Laboratorio di world music dell'Orchestra Multietnica di Arezzo tra creatività e pari opportunità

Primavera di creatività, pari opportunità e partecipazione ad Arezzo con l’avvio del laboratorio di world music condotto dall’Orchestra Multietnica di Arezzo e dedicato a giovani richiedenti asilo, immigrati di seconda generazione e ragazzi...

laboratorio-oma-maggio-2018

Primavera di creatività, pari opportunità e partecipazione ad Arezzo con l’avvio del laboratorio di world music condotto dall’Orchestra Multietnica di Arezzo e dedicato a giovani richiedenti asilo, immigrati di seconda generazione e ragazzi italiani interessati a rinnovare con timbri e colori musicali i propri linguaggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Il workshop, realizzato in collaborazione con gli operatori del progetto SPRAR e della Rete Centofiori, ha preso avvio martedì 15 maggio e proseguirà con appuntamenti settimanali fino al concerto previsto per martedì 19 giugno all’Arena Eden di Arezzo, a conclusione del progetto “P come Pari Opportunità e Partecipazione” che, oltre all’Orchestra Multietnica di Arezzo, sta coinvolgendo in questo stesso momento i Circoli Eureko e Baobab nella realizzazione di un laboratorio di musica Rap e di un cortometraggio dal titolo “Ti racconto il mio paese e le sue storie”. Le iscrizioni al workshop di world music sono ancora aperte. Per informazioni rivolgersi all’Orchestra Multietnica di Arezzo al numero 0575 27961 o presentarsi all’incontro di martedì 22 maggio presso la Casa delle Culture, sede attuale del laboratorio.

Collegato al progetto “P come Pari Opportunità e Partecipazione” andrà in scena mercoledì 23 maggio, in occasione della rassegna “Messaggi”, il laboratorio produttivo “Musica dal mondo” curato da Enrico Fink, Massimiliano Dragoni e i musicisti dell’OMA e rivolto agli studenti del Liceo Musicale di Arezzo. Tra gli obiettivi generali del laboratorio è da segnalare l’impegno, attraverso la musica, a favorire il mantenimento del contatto con la cultura d'origine per i G2, sviluppare e facilitare occasioni d’incontro, confronto interculturale e scambio tra giovani stranieri e giovani italiani, valorizzare la presenza nei nostri territori di comunità di diversa lingua, cultura e provenienza e promuovere una cultura del diritto di asilo e dell’accoglienza. Il laboratorio è stato altresì un importante momento di analisi e confronto con la “professione del musicista”, esecutore e tecnico di palcoscenico, tramite il coinvolgimento degli studenti in un percorso di alternanza scuola-lavoro in collaborazione con l’Istituto scolastico aretino e Officine della Cultura.

Il progetto “P come… pari opportunità e partecipazione” è a cura di Orchestra Multietnica di Arezzo, Arci Solidarietà Arezzo e Circolo Eureko in partenariato con il Liceo Classico Musicale “F. Petrarca” di Arezzo, l’Istituto Omnicomprensivo “G. Marcelli” di Foiano della Chiana, Officine della Cultura, Rete Teatrale Aretina e Circolo Baobab. Un progetto realizzato a valere sul Bando “Il volontariato per la comunità 2017” del Cesvot finanziato con il contributo di Regione Toscana Giovanisì in accordo con il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Telefonate con offese e insulti omofobi dopo la partecipazione a 4 Ristoranti": il racconto di Mariano

  • Schianto in moto, muore a 39 anni Thomas Lorenzetti

  • Morto durante un giro in moto: l'amico Gamurrini ha tentato di salvarlo. Agnelli: "Sconvolti"

  • Spunta una "spada nella roccia" in provincia di Arezzo

  • Esami di guida, ipotesi rivoluzione: candidato solo in auto senza esaminatore né istruttore. Protestano le autoscuole

  • "Non ci credo, il giorno più brutto della mia vita. Addio Tom"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento