califfato" (Neri Pozza editore) di Domenico Quirico, giornalista ed inviato di Guerra de La Stampa, rapito per oltre sei mesi in Siria nel 2013 che ci descriverà le facce più nascoste dell'estremismo islamico dell'ISIS. Interverrà con l'autore Graziano Sarchielli, giornalista e reporter di guerra per "Il Giorno".

Insomma un appuntamento da non perdere per gli amanti della lettura del Valdarno e non solo che offrirà spunti di riflessione e di critica senza dubbio molto interessanti.

PROGRAMMA 2016:

Domenica 7 Febbraio

Sala del Granaio di Villa Barberino alle 17

"Dolci colline di sangue"" (Edizioni Bur Biblioteca Univ. Rizzoli) il romanzo-inchiesta scritto in collaborazione dal giornalista italiano Mario Spezi e dallo scrittore statunitense Douglas Preston. Insieme all'autore interverrà Andrea Schincaglia

Domenica 14 Febbraio - Sala della Filarmonica di Montegonzi alle 17

Secondo appuntamento per la domenica successiva, 14 Febbraio alle 17 alla Sala della Filarmonica di Montegonzi, con il noto scrittore Tito Barbini che presenterà "Quell'idea che ci era sembrata così bella" (Aska Edizioni), un viaggio attraverso le grandi speranze del Novecento.. Insieme all'autore interverrà Enzo Brogi, ex Sindaco di Cavriglia e Consigliere del Presidente Rossi per "La Toscana dei diritti".

Domenica 21 Febbraio - Antiche Sale della Parrocchia di Vacchereccia alle 17

Terzo appuntamento invece domenica 21 Febbraio alle 17 presso le antiche sale della Parrocchia di Vacchereccia con lo scrittore Sergio Flamigni che presenterà la sua ultima fatica "Patto di Omertà" (Kaos Edizioni), dedicato alle verità nascoste del sequestro e la successiva uccisione di Aldo Moro.

Giovedì 25 febbraio - Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni alle 17

Quarto appuntamento Giovedì 25 febbraio al Museo Mine di Castelnuovo dei Sabbioni alle 17 con il volume "La lettera a Hitler" (Mondadori Editore) di Gabriele Nissim

Domenica 6 Marzo - Roseto Botanico Carla Fineschi (Cavriglia) alle 17

La Rassegna si chiuderà domenica 6 Marzo al Roseto Fineschi di Cavriglia alle 17 con il libro"Il Grande Califfato" (Neri Pozza editore) di Domenico Quirico, giornalista ed inviato di Guerra de La Stampa. Interverrà con l'autore Graziano Sarchielli, giornalista e reporter di guerra per "Il Giorno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le parole che non ti ho detto": in partenza rassegna letteraria

ArezzoNotizie è in caricamento