Domenica, 1 Agosto 2021
Cultura

La Federazione Europea degli Sbandieratori è una realtà

Finalmente è nata la Federazione Europea degli Sbandieratori  (European Confederation of Flags - ECF), un progetto avviato nel 2014 con la firma della Carta di Bibbiena, che ha visto lo scorso 21 luglio a Costanza il primo incontro ufficiale tra i...

Fondatori ECF

Finalmente è nata la Federazione Europea degli Sbandieratori (European Confederation of Flags - ECF), un progetto avviato nel 2014 con la firma della Carta di Bibbiena, che ha visto lo scorso 21 luglio a Costanza il primo incontro ufficiale tra i 26 fondatori che hanno votato all'unanimità per la creazione della Federazione, approvato lo Statuto e il logo, scelto un Consiglio e preso in considerazione i primi obbiettivi da raggiungere. Questa associazione internazionale ha in Germania la sua sede legale. Al Municipio di Costanza erano presenti, oltre al Gruppo Sbandieratori e Musici Città di Bibbiena, i gruppi tedeschi, cechi e belgi, oltre a una delle federazioni dei Paesi Bassi.

Visto che l'idea e l'impegno per questo risultato si devono soprattutto al Gruppo di Bibbiena e alla Federazione tedesca, i rispettivi Presidenti sono stati nominati a capo della Federazione Europea, Giampiero Polverini come Presidente ed il collega tedesco Gerhard Schlaich come vicepresidente. Il Consiglio direttivo è composto inoltre dal cassiere Ines Schlaich e dal segretario belga Stefan Haesen. Il consiglio allargato è composto poi dal segretario ceco Pavel Kruba, dal cassiere tedesco Benjamin Kurz e prevede fino ad altri tre collaboratori, di cui per ora è stata scelta l'interprete Ute Klockner. Per i prossimi tre anni saranno queste persone a guidare l'ECF. "In questa giornata storica - spiega Polverini - il portavoce del Sindaco di Costanza, che ringrazio per averci messo a disposizione ila sala del Consiglio comunale, ha sottolineato l'importanza di questa Federazione ed espresso la speranza di trovare nelle bandiere quegli strumenti di dialogo europeo che purtroppo talvolta non è possibile fare con le parole. In effetti, con la nascita della Federazione ha vinto il mondo della Bandiera".

Nell'occasione, sempre Polverini, ha invitato tutti i gruppi presenti e gli altri che si aggiungeranno a Bibbiena tra un anno (sabato 27 luglio 2019) all'inaugurazione della sede di rappresentanza che sarà ospitata nel palazzo della ex Pretura della cittadina casentinese. Sabato 28 luglio prossimo alle ore 15.30 al teatro Dovizi sarà invece presentata ai gruppi di sbandieratori locali la Federazione europea, direttamente dal suo Presidente e dal vice Schlaich, in una giornata aperta a tutti i gruppi italiani interessati o che vogliano aderire. Nel frattempo, a livello europeo, si sta lavorando per l'adesione dei gruppi svizzeri, francesi e rumeni. "La Federazione europea punta ad essere una forma di scambio e conoscenza con altre realtà, per mantenere viva la curiosità sulla tradizioni e la cultura dei gruppi di sbandieratori di nazioni diverse, per creare momenti di confronto, oltre che per riuscire ad intercettare risorse europee" - spiega Polverini. La sera del 28 luglio ritorna inoltre Bandiere sotto le Stelle, evento ad ingresso gratuito, diventato un importante punto di incontro tra gruppi di sbandieratori nazionali ed internazionali.

Francesca Nassini, Vice Sindaco del Comune di Bibbiena commenta: "Soddisfazione per questo percorso che arricchisce il nostro territorio e la stessa associazione, proiettandola nel futuro e dando spazio a nuove sfide".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Federazione Europea degli Sbandieratori è una realtà

ArezzoNotizie è in caricamento