La famiglia Droandi dona volumi e reperti alla Fondazione Bruschi

Si è tenuta ieri al Centro Direzionale della Banca la firma dell'atto di donazione della famiglia Droandi a favore della Fondazione Ivan Bruschi. La cerimonia di firma si è svolta alla presenza dei commissari straordinari di Banca Etruria...

firma-droandi

Si è tenuta ieri al Centro Direzionale della Banca la firma dell'atto di donazione della famiglia Droandi a favore della Fondazione Ivan Bruschi.

La cerimonia di firma si è svolta alla presenza dei commissari straordinari di Banca Etruria, Riccardo Sora e Antonio Pironti, oltre che del Vice Direttore Generale dell'Istituto Emanuele Cuccaro e per la Fondazione Bruschi del Segretario Generale Misuri e del Conservatore Taddei. La Fondazione Ivan Bruschi e Banca Etruria sono liete quindi di ringraziare la famiglia Droandi per la donazione di volumi, reperti archeologici e oggetti di varie epoche e provenienze dal gusto collezionistico raccolti nel XIX secolo dal loro trisnonno materno duca Pompeo Carafa di Noia, Napoli, che da oggi andranno ad arricchire la collezione della Casa Museo di Ivan Bruschi. Attualmente una parte di questi preziosi oggetti è visibile all’interno della mostra

“Dal Caveau al Museo”, che raccoglie i dipinti e i vari capolavori artistici conservati dagli Istituti di Credito Banca Etruria e Banca Federico Del Vecchio, all’interno dello splendido Palazzo della Fonte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una donazione a testimonianza di un atto di munificenza e di fiducia nei confronti di Banca Etruria e della Fondazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento