Cultura

Le lettere di Michelangelo a Vasari in mostra in Fraternita, l'esposizione evento ad ottobre

"Messer Giorgio caro..." Cominciano così alcune delle lettere che il grande artista Michelangelo Buonarroti scrisse durante la propria vita all'amico Giorgio Vasari. Manoscritti antichi e preziosi che fanno parte del patrimonio custodito...

archivio_vasari

"Messer Giorgio caro..."

Cominciano così alcune delle lettere che il grande artista Michelangelo Buonarroti scrisse durante la propria vita all'amico Giorgio Vasari. Manoscritti antichi e preziosi che fanno parte del patrimonio custodito all'interno di Casa Vasai al civico 55 di via XX Settembre nel cuore del centro storico cittadino. Quell'archivio così unico che è oggetto di attenzione e di ammirazione da parte del mondo intero. Dal 14 ottobre all'8 marzo 2018 all'interno della Fraternita dei Laici verranno messe in mostra le lettere che i due grandi aretini si scambiarono fra il 1550 e il 1557.

Un'esposizione unica nel suo genere che prende spunto dall'allestimento del 2016 a palazzo Medici Riccardi a Firenze.

"Il progetto espositivo - si legge nella delibera di giunta - propone in mostra il compendio di beni denominato "Carte Vasari", composto da n. 34 unità, denominato anche "Archivio Vasari", un insieme di manoscritti tra filze e buste contenenti fascicoli, che è una delle fonti più preziose per lo studio della Storia dell'Arte del XVI secolo e, più in generale, rappresenta sul piano storico, letterario e culturale, uno "spaccato" sul Cinquecento e sul Rinascimento di enorme valore; Considerato che la mostra ripercorre il rapporto tra Giorgio Vasari (originario di Arezzo e fiorentino di adozione, pittore, architetto, e letterato) e Michelangelo Buonarroti attraverso il nucleo più prezioso delle carte vasariane costituito dalle lettere che Michelangelo da Roma scrisse a Vasari a Firenze, fra il 1550 e il 1557: n. 17 lettere autografe di Michelangelo, n. 3 sonetti, anch'essi autografi e da n. 3 disegni originali, dello stesso sommo Artista oltre ad un disegno di Michelangelo a penna, di una pianta con misure e diciture in italiano e latino e l'indicazione "Templum Pace".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le lettere di Michelangelo a Vasari in mostra in Fraternita, l'esposizione evento ad ottobre

ArezzoNotizie è in caricamento