La leggenda di Gnicche debutta al teatro Petrarca

La leggenda di Gnicche debutta sul palco del teatro Petrarca. "Gnicche, brigante gentiluomo" sarà l'evento conclusivo del concorso internazionale "Aspettando il polifonico" e proporrà domenica 20 novembre, alle 21.00, uno spettacolo che farà...

LiberAccademia del Teatro - Gnicche, brigante gentiluomo (4)

La leggenda di Gnicche debutta sul palco del teatro Petrarca. "Gnicche, brigante gentiluomo" sarà l'evento conclusivo del concorso internazionale "Aspettando il polifonico" e proporrà domenica 20 novembre, alle 21.00, uno spettacolo che farà tornare nell'Arezzo di fine '800 con il coinvolgimento di quasi trenta attori e cantanti. Questa brillante commedia musicale, prodotta dalla Libera Accademia del Teatro su testo e regia di Uberto Kovacevich, ripercorre la storia degli ultimi anni di vita del bandito aretino, romanzandone le vicende fino alla morte. Il progetto è nato dall'incontro tra l'autore Kovacevich, che ha lavorato a lungo al testo e alle canzoni, e Lorenzo Donati della Vox Cordis, che ne ha composto le musiche, avviando una sinergia che è poi cresciuta e che ha coinvolto professionisti di numerose realtà teatrali e culturali aretine. Nel corso dello spettacolo si susseguiranno le gesta di un brigante che, pur uccidendo con efferatezza e brutalità, non perderà mai la sua eleganza e il suo fascino, smuovendo l'entusiasmo di un popolo che ne enfatizza le gesta creandone il mito e che fino all'ultimo è disposto a metterlo al riparo dalle forze dell'ordine. Il tutto con un'alternarsi di momenti comici e leggeri, drammatici e poetici, aulici e musicali.

«"Gnicche, brigante gentiluomo" è una delle nostre principali produzioni - commenta Amina Kovacevich, presidente della Libera Accademia del Teatro. - Dopo aver fatto tappa in numerosi teatri della provincia e all'Expo di Milano, siamo orgogliosi di debuttare al Petrarca con una commedia nella quale l'autore, Uberto Kovacevich, rende omaggio alla tanto amata Arezzo e ad uno dei suoi personaggi maggiormente avvolti nella leggenda. In questo senso, la splendida canzone dal titolo "La mia città, Arezzo" è proprio un inno dedicato alla nostra città».

Intorno al nucleo di attori professionisti formato da Leonardo Bruschi (nel ruolo di Gnicche), Gianni Bruschi (l'oste), Samuele Boncompagni e Riccardo Valeriani (i briganti) e Uberto Kovacevich (un nobile aretino), si alterneranno sul palco del Petrarca allievi diplomati della Libera Accademia del Teatro e coristi della Vox Cordis. Lo spettacolo sarà eccezionalmente dedicato a Roberto Ciofini, regista e attore legato alla Libera Accademia del Teatro da un profondo rapporto professionale e umano, che aveva creduto fortemente in "Gnicche, brigante gentiluomo" portandolo per ben due volte al Teatro Moderno di Tegoleto e riscuotendo in entrambe le occasioni il tutto-esaurito.

«Lo spettacolo - conclude Kovacevich, - proporrà un incalzante susseguirsi di momenti comici, drammatici e appassionanti che scandiscono una trama emozionante e coinvolgente: invitiamo la cittadinanza a questo imperdibile appuntamento che ci permetterà di omaggiare un grande amico come Roberto Ciofini».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La prevendita per lo spettacolo è già stata attivata, con prezzi dagli 8 ai 20 euro; per info sui biglietti è possibile contattare le Officine della Cultura allo 0575/27.961.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento